rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Basket

Happy Casa Brindisi: quarta vittoria di fila, sfatato il tabù Cremona

Successo sofferto per la New Basket in trasferta (73-80). Nell'ultimo quarto rimonta da -14 della Vanoli di Matteo Spagnolo. Decisiva una tripla di Adrian nel finale

BRINDISI – Da sette partite la Happy Casa Brindisi non riusciva a battere Cremona in Serie A. La bestia nera è stata finalmente domata stasera (sabato 23 ottobre) al Palasport Mario Radi, dove la squadra di Vitucci ha conquistato la quarta vittoria consecutiva (73-80) in una gara in cui si è rischiato grosso, perché gli ospiti hanno dissipato nell’ultimo periodo un vantaggio di 14 punti, consentendo al roster di coach Galbiati di tornare pienamente in partita. Si tratta ad ogni modo di due punti pesantissimi per la New Basket, che oltre a Gaspardo e Chappell (ai box da più di una settimana rispettivamente per un guaio alla caviglia e per il Covid), al secondo minuto della sfida odierna ha perso anche Redivo per un infortunio alla spalla rimediato a seguito di una violento impatto sul parquet. 

Nei primi tre periodi la gara è stata saldamente nelle mani della New Basket, partita con Nick Perkins, Redivo, Visconti, Clark, Josh Perkins. Fin dalle prime battute Brindisi tira con grande precisione dalla lunga distanza. Al 9’, a suon di triple, la Stella del Sud conduce già di 11 (17-28), chiudendo la frazione con il medesimo margine (19-28). Nel secondo periodo le percentuali realizzative della New Basket si abbassano, ma Cremona non ne approfitta, chiudendo il primo tempo con un gap di 14 lunghezze (30-44). Dopo l’intervallo lungo, la Vanoli aumenta i ritmi, mentre Brindisi si inceppa, vedendo scendere il vantaggio a soli 6 punti al 25’. Ci pensa Nick Perkins, con due triple che danno il la a un parziale di 8-0, a risollevare i suoi. In avvio dell’ultimo quarto, avanti di 12, gli ospiti vanno nel pallone e subiscono il prepotente ritorno di fiamma di Cremona, che, trascinata anche dal giovane brindisino Matteo Spagnolo, in presto dal Real Madrid, riduce gradualmente il divario, fino a riagganciare gli avversari (70-70) al 39’. 

In un infuocato ultimo minuto, è Adrian, di fatto, a regalare la vittoria a Brindisi, con la tripla con cui, a 30 secondi dalla fine, realizza il canestro del 72-75. Mai così in forma il lungo americano (19 punti) da quando è a Brindisi. Nulla di nuovo, invece, da parte di Nick Perkins (24 punti), anche oggi grande protagonista, che però ha macchiato la sua splendida prestazione con un’espulsione rimediata a fine partita, a seguito di un battibecco con un tifoso cremonese. Bene anche l’altro Perkins, Josh (15 punti), in crescita in fase di impostazione del gioco. Solita prestazione di personalità in cabina di regia anche da parte di Zanelli (8 punti). Qualche timido segnale di ripresa lo ha dato Carter (2 punti), impiegato per 7 minuti. 

Al netto del blackout accusato nell’ultimo parziale, insomma, vittoria meritata per la Happy Casa Brindisi, che sabato prossimo (ore 19:30) ospiterà l’Umana Reyer Venezia, con la speranza di recuperare Chappell e Gaspardo e l’auspicio che Redivo possa essere recuperato. 

Il tabellino

VANOLI CREMONA – HAPPY CASA BRINDISI: 73-80 (19-28, 30-44, 56-68, 73-80)
    
VANOLI CREMONA: Agbamu ne, Vecchiola ne, Harris 20 (3/9, 4/7, 4 r.), Sanogo (2 r.), McNeace 4 (2/5, 5 r.),  Pecchia 9 (3/5), Spagnolo 10 (2/5, 2/3), Tinkle 5 (2/4, 0/1, 5 r.), Cournooh 10 (2/4, 0/1, 5 r.), Miller 15 (2/4, 3/9, 3 r.). All.: Galbiati.

HAPPY CASA BRINDISI: Carter 2 (1/2, 2 r.), Adrian 19 (8/12, 1/3, 7 r.),  J. Perkins 15 (2/4, 3/5, 4 r.),  Zanelli 8 (1/1, 1/3, 6 r.),  Visconti 3 (0/1, 1/5, 3 r.), Ulaneo, Redivo, Clark 7 (2/5, 1/3, 4 r.), Udom 2 (1/1, 0/5, 6 r.), N. Perkins 24 (8/15, 1/3, 7 r.), Guido ne. All.: Vitucci.

Arbitri: Lorenzo BALDINI, Mark BARTOLI, Gabriele BETTINI.

NOTE - Tiri liberi: Cremona 11/14, Brindisi 10/14. Perc. tiro: Cremona 26/61 (10/25 da tre, ro 7, rd 24), Brindisi 31/68 (8/27 da tre, ro 14, rd 29).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa Brindisi: quarta vittoria di fila, sfatato il tabù Cremona

BrindisiReport è in caricamento