rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Sport

Biancazzurri in trasferta a Mugnano, mentre Pupino conta i debiti della società

BRINDISI – Il Football Brindisi sbarca a Mugnano, periferia di Napoli per affrontare il Neapolis, squadra collocata in quarta posizione di classifica, a caccia di punti (ne ha 35) per approfittare di un eventuale passo falso del Milazzo, impegnato a Isola Liri, e quindi scavalcarlo o, quando meno, affiancarlo in terza posizione. Sarà, dunque, dura per i ragazzi di Massimo Rastelli andare a punti, anche se si gioca a porte chiuse, senza la presenza di tifosi, e quindi un vantaggio per i brindisini, perché lo stadio di Mugnano non garantisce la sicurezza dei presenti sugli spalti. I biancazzurri, comunque, ci proveranno. Le seconde linee promosse a titolari, assieme a ragazzi provenienti della Berretti, stanno vendendo cara la pelle.

BRINDISI - Il Football Brindisi sbarca a Mugnano, periferia di Napoli per affrontare il Neapolis, squadra collocata in quarta posizione di classifica, a caccia di punti (ne ha 35) per approfittare di un eventuale passo falso del Milazzo, impegnato a Isola Liri, e quindi scavalcarlo o, quando meno, affiancarlo in terza posizione. Sarà, dunque, dura per i ragazzi di Massimo Rastelli andare a punti, anche se si gioca a porte chiuse, senza la presenza di tifosi, e quindi un vantaggio per i brindisini, perché lo stadio di Mugnano non garantisce la sicurezza dei presenti sugli spalti. I biancazzurri, comunque, ci proveranno. Le seconde linee promosse a titolari, assieme a ragazzi provenienti della Berretti, stanno vendendo cara la pelle.

Hanno assimilitato gli schemi e il gioco voluto da Rastelli e lo stanno trasformando in punti: sette in tre gare. Non se ne vedevano tanti dagli inizi del campionato, quando la squadra titolare (di quel gruppo sono rimasti Prisco, Piro, Fruci, Taurino, Matarazzo e Maiorino) partì sparata piazzandosi in prima posizione e facendo illudere i tifosi che non avevano gradito il passaggio della società dai fratelli Barretta alla coppia Vittorio Galigani-Antonio Pupino temendo, sulla base del pedigrée di Galigani, per il futuro. Timori che si sono avverati: Galigani è andato via (ora fa il notista per il sito web di calcio "Tuttolegapro"), è rimasto Pupino. Ci sono tanti debiti ai quali Pupino non è in grado di far fronte. Il presidente è sempre indeciso sul da farsi.

Presumiamo che lo tormenti l'indecisione tra il lasciare il titolo al sindaco e tirarsi fuori dal grande sconquasso che è stato provocato con la gestione squadra di calcio, oppure andare avanti sino a fine campionato, ovviamente senza pagare nessuno, mettendo fuori solo lo stretto necessario, valorizzare i giovani e mettersi in tasca il ricavato della loro vendita. Uno sconquasso che non riguarda solo il titolo sportivo, vedere giocare o meno il Brindisi nel prossimo campionato di Seconda divisione, ma anche i fornitori che non vengono pagati, i dipendenti, compresi gli stessi giocatori.

Ma torniamo alla gara di domani. Gli atleti del Brindisi da questa situazione societaria l'unico beneficio che ne possono trarre e mettersi in mostra per trovare mercato nel prossimo campionato. Altro non possono fare. Non possono rifiutare di scendere in campo perché altrimenti la Lega li sanziona; non possono giocare tanto per, altrimenti si rischia di finire sotto inchiesta: diversi giocatori del Brindisi sono stati denunciati alla Procura federale che a giorni dovrebbe dire, sulla base delle indagini svolte, se il risultato della gara con la Vibonese fu volutamente di pareggio perché alcuni giocatori avevano scommesso su quel risultato, oppure se nel comportamento dei tesserati del Brindisi sottoposti a indagini non vi fu nulla di illecito.

Quindi contro il Neapolis è certo che i biancazzurri sfodereranno un'altra bella prova. Rastelli per questa gara aveva qualche problema per giocatori alle prese con acciacchi. In pratica non ci saranno Camposeo, De Cesare, Mottola e Scarcella (l'autore del gol dela vittoria di domenica scorsa). I convocati sono venti. I portieri Locatelli e Prisco; i difensori Caravaglio, Conte, Formuso, Fruci, Piro, Taurino e Alberto Tundo. I centrocampisti D'Avanzo, Finocchiaro, Matarazzo, Pollidori e Antonio Tundo. Gli attaccanti Caggianelli, Caputo, Cosi, Gennari e Maiorino. Nel Neapolis sarà assente l'attaccante Somma, squalificato. La gara sarà trasmetta in diretta da Studio 100 sul canale satellitare 925 di Sky, con inizio del collegamento alle ore 14,45.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biancazzurri in trasferta a Mugnano, mentre Pupino conta i debiti della società

BrindisiReport è in caricamento