rotate-mobile
Basket

Happy Casa Brindisi: “operazione futuro” per la costruzione del roster 2023/2024

Harrison e Perkins ai saluti. Società al lavoro per programmare la prossima stagione, a partire dalle riconferme di coach Vitucci e del direttore sportivo Giofré

BRINDISI - E’ il giorno degli addii. Alla cena di fine stagione agonistica 2022-23, organizzata dalla New Basket Brindisi in un noto ristorante sul mare, con invito a tutti i giocatori, allo staff tecnico, quello medico e tutti i collaboratori, ci saranno molti abbracci con qualche “arrivederci” e molti “addii”. 

L’addio di Mr. Dee

I primi a salutare la città, la squadra ed i tifosi sono D’Angelo Harrison e Nick Perkins e lo hanno fatto, come di consueto, attraverso il proprio profilo Instagram a campionato appena concluso. Il più amato dei brindisini è stato D’Angelo Harrison, leader indiscusso della squadra che ha regalato ai tifosi sprazzi di grande basket, dimostrando attaccamento alla propria maglia ed alla città fino all’ultima partita, ricevendo in cambio affetto e riconoscenza specialmente durante il periodo che ha fatto seguito al suo grave infortunio. “Going to miss this place”, “Mi mancherà molto questi posto”. E’ stato questo il suo saluto di addio alla città ed ai tifosi. A tutti mancherà, invece, la sua straordinaria capacità di grande realizzatore, di vero leader e mancheranno soprattutto i suoi canestri dalla lunga distanza, spesso decisivi, che hanno fatto dannare gli avversari e divertire i tifosi brindisini, il suo sorriso e la capacità di fare gruppo. Non a caso di deve al suo rientro ed alla sua ritrovata leadership la rimonta in campionato di Happy Casa, a partire dalla superlativa vittoria contro Virtus Bologna e fino al raggiungimento della griglia play off scudetto.

D'Angelo Harrison-6

Il messaggio di Nick Perkins alla città ed ai tifosi

E dice addio anche Nick Perkins, pivot americano che in 3 campionati disputati con la maglia di Happy Casa ha dato un prezioso contributo alla squadra, a volte discusso ma che è sempre uscito dal campo dopo aver lottato, anche da solo, sotto i tabelloni, spesso con la sua decisiva “doppia-doppia” di canestri realizzati e rimbalzi catturati. Una esperienza positiva quella di Nick Perkins, con qualche pausa ed alcune follie che sono costate squalifiche a volte importanti, come l’ultima contro Virtus Bologna, ma ha sempre sudato per la maglia cogliendo spesso meritati applausi: “Brindisi – scrive Nick Perkins sul suo profilo personale - Tre anni di duro lavoro in questa bellissima città. Amo questo posto come se fosse la mia seconda casa. Grazie a tutti i tifosi ed i sostenitori nel corso degli anni. Sarebbe stato impossibile senza di voi”.

Ed ora “tutti seduti per questa squadra”

Il presidente Nando Marino, il direttore Generale Tullio Marco Marino, il direttore sportivo Simone Giofrè, il coach Vitucci, tutti seduti intorno ad un tavolo di lavoro per programmare e progettare la squadra della prossima stagione 2023/2024. Si riparte dalla conferma di coach Vitucci e del direttore sportivo Giofrè che sono contrattualmente vincolati con la New Basket Brindisi anche per la prossima stagione agonista, essendoci la reciproca volontà di non usufruire della clausola rescissoria in uscita che potrebbe liberare allenatore e direttore sportivo in presenza di una eventuale richiesta più vantaggiosa da parte di altre società nazionali o estere che sia di maggior prestigio.

Nando Marino e Vitucci

Si dialoga con Marquise Reed, Jason Burnell e Ky Bowman

Del pacchetto di americani la New Basket Brindisi dovrebbe iniziare a trattare con Jason Burnell, Ky Bowman e Marcquise Reed, tre giocatori che non avrebbero espresso l’intenzione di lasciare Brindisi ma che, anzi, risulta che vorrebbero restare. Con questi giocatori la società potrebbe intavolare una trattativa nel tentativo di convincerli a rimanere. Risulterebbe un’ottima base da cui partite per la costruzione del roster che dovrà affrontare la prossima stagione agonistica a supporto di una programmazione concreta della società che partirebbe, come di consueto, dalla “fake news” che è la conquista della permanenza nella 13^ edizione del campionato di Serie A. Gli obbiettivi, poi non tanto occulti, risultano effettivamente mirati ad una buona affermazione in una Coppa europea, alle Finale Eight ed alla conquista della migliore posizione nei play off scudetto, come il presidente Nando Marino e gli altri soci della la New Basket, orami “adulta” ed apprezzata a livello nazionale, lo sponsor Happy Casa e gli altri sponsor sostenitori, meritano ampiamente. 

Bowman (2)-13

I probabili riconfermati già contrattualizzati

Ad oggi risultano vincolati per la prossima stagione agonistica i giocatori italiani che hanno sottoscritto contratti a più lunga scadenza Bruno Mascolo, play maker, classe 2004, che  ha firmato un contratto biennale in scadenza il prossimo anno, e Jordan Bayehe, camerunense componente il roster della Nazionale del Camerun ma naturalizzato italiano , mentre Andrea Mezzanotte che era in prestito ad Happy casa  per una stagione dovrebbe ritornare a Trento, squadra di appartenenza a meno che la società brindisina non intenda rinnovargli il contratto anche per la prossima stagione. Dovrebbe far parte del roster anche Joonas Riismaa, classe 2002, estone componente del roster della sua nazionale, che ha sottoscritto con la New Basket Brindisi un contratto quadriennale che intende onorare, esterno con doti di buon difensore ed all’occorrenza anche realizzatore, e Dino Bocevsky.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa Brindisi: “operazione futuro” per la costruzione del roster 2023/2024

BrindisiReport è in caricamento