Martedì, 16 Luglio 2024
Basket

Happy Casa: contro Varese la possibile gara della svolta, fuori gli artigli

Coach Vitucci dovrà rinunciare alla utilizzazione di Wes Clark, infortunatosi in settimana nel corso degli allenamenti. E’ incerta la presenza di Alessandro Gentile, sulla cui utilizzazione si deciderà solo poco prima della partita. Si gioca domenica (3 aprile), alle ore 17, al PalaPentassuglia

BRINDISI - Contro Varese si chiede alla squadra di coach Vitucci una prova di orgoglio, di lottare con la grinta, la giusta cattiveria agonistica e la dovuta concentrazione, qualità indispensabili per ottenere la vittoria anche per riscattare la mortificante sconfitta di Pesaro, per far dimenticare le 9 stoppate che Gevi Napoli ha stampato in faccia ai “molli” giocatori brindisini e concludere con dignità le ultime 7 partite che restano ancora da disputare, centrando l’obiettivo play off.

Al PalaPentassuglia con Stp

Più gioco di squadra e voglia di vincere

La squadra dovrà rinunciare all’apporto di Wes Clark e probabilmente anche a quello di Alessandro Gentile, ma soprattutto dovrà recuperare ciò che ha smarrito strada facendo in questo campionato, dopo aver iniziato con ambizioni da protagonista, in classifica subito fra le grandi del campionato. Ed allora coach Vitucci dovrà pretendere dai suoi giocatori, oltre ad una condizione mentale adeguata all’importanza dell’evento, soprattutto il ritorno ad una difesa più agguerrita e determinata in cui ogni giocatore dovrà fare la sua parte, con puntuali aiuti difensivi e meno “dormite” sotto canestro, non facendosi sfuggire banalmente palle vaganti, seconde e terze palle spesso bottino degli avversari. Il risultato, perciò, dipenderà molto dalla volontà dei giocatori e dalla determinazione con cui scenderanno in campo, perché coach Vitucci più che spaccare altre cento lavagnette non potrà di certo operare un loro trapianto di organi.

Wes Clark Happy Casa-3

Chance irripetibile in calendario

Questa è intanto la giornata in cui il calendario propone scontri diretti significativi che potrebbero riaprire ad Happy Casa Brindisi una nuova e irripetibile occasione per fare un passo in avanti in zona griglia play off ed allo stesso tempo chiudere matematicamente il discorso relativo alla permanenza in serie A (anche se Brindisi è al sicuro per avere a favore il risultato di 2 a 0 sia nei confronti di Fortitudo Bologna che di Vanoli Cremona). Dalle partite in programma Reggio Emilia-Venezia, Sassari-Milano, Trieste-Virtus-Bologna potrebbero venire fuori risultati favorevoli se solo Happy Casa Brindisi riuscisse a vincere contro Varese e cogliere l’opportunità che il calendario offre per rientrare con più forza nella migliore posizione della griglia play off. Vantaggio da non sciupare tenuto conto anche che nelle ultime sei successive giornate che rimangono da giocare fino alla conclusione della stagione regolare, la squadra sarà impegnata 4 volte in trasferta (di cui tre consecutive con Trento, Venezia Treviso ed ultima Milano) e 2 volte in casa (Trieste e Derthona), partite tutte di grande difficoltà contro formazioni che hanno gli stessi obiettivi di Happy Casa.

Alessandro Gentile 2-2-4

Incerto recupero di Alessandro Gentile

Scontata l’assenza di Wes Clark, risulta difficile il recupero Alessandro Gentile infortunatosi alla caviglia sinistra nel corso della partita contro Cremona ed assente anche a Napoli. Lo staff medico sta facendo di tutto per restituire il giocatore alla disponibilità di coach Vitucci per questa partita contro Varese che Gentile vorrebbe poter giocare, considerata la sua posizione polemica di ex che ha rescisso il contratto nei primi giorni dello scorso mese di gennaio in aperta polemica con l’ambiente varesino e con il coach. Happy Casa Brindisi farà leva ancora sul determinante apporto di Nick Perkins che ha ricreato un buon feeling tattico con D’Angelo Harrison, ma a lui si dovrà chiedere più scarichi sugli esterni quando viene chiuso con marcature soffocanti, raddoppiato ma anche triplicato, come spesso accade, per la sua riconosciuta abilità sotto canestro, soprattutto ora che ha anche in Lucio Redivo un valente realizzatore.

Zanelli-8-6

Coach Vitucci affiderà la regia ad Alessandro Zanelli che sarà aiutato sia da Harrison che da Redivo e Visconti nel compito di curare l’impostazione della gara, assicurando la migliore realizzazione del progetto partita, secondo le indicazioni dell’allenatore. Contro Varese ci si attende un pronto riscatto di Raphael Gaspardo e Mattia Udom, ed è necessario che Adrian e De Zeeuw diano il contributo più efficace sotto i tabelloni rispetto alle ultime prestazioni, perché la squadra allenata da coach Johan Roijakkers ha da tempo migliorato il suo rendimento tanto che a Brindisi, con i suoi 20 punti in classifica e con il vantaggio di un positiva inerzia, si giocherà con tutta la grinta necessaria, la buona possibilità di rientrare nel giro play off.

Terna arbitrale diretta da Toga Ozge Sahin

La direzione arbitrale della partita sarà affidata come 1° arbitro a Toga Ozge Sahin di Messina, che avrà la collaborazione del 2° arbitro Andrea Bongiorni di Pisa e del 3° arbitro Sergio Noce di Latina. Segnapunti sarà Veronica Monaco di Brindisi; 24 secondi affidato a Rendinelli Giuseppina di Foggia; cronometrista ufficiale Giuseppe Minafra di Ruvo di Puglia (Bari). La partitasi Brindisi-Varese si gioca al PalaPentassuglia di Brindisi domenica 3 aprile, con inizio alle ore 17 e sarà trasmessa in diretta sulla rete televisiva di Discovery Plus. La radiocorona sarà come di consueto affidata alla emittente Ciccio Riccio, con pre-partita dalle 16.30. Nella postazione in tribuna stampa dal PalaPentassuglia ci sarà la conduttrice Lilly Mazzone che per il commento tecnico si avvarrà della collaborazione di coach Giovanni Rubino, già allenatore in serie A/2 della prima squadra brindisina, sponsorizzata Landsystem, e con una vasta esperienza in campionati di serie B/1 e B/2.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa: contro Varese la possibile gara della svolta, fuori gli artigli
BrindisiReport è in caricamento