rotate-mobile
Basket

Happy Casa non stecca (81-57) contro il Groningen: la qualificazione si deciderà in Estonia

Reduce dalla disastrosa sconfitta contro Pesaro, la squadra di Vitucci si impone sul modesto avversario olandese. Mercoledì prossimo spareggio per il passaggio del turno sul parquet del Kalev Cramo, ma prima la trasferta contro la Virtus Bologna

BRINDISI - La reazione rispetto alla disfatta rimediata domenica scorsa contro Pesaro c'è stata. La Happu casa si è imposta sugli olandesi del Donar Groningen (81-57), nel quinto turno della fase a gironi di Europe Cup. Contro una squadra senza obiettivi e a secco di vittorie, gli uomini di coach Vitucci hanno disputato un primo tempo poco convincente, concedendo fin troppo ai modesti avversari. Solo nel terzo quarto la Stella del Sud ha preso in mano l'inerzia della partita, mettendosi al riparo da brutte sorprese. 

Protagonista della partita è stato Reed (16 punti), che dopo la disastrosa prova contro Pesaro, ha messo nuovamente in mostra il suo talento. Discreta la prestazione di Perkins (13 punti). Ancora in ombra Bowman (4 punti), che non riesce a prendere esprimere il potenziale che ci aspetta da un giocatore del suo livello. Delle risposte, rispetto alla debacle di domenica scorsa, sono arrivate anche da Etpou (10) e Burnell (9). 

Brindisi, ad ogni modo, conquista una vittoria che la tiene pienamente in corsa per il passaggio del turno. Si deciderà tutto mercoledì prossimo, quando la New Basket disputerà una sorta di spareggio sul parquet degli estoni del Kalev Cramo, già superati all'andata di un punto. Entrambe le squadre avranno un solo risultato a disposizione, la vittoria, per passare quanto meno come secondi del girone F. Ma prima della trasferta in Nord Europa, l'Happy Casa domenica prossima è attesa da un durissimo impegno sul parquet della Virtus Bologna.

Tornando al match contro il Groningen, da rimarcare il clima di festa che siè respirato in un PalaPentassuglia gremito da oltre 3mila spettatori, fra cui centinaia di bambini e ragazze di scuole e società sportive del territorio. Una bella festa dello sport. 

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi parte con Etou, Burnell, Reed, Bowman, Perkins. Donar Groningen risponde con Williams, Mast, Gaddefors, Zakis, Mbunce. La New Basket approcci la gara con tutt’altro spirito rispetto all’avvio disastroso della sfida contro Pesaro. Aggressiva e combattiva, la New Basket al 4’ è avanti di 7 (10-3). Superatala fase iniziale di assestamento, gli olandesi cominciano a esprimere il loro gioco. All’8’, grazie a una difesa brindisina un po’ troppo molle, arriva l’aggancio (11-11). Al 9’, il sorpasso (14-15). Alla fine del quarto, resta il vantaggio di un punto (16-17).

Secondo quarto

Nei primi minuti del secondo periodo, come da tradizione, Mezzanotte sale in cattedra con le sue doti balistiche. Si gioca a ritmi sostenuti, fra sorpassi e controsorpassi. Brindisi ha un piglio più deciso. Al 17’, gli uomini di Vitucci si ritagliano un vantaggio di sei punti (33-27). Ben imbrigliati dalla difesa della Happy Casa, gli olandesi trovano con fatica la via del canestro. Al 10’, il divario sale a 8 punti (41-34). Alla fine del primo tempo, Brindisi è avanti di 6 (43-37). 

Terzo quarto

Dopo l’intervallo lungo, la Happuy Casa rientra in campo con l’obiettivo di imprimere una sterzata decisiva alla partita. Al 34’ il vantaggio è per la prima volta in doppia cifra, ma Groningen non getta la spugna. La Stella del Sud commette qualche distrazione di troppo. In attacco non tutto fila liscio. Alla fine della frazione, la Happy Casa è sul + 11 (58-47).

Ultimo quarto

Gli olandesi non danno l'impressione di poter ribaltare le sorti della partita. Nei primi minuti dell'ultimo quarto, la Happy Casa prende definitivamente il sopravvento. Al 34', il vantaggio sale a 17 punti (64-57). Da quel momento in poi, pura accademia al PalaPentassuglia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa non stecca (81-57) contro il Groningen: la qualificazione si deciderà in Estonia

BrindisiReport è in caricamento