rotate-mobile
Basket

Happy Casa: nuove gerarchie e difesa "mani in faccia" per battere Treviso

Si gioca al PalaPentassuglia domenica 19 dicembre. New Basket in cerca del riscatto dopo le quattro sconfitte consecutive subite in campionato e l'ultima in Champions in Romania

BRINDISI - Le quattro sconfitte consecutive subite in campionato e l’ultima in Champions a Cluj Napoca richiedono un immediato riscatto da parte di Happy Casa Brindisi, per evitare di compromettere quando di buono è stato costruito nella prima parte del campionato e pregiudicare l’accesso alle Final eight, primo obbiettivo programmato dalla società. La formazione della NutriBullet Treviso di coach Max Menetti potrebbe sembrare alla immediata portata di Happy Casa se solo la squadra di coach Vitucci non fosse reduce da un periodo critico coinciso con il peggior rendimento complessivo della nuova stagione agonistica. Treviso, infatti, viene da una sconfitta interna inaspettata (63-73 contro Pesaro) e da una rocambolesca caduta in Champions dove sul parquet di Vef Riga ha perso la partita con un canestro da 3 punti realizzato da Riley sul filo di sirena, all’ultimo secondo di gara. Una formazione avversaria che è a quota 12 in classifica alla pari con Happy Casa e che scenderà in campo al PalaPentassuglia con la stessa voglia di riscatto in una sfida che vale come un quasi-spareggio per accedere alle Final eight.

Atteggiamento difensivo: è l’ora del "mani in faccia"

Le ultime prestazioni della difesa di Happy Casa Brindisi, contro Milano ma in particolare contro Reggio Emilia e Cluj Napoca, tuttavia, hanno evidenziato un preoccupante stato di rilassatezza dei singoli giocatori e del reparto, che deve essere necessariamente evitato contro la formazione della NutriBullet Treviso, per scongiurare una sconfitta che ne comprometterebbe la corsa all’accesso alle Final Eight. Il reparto non dovrà lasciare enormi spazi agli avversari, favorendo facili penetrazioni nel pitturato e attuare marcature individuali più strette sul perimetro, restituendo la giusta “aggressività” a un settore che era stato il punto di forza della squadra e che ora sembra aver perso di intensità e forza mentale. In particolare nelle ultime partite Adrian Nathan e Raphael Gaspardo, si sono trovati troppo spesso lontani dal canestro e dalle rispettive marcature, in difficoltà nella lotta ai rimbalzi e anche assenti o distratti sulla presa delle seconde e terze palle, risultando altresì molto imprecisi nei tiri a canestro. E non si può pensare di affidare ancora tutto sulle spalle di Nick Perkins, apparso anche lui in difficoltà nelle ultime partite, e sulla ripresa di Jeremy Chappell, considerato che anche gli altri componenti del roster sono risultati abbastanza molli in difesa. Coach Vitucci, perciò, deve chiedere ai suoi giocatori di rivedere il proprio atteggiamento e pretendere una difesa da “mani in faccia” per rendere più efficace la propria azione e recuperare contro Treviso l’energia del reparto che è stato alla base delle 6 vittorie consecutive.  

Wes Clark, Happy Casa Brindisi-Milano

Coach Vitucci alle prese con nuove gerarchie

E’ evidente che dopo le trasferte di Bologna e in Romania, con il rientro di Lucio Redivo e il palese calo di forma di alcuni giocatori-chiave, contro Treviso coach Vitucci sarà chiamato ad adottare nuove scelte sulla composizione delle gerarchie. Il giocatore argentino è apparso completamente recuperato dopo l’infortunio subito alla spalla e, soprattutto contro Cluj Napoca, con i suoi 21 punti realizzati in 16 minuti di presenza in campo, e con la sua energia trainante, ha dimostrato di poter essere la “guardia” che Happy Casa sta cercando. E’ probabile, perciò, che contro Treviso, coach Vitucci accordi a Lucio Redivo maggior minutaggio e limiti, invece, l’utilizzo di Wes Clark, ancora alla ricerca del miglior rendimento costante e della più adeguata interpretazione del ruolo di guardia. E coach Vitucci potrebbe anche rivedere nuove gerarchie in funzione del maggiore impiego di Jeremy Chappell (nella foto sotto), che può occupare i ruoli di 2/3 con buon rendimento. 

happy casa brindisi-oriora pistoia_jeremy chappell-2

La terna arbitrale

La direzione di gara Happy Casa Brindisi - Nutribullet Treviso è affidata alla terna arbitrale guidata da Michele Rossi di Anghiari (Arezzo) che si avvarrà della collaborazione di Mark Bartoli di Trieste e di Edoardo Gonella di Genova. Al “tavolo” ci saranno Giuseppina Rendinella di Foggia (segnapunti), Veronica Monaco (cronometro) e Fabiola Monaco (24 secondi) di Brindisi. Si gioca al PalaPentassuglia con palla a due alle ore 20.45 e diretta televisiva trasmessa sulle reti Rai Sport HD e Discovery +. La radiocronaca della partita sarà affidata alla emittente brindisina Ciccio Riccio condotta da Lilly Mazzone in diretta, che si avvarrà della collaborazione tecnica di Simone Silvestro, con commenti e interviste in diretta dalla sala stampa.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa: nuove gerarchie e difesa "mani in faccia" per battere Treviso

BrindisiReport è in caricamento