rotate-mobile
Venerdì, 31 Marzo 2023
Basket

Happy Casa Brindisi spenta: contro Varese un'altra, pesante, sconfitta

Gli uomini di Vitucci soccombono per 72-75 al PalaPentassuglia, per la prima volta da un paio d'anni con capienza al 100 percento, ma con parecchi vuoti sugli spalti. Adesso si complica la corsa per la zona playoff, a sei giornate dal termine della regular season

BRINDISI – La Happy Casa Brindisi perde anche contro Varese (72-75) e vede allontanarsi la possibilità di accedere ai playoff. Al PalaPentassuglia (per la prima volta da due anni con capienza al 100 percento ma con parecchi vuoti sugli spalti), per la 25esima giornata del campionato di Serie A, è andata in scena una gara equilibrata. La squadra di coach Vitucci, priva degli infortunati Clark e Gentile, solo nel primo quarto è riuscita a esprimere una leggera supremazia sulla squadra allenata Roijakkers, sostenuta da una decina di varesotti. 

Nel secondo quarto, come spesso accade nei secondi quarti della New Basket, è arrivato il solito calo. Brindisi non riesce infatti ad amministrare un vantaggio di sette punti e arriva all’intervallo lungo sotto di uno (34-35). Nelle prime battute del terzo periodo la New Basket dà l’impressione di poter prendere il sopravvento, ritagliandosi un margine di sei lunghezze (46-40 al 24’), ma la Openjobmetis, con grande determinazione, tiene sempre gli avversari sotto tiro. L’ultimo periodo è il più difficile per la Happy Casa. La svolta arriva al 36’, quando Keen realizza la tripla del sorpasso. Da quel momento, la New Basket si spegne. 

La partita è stata condita da veementi rimostranze nei confronti della terna per alcune discutibili decisioni che nei momenti cruciali della contesa avrebbero penalizzato la Happy Casa. Va detto però che anche oggi la Stella del Sud ha riproposto le lacune emerse domenica scorsa a Napoli. La squadra è infatti parsa priva di mordente e di idee. Al netto di Perkins (21 punti), non ha brillato praticamente nessuno. La sconfitta rimediata contro un avversario diretto pesa dunque come un macigno sulle velleità playoff. Nulla è ancora perduto, ma va considerato che nelle prossime sei, ultime, giornate della regular season, Brindisi dovrà affrontare ben quattro trasferte, a partire da quella di sabato prossimo in quel di Trento, quando la Happy Casa avrà a disposizione un solo risultato: la vittoria. 

Happy Casa - Openjobmetis Varese: la gara nelle foto di Vito Massagli

Primo quarto

Happy Casa Brindisi parte con Harrison, Visconti, Zanelli, Udom, Perkis. Varese risponde con Beane, Sorokas, De Nicolao, Vene, Librizzi. Hudom, a segno con due triple nei primi tre minuti, è il protagonista nell’avvio di gara della Happy Casa. Al 6’ un solo punto separa le due squadre (10-9). L’equilibrio si spezza per la prima volta all’8’, quando Zanelli, da tre, piazza il canestro del +7 (18-11). Ma la Openjobmetis non lascia scappare gli avversari. Alla fine del primo quarto, il distacco scende a quattro lunghezze (20-16). 

Secondo quarto

Nel secondo quarto Vitucci lascia riposare Harrison, gravato da due falli, dando più spazio a Zanelli Gaspardo. La contesa resta sostanzialmente equilibrata, con Varese che fatica a colmare i divario accumulato nel primo quarto. Al 17’ Brindisi è sempre avanti di sette punti (31-24). Ma la squadra di coach Roijakkers non molla di un centimetro e al 19’ riapre la gara, tornando a un solo punto dalla New Basket (31-30). Proprio allo scadere del primo tempo, Varese piazza il canestro del sorpasso (34-35). 

Terzo quarto

Dopo l’intervallo lungo la Happy Casa Brindisi torna in campo con piglio più deciso. Grazie alle realizzazioni di Udom, Harrison e Perkins, Varese, al 24’, insegue nuovamente, staccata di sei punti (46-40). Ma gli ospiti restano agganciati alla partita e grazie sempre al 24’ capitalizzano al massimo un fallo tecnico fischiato, per proteste, a Vitucci, riportandosi a due sole lunghezze da Brindisi. I toni agonistici salgono. Al 19’ Brindisi riacquisisce un vantaggio di sei punti (59-53). Alla fine del terzo periodo, il gap scende di una sola lunghezza (59-54). 

Ultimo quarto

I primi minuti dell’ultimo periodo sono segnati da tanti errori al tiro dalla Happy Casa, che al 33’ si ritrova a dover gestire un solo punto di vantaggio (61-60). L’equilibrio la fa sempre da padrone. Al 36’, Keene realizza la tripla del sorpasso (66-69). Varese difende il vantaggio con le unghie e con i denti. A un minuto dalla fine Brindisi è sotto di 1. Negli ultimi 60 secondo, alla Happy Casa non riesce l’aggancio. 

Il tabellino 

HAPPY CASA BRINDISI-OPENJOBMETIS VARESE: 72-75 (20-16, 34-35, 59-54, 72-75)
 
HAPPY CASA BRINDISI: Adrian (0/1 da 3), Zanelli 9 (0/1, 2/4, 4 r,), Harrison 15 (3/7, 2/6, 7 r.), Visconti 4 (2/3, 0/6, 4 r.), Gaspardo 10 (3/5, 1/4, 2 r.), Redivo 2 (1/4, 0/4, 3 r.), De Zeeuw (1 r.), Udom 11 (1/2, 3/3, 5 r.), N. Perkins 21 (10/17, 13 r.), Barnaba ne, Epifani ne. All.: Vitucci.
 
OPENJOBMETIS VARESE: Beane 6 (3/6, 0/2, 4 r.), Woldetensae 4 (1/3, 0/4, 3 r,), Sorokas 10 (2/5, 0/2, 7 r.), De Nicolao 5 (2/6, 5 r.), Vene 19 (4/5, 3/5, 4 r.), Reyes 7 (3/4, 0/1, 2 r.), Librizzi, Keene 23 (4/11, 3/9, 3 r.), Virginio (0/2 da 3), Ferrero ne, Caruso 1 (4 r.). All.: Roijakkers.
 

ARBITRI: Sahin – Bongiorni – Noce.
?
NOTE - Tiri liberi: Brindisi 8/19, Varese 19/24. Perc. tiro: Brindisi 28/67 (8/28 da tre, ro 11, rd 32), Varese 25/65 (6/25 da tre, ro 8, rd 34). Usciti per cinque falli: Harrison (B) al 40’ (72-73). Fallo tecnico: coach Vitucci (B) al 24’ (46-40).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa Brindisi spenta: contro Varese un'altra, pesante, sconfitta

BrindisiReport è in caricamento