rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Basket

Magnifica Happy Casa: anche Venezia ko nell'arena del PalaPentassuglia

Brindisi si impone per 81-80 in una gara tiratissima, conquistando la quinta vittoria di fila. Visconti piazza il canestro del trionfo in un finale infuocato

BRINDISI - Il PalaPentassuglia è esploso all’ultimo respiro di una gara tiratissima, quando Tonut ha sbagliato la schiacciata che avrebbe condannato la Happy Casa. Poco prima, un grande Visconti aveva realizzato il canestro che ha fissato il punteggio sull’81-80. Una magnifica New Basket si impone anche sulla Reyer Venezia in una gara dalle mille emozioni, nell’arena infuocata del palazzetto di contrada Masseriola. Il roster di Vitucci strappa la quinta vittoria consecutiva. Lo fa con pieno merito, se si considera che ha avuto spesso in mano il pallino della contesa. 

MVP_4778-2

Straordinario l’approccio alla gara della Stella del Sud, che nel primo tempo, a suon di triple, rifila un massimo vantaggio di 19 punti a una irriconoscibile Reyer. Nel secondo quarto gli ospiti si risollevano, ma il gap resta stabilmente intorno alla doppia cifra. Il secondo tempo è all’insegna dell’equilibrio. I tifosi brindisini sudano freddo fra la fine del terzo periodo e l’inizio del quarto, quando l’Umana prende il sopravvento, fino a piazzare il sorpasso. Brindisi però riordina le idee e nel sfodera una strepitosa prova d’orgoglio, in un n avvincente finale punto a punto, Brindisi mantiene saldi i nervi e con l’acuto di Visconti (15 punti) porta a casa la posta in palio e aggancia momentaneamente l’Armani in vetta alla classifica, a quota 10 punti. Ad ogni modo viene staccata la Virtus  Bologna, che ha perso in quel di Tortona. 

MVP_4799-2

Sulla vittoria ancora una volta c’è l’impronta di Nick Perkins (26 punti), che oltre a dominare, come di consueto, sotto le plance, ha anche tirato dalla lunga distanza con un micidiale 3/3. Josh Perkins (13 punti) è sempre più autorevole in cabina di regia. Chappell (9) stato preziosissimo nei momenti critici del mach. Anche oggi, insomma, si è vista una New Basket che ha giocato a ritmi vertiginosi, all’insegna del corri e tira. Lo stesso tipo di gioco adesso andrà riproposto mercoledì prossimo (3 novembre), in casa dei turchi del Darussafaka Tefken, dove Brindisi cercherà di conquistare la prima vittoria in Champions. Domenica prossima, invece, trasferta sul paruet di Varese. 

MVP_4752-2

Primo quarto

La Happy Casa parte con Adrian, Josh Perkns, Visconti, Chappell, Nick Perkins. Venezia risponde con Stone, Vitali, Mazzola, Tonut, Watt. Nick Perkins detta subito legge nel pitturato, ben imbeccato dal suo omonimo Josh. Con i canestri del centro americano, la New Basket al 3’ è avanti di 6 (7-1). Subito nel match anche Visconti, autore nel giro di un minuto di due triple che arrotondano il vantaggio a + 9 (12-3). Con una difesa estremamente aggressiva, Brindisi manda in totale confusione l’Umana, che al 5’, sommersa da una grandinata di triple, va sotto di 19 (30-9 al 9’). Alla fine del quarto, il gap si riduce (30-16).

Secondo quarto

In avvio di secondo quarto calano l’intensità difensiva e la brillantezza offensiva della Happy Casa. La Reyer ne approfitta per ridurre il disavanzo a -7 (33-26), riaprendo i giochi. Dopo la fase di sbandamento, Brindisi si riassesta, contenendo il tentativo di rimonta della Reyer. Al 18’, la Happy Casa ha nuovamente un margine di 12 punti (43-31). Ma alla fine del parziale Brindisi spegne nuovamente l’interruttore, chiudendo il tempo avanti di 8 (45-37).

Happy Casa - Umana Reyer Venezia nelle foto di Vito Massagli

Terzo quarto

L’inerzia pende dalla parte della Reyer dopo l’intervallo lungo. Al 24’, spenta in attacco, Brindisi vede assottigliarsi il vantaggio ad appena 3 punti (54-51 al 26’). Le amnesie difensive della Happy Casa vengono in parte risolte da Perkins, a segno anche dalla lunga distanza in ben tre occasioni. Ma il centro americano da solo non basta a contenere una Reyer che chiude il periodo con un distacco di appena due punti (63-61). 

Ultimo quarto

La Reyer ha ormai il dominio del gioco e a inizio dell’ultima frazione piazza il sorpasso (63-67) andando per la prima volta in vantaggio dall’inizio della gara. Con i suoi fuoriclasse, l’Umana prende in mano le redini dell’incontro, ma Brindisi vende cara la pelle e riporta la contesa sui binari dell’equilibrio. Al 37’, arriva il controsorpasso (73-72). Il finale, incandescente, è all’insegna del punto a punto. A 19 secondi dal termine, Brindisi è sotto di uno (79-80). A  3 secondi dalla fine, Visconti, con freddezza, realizza il canestro della vittoria.

Il tabellino

HAPPY CASA BRINDISI–UMANA REYER VENEZIA: 81-80 (30-16, 45-37, 63-61, 81-80)
    
HAPPY CASA BRINDISI: Carter, Adrian 6 (3/8, 0/2, 4 r.),  J. Perkins 13 (2/5, 2/4, 3 r.),  Zanelli (0/2 da 3, 1 r.),  Visconti 15 (2/2, 3/4, 5 r.), Gaspardo 3 (0/1, ¼, 2 r.), Ulaneo ne, Chappell 9 (0/3, 3/5, 5 r.), Clark 3 (1/3, 0/2, 1 r.), Udom 6 (1/3 da 3, 3 r.), N. Perkins 26 (4/9, 3/3, 6 r.), Guido ne. All.: Vitucci.

UMANA REYER VENEZIA: Stone 7 (0/1, 2/4, 10 r.), Tonut 15 (2/5, 1/6, 8 r.), Daye 8 (0/3, 2/4, 2 r.), Charalampopoulos ne, Sanders 10 (2/2, 2/3, 1 r.), Phillip 18 (3/5, 4/6, 1 r.), Mazzola 2 (0/1, 0/1, 7 r.), Brooks 9 (2/2, 1/1, 1 r.), Cerella ne, Vitali 3 (0/1, 1/6, 1 r.), Watt 8 (3/9, 8 r.). All.: De Raffaele.

Arbitri: Paternico’ – Di Francesco – Pepponi.

NOTE - Tiri liberi: Brindisi 18/224, Venezia 17/20. Perc. tiro: Brindisi 25/61 (13/29 da tre, ro 8, rd 25), Venezia 25/60 (13/31 da tre, ro 12, rd 29).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magnifica Happy Casa: anche Venezia ko nell'arena del PalaPentassuglia

BrindisiReport è in caricamento