Sabato, 13 Luglio 2024
Basket

Happy Casa Brindisi, la quarta sconfitta di Napoli costa il posto a Corbani

Dopo il match col punteggio finale di 90-71, la società solleva il coach dall'incarico. Sin dal primo quarto, risultato mai in discussione: è maturato così il quarto ko su quattro gare disputate

Quarta sconfitta consecutiva in campionato per la Happy Casa Brindisi, ancora a secco di vittorie in questo inizio di stagione molto complicato. Alla fine del match, salta la panchina di coach Fabio Corbani, sollevato dal suo incarico dalla società con una breve nota. La conduzione tecnica della prima squadra, in vista dell'imminente trasferta di Fiba Europe Cup in Estonia, viene affidata temporaneamente all'assistente Marco Esposito.

Tornando al PalaBarbuto di Napoli, arriva una pesante sconfitta in un match già indirizzato nel primo tempo, quando Brindisi sprofonda fino al -18 non riuscendo a trovare la via del canestro per larghi tratti dell’incontro. Unica nota positiva di serata, il rientro in campo di Sneed, all’esordio ufficiale, anche se i biancoazzurri devono registrare l’assenza di Laquintana per noie muscolare oltre a Senglin sempre out per infortunio.

Morris-Mitchell-Riismaa-Johnson-Bayehe il quintetto scelto da coach Corbani alla palla a due con Napoli a conquistare subito due rimbalzi offensivi nella prima azione di gioco anche se non frutta punti ai padroni di casa. Bayehe mostra tutto il repertorio tra tiro dalla distanza e movimenti sotto canestro dando vita a un duello di alto livello contro Zubcic, anche lui ispirato in avvio a segno con 9 punti.

Il primo break arriva a fine primo quarto con un 10-0 di Napoli che la porta sul +7 (21-14). Il black out assoluto in attacco dura più di cinque minuti in cui Brindisi non riesce a segnare e inevitabilmente scivola fino al -13, fino a quando il rientrante Sneed non sblocca il punteggio dalla lunetta. L’ingresso dell’ala americana scuote la Happy Casa ma l’ondata napoletana arriva nella seconda parte del secondo quarto a suon di triple del duo Pullen-Ennis fino a raggiungere il massimo vantaggio +19 (45-26 al 20’).

Non cambia il copione al rientro in campo, anzi Napoli allunga ulteriormente il gap sul +31 (68-37 al 27’) dominando in lungo e in largo sotto tutti i punti di vista. Amaro epilogo di una giornata completamente da dimenticare per i biancoazzurri. Si ritorna in campo mercoledì pomeriggio per la seconda giornata di Europe Cup in Estonia in casa del Kalev/Cramo. Domenica il match di campionato contro Pistoia al PalaPentassuglia alle ore 17:30.

Il tabellino

Gevi Napoli - Happy Casa Brindisi: 90-71 (21-14, 45-26, 72-45, 90-71)

Gevi Napoli: Pullen 11 (0/3, 3/7, 1 r.), Zubcic 24 (4/7, 3/4, 6 r.), Ennis 13 (5/8, 0/3, 5 r.), Jaworski 9 (0/2, 2/8, 2 r.), De Nicolao 5 (2/2, 0/1, 2 r.), Owens 4 (2/2, 5 r.), Sokolowski 12 (2/5, 2/5, 6 r.), Lever 11 (3/4, 1/1, 3 r.), Bamba, Mabor Dut Biar (6 r.), Saccoccia 1 (1 r.), Ebeling (0/1 da 3, 2 r.). All.: Milicic.

Happy Casa Brindisi: Morris 13 (3/3, 2/8, 1 r.), Mitchell 3 (1/3, 0/4, 3 r.), Sneed 8 (0/4, 1/4, 4 r.), Laszewski 5 (0/2, 1/3, 1 r.), Riismaa 12 (2/3, 2/7, 4 r.), Lombardi 4 (2/2, 0/1, 5 r.), Johnson 12 (4/6, 3 r.), Bayehe 9 (3/4, 1/2, 5 r.), Kyzlink 5 (1/2, 1/6, 1 r.), Laquintana ne, Seck ne, Malaventura ne. All.: Corbani.

Arbitri: Paternico’ – Perciavalle – Marziali.

Note - Tiri liberi: Napoli 21/31, Brindisi 15/18. Perc. tiro: Napoli 29/63 (11/30 da tre, ro 9, rd 32), Brindisi 24/64 (8/35 da tre, ro 7, rd 29).

Articolo aggiornato alle 20:40 (esonero Corbani)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa Brindisi, la quarta sconfitta di Napoli costa il posto a Corbani
BrindisiReport è in caricamento