rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Basket

Happy Casa: la vittoria sfuma nel finale, Cluj passa al PalaPentassuglia

I rumeni si impongono per 71-76 al termine di una gara equilibrata, in cui Brindisi si era risollevata da uno svantaggio di 10 punti. Seconda sconfitta in Champions per la New Basket

BRINDISI – Nuovamente rimandato l’appuntamento con la prima vittoria in Champions League, per la Happy Casa Brindisi. La squadra di Vitucci ha dato vita a una gara di grande spessore agonistico contro i rumeni dell’U-Bt Cluj Napoca, che nel finale di una sfida equilibrata hanno dato lo scatto di reni decisivo, imponendosi di 5 lunghezze (71-76). Prestazione di ben altro spessore, ad ogni modo, quella fornita dalla New Basket, rispetto al disastroso esordio contro l’Hapoel Holon. 

Davanti a circa 1500 spettatori, Brindisi nell’ultimo quarto, avanti di otto, ha dato l’impressione di poter portare a casa i due punti, dopo un grande recupero da un massimo svantaggio di 10 punti accumulato in un pessimo terzo periodo. Ma un Cluj mai domo, risollevatosi dal blackout accusato fra il 30’ e il 35’, nel finale ha messo a segno il controsorpasso. Il momento decisivo del match è stato un instant replay che a due minuti dalla fine, su risultato di perfetta parità, ha assegnato una rimessa offensiva agli ospiti. 

Alla Happy Casa non è bastata la grande prova di Visconti (15 punti), che nell’ultimo periodo, con tre triple di fila, ha preso per mano la New Basket. Fondamentale, come al solito, la prestazione nel pitturato di Nick Perkins (19 punti), protagonista di uno scontro fra titani con Stipanovic, top scorer con 22 punti. Hanno pesato, e non poco, le assenze dell’infortunato Gaspardo e di Chappel, risultato positivo al Covid venerdì scorso. Nuova bocciatura per Myles Carter, in campo per soli 2,24 minuti. Ancora lontano da una condizione accettabile Wes Clark, reduce da un lungo infortunio. Da domani, per la Happy Casa, testa alla trasferta sul parquet della Vanoli Cremona in programma sabato prossimo (ore 19). Il prossimo impegno in Champions, invece, è in calendario mercoledì 3 novembre, alle ore 18, in casa dei turchi del Darussafaka Tefken, che mercoledì pomeriggio affronteranno Hapoel Holon. 

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi parte con Adrian, Josh Perkins, Visconti, Redivo, Nick Perkins. Cluj risponde con Guzman, Stipanovic, Bircevic, Stewart, Richard. In un avvio equilibrato, le squadre si affrontano a ritmi sostenuti. La Happy Casa soffre sotto le plance la fisicità di Stipanovic, perno del gioco del Cluj. La New Basket si appoggia invece a Nick Perkins, grande lottatore nel pitturato. Per le soluzioni dalla lunga distanza, ci sono Josh Perkins e Visconti. Si procede all’insegna del punto per l’intera durata del quarto, che si conclude con un + 3 per Napoca (15-18).

Udom, Happy Casa Cluj Champions-2

Secondo quarto

In avvio del secondo quarto, Cluj prende un piccolo margine (15-20), ma la contesa resta equilibrata, con le difese (aggressive su entrambi i fronti) che prevalgono sugli attacchi. La Happy Casa continua a prediligere la vita del tiro da tre, come certificato dalla tripla di Udom che al 15’ riporta la New Basket a un possesso dagli ospiti (20-22). Al 17’, è di nuovo parità (24-24). Alla fine del primo tempo, Brindisi è sotto di 1 (29-30).

Josh Perkins, Happy Casa Cluj Champions-2

Terzo quarto

Cluj rientra in campo dopo l’intervallo lungo con maggiore convinzione. Al 22’, il vantaggio dei rumeni lievita sul + 9 (29-38), complice un atteggiamento difensivo troppo molle da parte della New Basket. Vitucci getta nella mischia anche un Wes Clark ancora lontano dalla miglior condizione per dare una scossa. Al 16’, il distacco della New Basket per la prima volta è in doppia cifra (33-43). Due triple consecutive di Redivo e Perkins, al 27’, rimettono la Happy Casa in pista (39-43). Alla fine del periodo, la Stella del Sud è sotto di 6 (41-47).

Ultimo quarto

In avvio di ultimo periodo sale in cattedra Visconti, con tre triple che risollevano la Happy Casa, dando il la al sorpasso (52-51). Trasformata rispetto al precedente parziale, Brindisi innesta una marcia in più rispetto al Cluj. Al 35’, una New Basket travolgente conduce di 8 (63-55). Cluj non ci sta. Dopo il pauroso sbandamento, i rumeni si riassestano, regalando alla contesa un avvincente finale. Al 38’, regna ancora la parità (64-64). Il cammino della New Basket si complica al 38’, quando viene fischiato un fallo anti sportivo a Josh Perkins. Cluj capitalizza al meglio la situazione con un break di 5-0 che equivale al controsorpasso (66-69). A 43 secondi dalla fine, una tripla di Richard segna il – 3 per la Happy Casa (71-74). Si tratta della giocata che decide l’incontro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa: la vittoria sfuma nel finale, Cluj passa al PalaPentassuglia

BrindisiReport è in caricamento