rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sport

Bechi: "In casa delle 'V Nere' un rendimento costante sino all'ultimo secondo"

BRINDISI - Archiviata la partita contro la Lottomatica che non ha avuto l’esito sperato, ma che ha dato comunque buone indicazioni sulla crescita del gruppo e dei singoli, l’Enel Brindisi si appresta ad affrontare una della squadre storiche del campionato italiano: la “V Nere di Bologna”, ora Canadian Solar. Contro i bolognesi , all’andata, arrivarono i primi due punti ed una buona prestazione, ma l’entusiasmo si spense lì con le conseguenze di una classifica statica ed il cambio dell’allenatore. Ed è stato è proprio questo scossone a dare una dimensione diversa al campionato. Brindisi ora è a 10 punti, ma la classifica è talmente corta che basta qualche risultato positivo per entrare nel “gruppone” che va dal penultimo posto a metà classifica.

BRINDISI - Archiviata la partita contro la Lottomatica che non ha avuto l'esito sperato, ma che ha dato comunque buone indicazioni sulla crescita del gruppo e dei singoli, l'Enel Brindisi si appresta ad affrontare una della squadre storiche del campionato italiano: la "V Nere di Bologna", ora Canadian Solar. Contro i bolognesi , all'andata, arrivarono i primi due punti ed una buona prestazione, ma l'entusiasmo si spense lì con le conseguenze di una classifica statica ed il cambio dell'allenatore. Ed è stato è proprio questo scossone a dare una dimensione diversa al campionato. Brindisi ora è a 10 punti, ma la classifica è talmente corta che basta qualche risultato positivo per entrare nel "gruppone" che va dal penultimo posto a metà classifica.

Il campionato , si sa ,è molto impegnativo e non esiste nessuna partita che si possa affrontare con leggerezza. Questo il pensiero di coach Bechi: "La nostra mentalità deve essere sempre competitiva e può succedere, come domenica scorsa, che le cose non vadano come sperato. Questo non ci deve comunque togliere la positività nell'approccio al lavoro e alle partite, cosa fondamentale per poter vincere. Bologna, nonostante la brutta sconfitta nell'ultimo turno, non è una delle ultime arrivate. Ha un roster costruito per entrare nella prima fascia della classifica e l'inserimento di Rivers conferma ancora di più questo obiettivo. Per quel che ci riguarda, la partita va aggredita fin dall'inizio, rimanendo costanti fino alla fine come intensità e concentrazione. Per poter sperare nel miglior risultato dobbiamo mantenere la continuità di rendimento, difendere con più attenzione non dando agli avversari molto spazio nelle penetrazioni e gestire al meglio la palla nei secondi finali dei 24'".

Giocare a Bologna non sarà cosa facile per i brindisini. Coach Lino Lardo pur perdendo Moraschini, dato in prestito a Biella, da domenica potrà contare sulla forte guardia Kelvin Rivers che ha già calcato i parquet italiani giocando in Legadue a Latina e approdando poi a Treviso. Si va ad aggiungere ad un gruppo di giocatori di tutto rispetto e grande talento come il finlandese Koponen, il Pplay "azzuro" Poeta, il centro Homan, miglior rimbalzista della squadra, la guardia Winston che viaggia con una media di 16 punti a partita e l'ala grande Amoroso. Ma anche la panchina ha la capacità di dare un ottimo contributo, potendo contare su giocatori come Sanikidze, Gailius ed i giovani Martinoni e Gaddefors, quest'ultimo classe '92 .

Un'altra battaglia per l'Enel , ma tutti sono "pronti a combattere" fino all'ultimo secondo. L'incontro si disputerà domenica nello spettacolare palazzo Futurshow Station alle ore 18.15 e come spesso accade, anche sui suoi spalti si vedranno sventolare le bandiere bianco-azzurre dei tanti tifosi brindisini che assisteranno all'incontro .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bechi: "In casa delle 'V Nere' un rendimento costante sino all'ultimo secondo"

BrindisiReport è in caricamento