Martedì, 16 Luglio 2024
Basket

Happy Casa: vincere contro Verona per ritornare a pensare in grande

Si gioca domenica (12 febbraio), alle ore 19, al PalaPentassuglia. Reed recuperato dopo la sub lussazione del dito rimediata a Venezia

BRINDISI - Di occasioni favorevoli per cambiare la storia del proprio campionato Happy Casa Brindisi ne ha avute e coltivate molte, ma questa con la formazione della Tezenis Verona è decisamente quella da non perdere.

I risvolti positivi di una possibile vittoria

Con una eventuale vittoria contro Tezenis Verona, infatti, Happy Casa Brindisi potrebbe centrare due obiettivi importanti che segnerebbero una svolta definitiva a questo campionato. Intanto la squadra di coach Vitucci potrebbe allontanarsi immediatamente dall’incubo della zona retrocessione perché staccherebbe proprio la squadra di coach Ramagli al penultimo posto. Con 2 punti in più, infatti, salirebbe a 8 la differenza di graduatoria di Happy Casa (12 per Verona e 20 per Brindisi) e inoltre potrebbe ribaltare la differenza canestri del risultato del girone d’andata, finito 100-97 per gli scaligeri, dopo un tempo supplementare, vincendo con un margine superiore ai 3 punti. Contestualmente si aprirebbero per Happy Casa concrete prospettive per pensare a uno dei posti della classifica che danno diritto a partecipare alle finali play off. Un risultato di grande importanza che ripagherebbe società e tifosi per la mancata partecipazione alle fasi successive della competizione europea e, soprattutto, per il fallito accesso alle prossime Final Eight di Coppa Italia, in programma la prossima settimana a Torino. 

Esultanza Happy Casa Brindisi contro Virtus Bologna 5

La "crescita" gradita per la svolta decisiva 

Le ultime tre partite di campionato con le vittorie contro Virtus Bologna, Reggio Emilia e Venezia meritano una giusta conclusione con la conquista di una quarta vittoria consecutiva da realizzare contro Verona, perché al di là dei risultati conseguiti, la squadra ha mostrato una crescita notevole di rendimento e di personalità, prima sconosciute. Contro Verona tocca mettere a frutto e concludere questo ciclo fortunato di risultati per guardare in avanti e porsi il possibile obiettivo dell’inserimento definitivo in zona play off. Rispetto alla partita della prima parte del girone d’andata questa Happy Casa è decisamente un’altra squadra, avendo ritrovato la leadership e la personalità di D’Angelo Harrison, sia pure ancora alla ricerca della migliore condizione di forma e del ritmo partita, che con Jason Burnell, costituiscono la vera anima della squadra, e con Doron Lamb e Jordan Bayehe le novità tattiche tanto attese.

Marcquise Reed: recupero possibile 

Dopo l’infortunio subito a Venezia (sub lussazione del dito della mano destra) il miglior realizzatore della squadra di coach Vitucci, in settimana si è allenato regolarmente ma solo ieri ha provato a giocare, messo in sesto dalle cure dello staff medico e del fisioterapista Rino Longo. Si tratta di un recupero importante perché Reed anche a Venezia ha dimostrato di poter assicurare un ottimo potenziale offensivo per la squadra, sia pure in una formazione in cui coach Vitucci può contare su un eccellente batteria di guardie, che spesso l’allenatore brindisino utilizza insieme. Contro Verona sono pronti a scendere in campo Bruno Mascolo, Ky Bowman e all’occasione anche Doron Lamb in grado di ricoprire più ruoli con uguale rendimento. Nella difesa ritrovata ci sarà posto per Nick Perkins e Jordan Bayehe con l’alternativa di uno schieramento già collaudato in posizione “4/5”  in relazione al ruolo che potrà occupare Jason Burnell (se da numero 3 o da 4), nel caso in cui Reed non riuscisse a recuperare e Doron Lamb occupare la posizione di guardia (senza contare che è ancora tesserato con Happy Casa Junior Etou che è un numero 4 e si apprende che sia in gran forma in allenamento con la squadra). 

Il nuovo look di Tezenis Verona 

La voglia di continuare a lottare per salvare la permanenza in serie A è ferma e decisa sia in società che nella squadra. Coach Alessandro Ramagli per tirarsi fuori dalla delicata posizione di classifica proprio in questi giorni ha di fatto preteso di rifare il look alla sua squadra, ricostruendola in ruoli chiave con gli ingaggi di Giovanni Pini e Devin Davis, che certamente sono in predicato di debuttare contro Happy Casa. Due innesti che danno concretezza e nuovo vigore a una squadra che, è bene non dimenticarlo, fino a due settimane fa ha creato difficoltà enormi in casa di Virtus Bologna, uscendo sconfitta dalla Segafredo Arena con un margine di 5 punti (87-82) dopo aver lottato a testa alta per tutta la partita. 

Silvia Marziali-2

Al PalaPentassuglia arbitra Carmelo Lo Guzzo

Happy Casa Brindisi- Tezenis Verona è affidata alla direzione di gara di Carmelo Lo Guzzo di Pisa che si avvarrà della collaborazione di Alessandro Perciavalle di Torino e della signora Silvia Marziali (nella foto sopra) di Roma. Designati al tavolo della giuria Fabiola Monaco di Brindisi (segnapunti), Rosa Melucci di Taranto (Cronometrista), Daniela Calcagno di Brindisi (24 secondi). Si gioca domenica, 12 febbraio, al PalaPentassuglia di contrada Masseriola, con palla in due alle ore 19. La partita sarà trasmessa in diretta streaming sul canale di Eleven Sports a partire dalle ore 19, mentre la radiocronaca sarà come di consueto affidata alla emittente brindisina Ciccio Riccio, condotta dalla sala stampa del PalaPentassuglia ed affidata alla giornalista Lilly Mazzone con il contributo tecnico di coach Tonino Bray.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa: vincere contro Verona per ritornare a pensare in grande
BrindisiReport è in caricamento