Palestre degli istituti superiori: nuovo bando per le concessioni

Impianti sportivi del Valzani di San Pietro, del Ferdinando di Mesagne e del Morvillo di Brindisi

BRINDISI – Nuovo bando per la concessione annuale degli impianti sportivi di alcuni istituti scolastici di pertinenza della Provincia: per la presentazione delle domande c’è tempo sino all’11 dicembre.

Gli impianti sportivi

L’avviso riguarda la palestra dell’istituto Ferraris-De Marco-Valzani, sede di San Pietro Vernotico, disponibile il  lunedì e il martedì dalle 20.30 alle 23; il  mercoledì dalle 18 alle 23; il giovedì dalle 20.30 alle 23; il venerdì dalle 20.30 alle 23 e il sabato dalle 14 sino alle 23. La palestra è idonea prevalentemente alle seguenti discipline sportive: pallavolo e basket, “previo intervento di adeguamento del vano di allocamento dei pali che sostengono la rete di volley, a carico esclusivo delle eventuali associazioni”.

Può essere chiesta in concessione anche la palestra dell’istituto Epifanio Ferdinando di  Mesagne: la disponibilità c’è dal lunedì al sabato dalle 17 alle 18,30 e dalle 19,30 sino alle 22. Nel bando, infine, è stato inserito l’impianto sportivo dell’istituto professionale Morvillo Falcone di Brindisi, con riferimento ai seguenti giorni: martedì, giovedì e venerdì dalle 14 alle 19.

Le associazioni

Possono presentare istanza, le società e le associazioni sportive dilettantistiche, le associazioni polisportive, purché affiliate a federazioni sportive nazionali del Coni e/o discipline sportive associate; enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni; enti e organismi sportivi riconosciuti dal Comitato italiano paraolimpico nonché lo stesso Coni, il Comitato paraolimpico, le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva o gli altri organismo di diritto pubblico operanti in ambito sportivo, per la realizzazione di specifici progetti sportivi”. Sono “esclusi gli enti che perseguono esclusivamente finalità di lucro e di speculazione e la cui attività non sia rivolta a incrementare lo sport come servizio sociale e come fatto culturale e di massa”.

Le domande

Nell’avviso è stato precisato che “non è determinativa della finalità di lucro, la corresponsione di una quota di iscrizione e/o partecipazione alle attività della società o ente, purché la quota rientri nei normali limiti del corrispettivo delle spese di gestione dei corsi delle attività”.

Le domande vanno consegnate in forma cartacea all’ufficio posta in arrivo della Provincia di Brindisi, in tal caso farà fede la data del timbro di posta in arrivo, oppure tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o ancora via Pec all’indirizzo provincia@pec.provincia.brindisi.it. All’istanza dovrà essere allegata copia del progetto di “potenziamento, miglioria, adeguamento dell’impianto, ovvero dichiarazione del legale rappresentante con il quale si esprime la volontà di non apportare alcun potenziamento”. La Provincia chiede anche copia della relazione sulle attività svolte, con indicazione dei risultati ottenuti e i dati di bilancio dell’ente relativi all’anno 2017. E’ necessario, infine, allegare copia della polizza contro eventuali incidenti o danni, il cui massimale non deve essere inferiore a 500mila euro, penda la decadenza della concessione.

“A parità di requisiti, è data priorità a chi opera da più tempo nel territorio del Comune in cui  è ubicata la scuola ed esclusivamente per la palestra annessa all’istituto Morvillo Falcone, alle associazioni che hanno già partecipato al precedente avviso pubblico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • “Bomba, se esplode città in sicurezza”. Scuole chiuse sabato e lunedì

  • Bomba, colazione e pranzo offerti dal Comune: cornetto, caffè, due panini e frutta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento