Playoff per la Serie D: Lavello liquidato, il Brindisi vola in finale

I biancazzurri si impongono (2-1) anche nella sfida di ritorno con reti di di Procida e Marino, davanti a più di 3mila spettatori. In finale gli uomini di mister Olivieri affronteranno la squadra campana dell'Agropoli. Entusiasmo alle stelle al Fanuzzi

BRINDISI – Tutto è andato secondo programma. Il Brindisi, davanti a oltre 3mila spettatori, fa sua anche la sfida di ritorno contro il Lavello (2-1) staccando il pass per la finale dei playoff nazionali del campionato di Eccellenza. I biancazzurri si giocheranno la promozione in Serie D con la formazione campana dell'Agropoli, che ha avuto la meglio sui molisani del Roseto nell'altra semifinale del raggruppamento meridionale. 

Forti del -2-3 con cui si erano imposti sette giorni fa in terra Lucana, gli uomini di mister Olivieri hanno meesso sbito in cassaforte la qualificazione, grazie alla fulminea rete realizzata da Procida, dopo appena 30 secondi dal calcio di inizio. Il Lavello pareggia con Gerardi al quarto d'ora, ma da quel momento in poi non c'è più gara. I padroni di casa tornano a imporre il proprio gioco e grazie a un eurogol realizzato al 28' da capitan Marino, stendono la formazione allenata da Massimiliano Gallo. 

Nel secondo tempo, solo accademia. Lo spettaccolo è arrivato soprattutto dagli spalti dello stadio Fanuzzi, con una tribuna gremita e una Curva sud in gran spolvero, che ha regalato sciarpate e sventolio di bandiere per l'intero arco dei 90 minuti. 

Primo tempo

Mister Olivieri conferma la formazione che ha espugnato sette giorni fa il neutro di Venosa, ad eccezione dell’avvicendamento, sula fascia destra, fra Zizzi e Ruscigno, per rispettare la norma che prevede l’obbligo di schierare almeno due under fra gli undici. Per il resto, Pizzolato in porta, coppia di difensori centrali composta da Ianniciello e Fruci, Schirone sulla sinistra. Centro campo a quattro con Marino e Iaia al centro e Quarta e Procida sulle corsie. Davanti, i due punteros, Acosta, autore di una doppietta nel match d'andata, e Pignataro, tornato a disposizione dopo la squalifica. 

Striscione in omaggio di Melissa Bassi-2

Prima del calcio di inizio, tributo della Curva Sud Michele Stasi a Melissa Bassi, studentessa morta sette anni fa nell’attentato alla scuola Morvillo Falcone, davanti ai genitori della ragazza. In tribuna presenti il sindaco, Riccardo Rossi, oltre a diversi esponenti della giunta e delle istituzioni locali. "Vincere" la parola che campeggia su un mega striscione che ricopre lo spicchio centrale della Curva, affiancato sui due lati da altri due striscioni extra large. 

Coreografia Curva Sud Fanuzzi-2

Procida è autore di una delle reti più rapide mai viste al Fanuzzi. Dopo appena 30 secondi dal fischio di inizio, il laterale, servito da Pignataro, stoppa la sfera sulla linea mediana, in solitudine si invola sulla fascia destra e una volta davanti a Carretta lo batte con un tocco di interno indirizzato alla destra del portiere. 

Esultanza di Marino, Brindisi Fc-2

Il Brindisi si rilassa dopo il vantaggio fulmineo e il Lavello ne approfitta al 15’, quando Gerardi, con un pregevole colpo di tacco sugli sviluppi di un cross dal fondo, trafigge Pizzolato, realizzando la rete dell’1-1. La rete dei lucani suona come una sveglia per i biancazzurri, che alzano l’asticella della concentrazione e riprendono in mano le redini del match. La supremazia espressa dal Brindisi si traduce nella splendida marcatura realizzata al 38’ da Marino, che sulla tre quarti addomestica la palla di petto e al volo lascia partire una parabola imprendibile per Carretta. Il primo tempo non regala altre emozioni. 

Secondo tempo

Forte del vantaggio, in avvio di secondo tempo il Brindisi gestisce la partita facendo girare il pallone. Il Lavello non ha la forza di reagire. La gara scorre via avara di emozioni. Al 31' Giraridi va vicino alla rete del 3-1 con una palombella dal limite dell'area di rigore, che di poco sorvola la traversa. Il lavello nei minuti idi gara tenta qualche sortita offensiva, ma la retroguardia biancazzurra regge senza patemi. Dopo il fischio finale, ovazione per la squadra biancazzurra ed entusiasmo alle stelle in vista della doppia sfida contro l'Agropoli, che vale la Serie D. 

La sfida di andata verrà disputata domenica prossima (2 giugno), al Fanuzzi. 

Le interviste: "Fanuzzi spettacolare, faremo di tutto per battere il Lavello"

Tabellino

Brindisi – Lavello: 2-1
Brindisi: Pizzolato, Ruscigno, Schirone, Ianniciello, Fruci, Quarta (Girardi dal 26' st), Prrocida (De Pasquale da 45' st), Marino, Iaia (Giunta dal 45' st), Acosta, Pignataro. A disp. Rollo, Zizzi, De Fazio, De Pasquale, Giunta, Lieggi, Salamina, Girardi, Merito. All. Olivieri
Lavello: Carretta, D’Italia, Distasi (Destasi dal 36' st), Caprioli, Montengro, Tridente, Pietragalla, Grieco. Petagine, Alassani, Gerardi. A disp. Marchisiello, Serra, Catone, Adesso, Ciranna, Telesca, Tiboni. All. Gallo
Arbitro: Maccarini di Arezzo, supportato dagli assistenti di linea Casarano di Castellamare di Stabia e Camillo di Salerno 
Marcatori: Procida (Br) al 1’ pt; Gerardi (Lav) al 15’ pt; Marino (Br) al 28’ pt
Note: Oltre 3mila spettatori sugli spalti dello stadio Fanuzzi, fra cui circa 60 tifosi giunti da Lavello; espulso Massimiliano Gallo (allenatore del Lavello) al 10' st

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina: banditi tra la gente nella galleria Le Colonne

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Dimostrazione gratuita di rianimazione cardiopolmonare con Albano Carrisi

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

  • Colto da malore nelle campagne: pensionato ritrovato privo di vita

Torna su
BrindisiReport è in caricamento