rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Basket

Happy Casa mai doma: sconfitta a testa alta (90-82) contro la Virtus Bologna

Gli uomini di Vitucci compromettono la partita con un'imbarcata subita nel secondo quarto. Nel finale sfiorano la rimonta

BRINDISI – Per tre quarti della partita la Happy Casa Brindisi gioca alla pari e a tratti anche meglio dei campioni d’Italia in carica. E’ l’imbarcata rimediata nel secondo periodo a decidere l’incontro disputato alla Virtus Segafredo Arena di Bologna, dove la squadra di Vitucci rimedia la seconda sconfitta consecutiva (90-82), al termine di una gara disputata a ritmi forsennati, che ha fornito spunti di grande basket. Ancora priva di Redivo e con un Carter anche oggi ai margini, Brindisi nei primi 10 minuti ha messo alle corde la Virtus con la sua pattuglia di tiratori, chiudendo la frazione sul + 10, dopo un massimo vantaggio di 14 lunghezze. 

Ma nel secondo periodo la gara cambia completamente volto. Gli ospiti, sostenuti da alcune decine di tifosi, si smarriscono e non riesce a trovare più la via del canestro, mentre la Virtus di coach Scariolo, trascinata da Teodosic, Hervey e Tessitori, prende il sopravvento. Il break iniziale di 8-0 dà infatti il là a un periodo di totale dominio virtussino. Brindisi imbarca punti in quantità industriale. Al 15’ arriva il sorpasso. Alla fine del primo tempo, una devastante Bologna ha un margine di 15 punti (50-35). 

Una gara che sembra ormai segnata si ravviva nel terzo periodo, quando Brindisi sforna una serie di tiri dall’arco che le consentono di chiudere il periodo sotto di 10 (72-62). Con grande forza d’animo, la Happy Casa continua lentamente a risalire la china nell’ultimo parziale. Al 35’ il distacco scende a sette punti. Al 39’, una tripla di Adrian riporta la Stella del Sud a un solo possesso (-2). Ma proprio quando la rimonta sembra a un passo, la Virtus, con la classe di Teodosic, riprende in mano le redini, piazzando due canestri di fila che equivalgono a un colpo del ko. 

Esce sconfitta a testa alta, dunque, la Happy Casa. La nota più bella della serata arriva da Wes Clark (17 punti), finalmente in ripresa dopo una serie di prestazioni da dimenticare. Nick Perkins (15 punti) è stato meno incisivo del solito, ma gli va riconosciuta l’attenuante di aver dovuto battagliare con un rivale del calibro di Tessitori. Gaspardo (10 punti), sempre prezioso da tre. Josh Perkins (9 punti), si è acceso (nulla di nuovo) a intermittenza. Zanelli ha fatto il suo (7 punti). Chappell (4 punti) in ombra, al pari di Udom (2 punti). Con questo ko la Happy Casa scende al terzo posto, a quota 12 punti, in coabitazione con la Dolomiti Energia Trento. Il prossimo fine settimana la Serie A riposerà per lasciare spazio agli impegni della nazionale. Alla ripresa, domenica 5 dicembre (ore 17), gli uomini di Vitucci dovranno fronteggiare al PalaPentassuglia l’Armani Exchange Milano, in testa a punteggio pieno dopo 9 giornate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa mai doma: sconfitta a testa alta (90-82) contro la Virtus Bologna

BrindisiReport è in caricamento