menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brindisi ci prova e resiste, ma Milano in casa non perde mai.  L'Armani vince 77-72

L'Enel ci prova e resiste fino in fondo, ma le bombe dei tiratori milanesi condannano i brindisini alla sconfitta al Mediolanum Forum. L'Armani di Repesa vince 77-72 la sua trentanovesima gara casalinga di fila (in regular season) e resta al comando della classifica insieme a Cremona e Reggio Emilia. Brindisi invece resta ancorata a quota 12 all'ottavo posto

MILANO - L'Enel ci prova e resiste fino in fondo, ma le bombe dei tiratori milanesi condannano i brindisini alla sconfitta al Mediolanum Forum. L'Armani di Repesa vince 77-72 la sua trentanovesima gara casalinga di fila (in regular season) e resta al comando della classifica insieme a Cremona e Reggio Emilia. Brindisi invece resta ancorata a quota 12 all'ottavo posto, ma ora sente il fiato alle spalle delle inseguitrici Avellino e Cantù, entrambe a 10 punti. 

A Milano promossi a pieni voti Banks (dodicesima doppia cifra), Zerini e Cournooh. Inesistenti Gagic e Harris; poco incisivi Kadji, che si sveglia solo nel finale, e Reynolds, che gestisce il ritmo ma non dà punti. Tutto sommato, dalla trasferta lombarda sono arrivati segnali positivi. Ora tocca giocarsi l'accesso alle final-eight nelle ultime tre partite del girone di andata.

LA CRONACA DELLA PARTITA
Primo quarto bruttissimo com percentuali da campionato dilettanti da entrambe le parti. Cerella annulla Banks, Kadji si auto-annulla, Gagic riesce a fare due falli inutili in trenta secondi guadagnandosi la panchina. In casa Enel brilla solo Zerini, ma il capitano da solo non può arginare gli uomini di Repesa, che chiudono la prima frazione avanti 15-7.

Brindisi sembra già messa all'angolo, ma un break di 8-2 generato dal canestro di Cournooh e da due triple di Zero riportano l'Enel a -2 (17-15). E Sono ancora i canestri delle seconde linee Cournooh e Milosevic (da tre) a dare a Brindisi il primo vantaggio (20-19). L'Enel c'è ma i suoi lunghi si caricano di falli: Gagic e Kadji sono già al terzo, Zerini al secondo. Bucchi è costretto a ordinare la zona, e Milano punisce con tre triple che le fanno riprendere il largo: 36-28 all'intervallo. Banks è fermo a quota 1.

Nel terzo periodo l'Enel resta aggrappata ai padroni di casa. Banks finalmente trova la strada del canestro e anche Kadji si sveglia dal letargo (segna 4 punti ma Bucchi lo sostituisce con Milosevic). L'Armani non riesce più a scrollarsi di dosso gli ospiti, e Banks impiega nove minuti per raggiungere la sua dodicesima doppia cifra consecutiva. A dieci dalla sirena è 52-50.

Milano non riesce a dare continuità al suo gioco e Kadji ne approfitta per segnare il canestro del 54-54. Il pareggio risvegli i padroni di casa, che iniziano di nuovo a bombardare dalla lunga distanza e riallungano prima con Lafayette e poi con Simon, che ne infila tre di fila e condanna l'Enel alla sconfitta.
 

scout-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento