Sport

Brindisi Calcio: spunta un imprenditore tarantino. Martedì incontro col sindaco

Quella di domani (28 luglio) potrebbe essere una giornata importante per il futuro del calcio brindisino. Alle ore 15 è in programma un incontro fra il sindaco Mimmo Consales e un imprenditore tarantino attivo nel settore della metalmeccanica, interessato a rilevare il sodalizio calcistico. Si tratta di un confronto organizzato dai soci dell'associazione polisportiva PerBrindisi

BRINDISI – Quella di domani (28 luglio) potrebbe essere una giornata importante per il futuro del calcio brindisino. Alle ore 15 è in programma un incontro fra il sindaco Mimmo Consales e un imprenditore tarantino attivo nel settore della metalmeccanica, interessato a rilevare il sodalizio calcistico. Si tratta di un confronto organizzato dai soci dell’associazione polisportiva PerBrindisi e un piccolo imprenditore locale, anche lui intenzionato a entrare nella compagine societaria (di cui la stessa PerBrindisi dovrebbe avere una fetta di quote).

Da quanto appreso, il potenziale acquirente non ha alle spalle alcuna esperienza nel mondo dello sport. Sulla sua identità si mantiene strettissimo riserbo. E’ chiaro che un eventuale accordo per il passaggio di proprietà (il 98 per cento di quote è nelle mani di Domenico Solazzo, traghettatore ad interim dopo l’uscita di scena della vecchia proprietà, mentre il restante 2 per cento appartiene a Stefano Casale) andrà trovato con i collaboratori del Brindisi, rappresentati dal responsabile del settore giovanile, Gilberto Niccoli.

A tal proposito, pare che non vi sia ancora stato un contatto diretto fra il tarantino e la società. Questo non è un aspetto da trascurare, se si considera che senza il benestare dei collaboratori del Brindisi, difficilmente la trattativa potrà andare in porto. Altro aspetto cruciale sarà il ruolo svolto dall’amministrazione comunale.  Fino a un mese fa, il primo cittadino aveva manifestato in più occasioni l’intenzione di non fornire alcun supporto al Città di Brindisi, macchiato in maniera indelebile dall’onta dell’inchiesta sulle gare truccate.

Ma l’atteggiamento di Consales, nelle ultime settimane, è cambiato. La svolta è arrivata dopo l’iscrizione della squadra al campionato di Serie D, grazie ai soldi raccolti dalla PerBrindisi e dai collaboratori del club, oltre al contributo di alcuni imprenditori locali. A partire da quel momento, il sindaco si è mostrato più conciliante. L’incontro di domani segnerà il suo impegno diretto in questa vicenda. Ma fino a che punto si spingerà Consales? Verrà data la disponibilità, come fatto con la gestione Flora, a reperire una serie di sponsor? Queste sono delle questioni essenziali per la buona riuscita dell’operazione.

Altra incognita è quella legata alle decisioni della giustizia sportiva. La scorsa settimana è arrivato il deferimento per illecito sportivo della società e degli ex dirigenti travolti dallo scandalo del calcio scommesse (l’ex patron Antonio Flora, l’ex vicepresidente Giorgio Flora, l’ex presidente Vito Morisco e l’ex consulente di mercato, Savino Daleno). Con ogni probabilità, salvo miracoli, la squadra dovrà ripartire dal campionato d’Eccellenza. Ma la (spiacevole) sorpresa odierna è che potrebbero esservi delle ripercussioni pure per il settore giovanile.

Il regolamento contenente i criteri di ammissione ai campionati regionali 2015/2016 prevede infatti che “non possono essere ammesse a partecipare le squadre di società che, in ambito di attività di settore giovanile e nel corso della stagione sportiva 2014/2015, hanno una condanna per illecito sportivo”. Salvo deroghe, quindi, le rappresentative Allievi e Giovanissimi del Città di Brindisi (allenate rispettivamente dai mister Piliego e Lopetuso) dovranno accontentarsi del campionato provinciale. Sarebbe davvero una beffa per una società che non potrà prescindere dalla valorizzazione del vivaio per dar vita a un progetto credibile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi Calcio: spunta un imprenditore tarantino. Martedì incontro col sindaco

BrindisiReport è in caricamento