Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport

Brindisi-Corfù: a 7 giorni dal via già 102 iscritti. Prime barche nel porto interno

Nel porto interno di Brindisi sono già approdate alcune fra le imbarcazioni che prenderanno parte alla 30esima edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù, che a una settimana dallo start, previsto per le ore 13 del 10 giugno, ha toccato quota 102 iscrizioni. Vi sono perciò ancora ampi margini di incremento della flotta

BRINDISI – Nel porto interno di Brindisi sono già approdate alcune fra le imbarcazioni che prenderanno parte alla 30esima edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù, che a una settimana dallo start, previsto per le ore 13 del 10 giugno, ha toccato quota 102 iscrizioni. Vi sono perciò ancora ampi margini di incremento della flotta che parteciperà all'edizione del trentennale, che al percorso di 104 miglia tradizionale tra Brindisi e Kassiopi vede quest'anno l'aggiunta di un cancello obbligatorio davanti al porto di Otranto, e perciò di altre miglia da percorrere.

Le barche in banchina sono prevalentemente delle classi Holiday e Holiday Sprint riservate ai modelli da crociera. Le altre barche correranno nelle Brindisi-Corfù, barche nel porto interno 9-2classi Orc, e in classe A (maxi).

Grazie all’impegno del Circolo della Vela Brindisi, organizzatore della manifestazione, l'estensione della logistica e della vigilanza e custodia notturna per le imbarcazioni ormeggiate alla banchina del lungomare Regina Margherita, nel Seno di Ponente del porto interno, aumenta da tre a dieci giorni prima della partenza.

Va ricordato che la Brindisi-Corfù è una prova valida per il Campionato italiano offshore. Pochi giorni fa, fra l’altro, si è conclusa una delle più importanti regate italiane, la 151 Miglia, che si disputa nel Tirreno, con 155 iscrizioni nell'area dove è concentrata la maggior parte dei marina e delle imbarcazioni che partecipano a regate d'altura.

“Nei prossimi giorni  - si legge in un comunicato stampa del Circolo della Vela - gli equipaggi in arrivo o già a Brindisi potranno godere anche degli eventi musicali ed enogastronomici del Negroamaro Wine Festival che attira migliaia di persone nel centro storico e nella zona del porto”. 

Il 9 giugno vi sarà  la cerimonia di benvenuto riservata agli equipaggi alla scalinata virgiliana,presentata dal giornalista Mino Taveri, di Mediaset (brindisino e velista), seguita da eventi musicali e spettacolo pirotecnico. Partenza il giorno successivo alle 13, arrivi al traverso di Kassiopi nel nord di Corfù nella mattinata dell'11, festa della premiazione al Marina di Gouvia, partner organizzativo del Circolo della Vela Brindisi e base della flotta della regata, la sera del 12 giugno. 

ALBA MEDITERRANEA - Insieme alla Brindisi-Corfù, prenderà il via anche il progetto “Alba Mediterranea Alba Sailing Team – Messaggeri di Legalità”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio Civile Nazionale, con l’obiettivo di diffondere la legalità tra i giovani grazie alla “velaterapia” e all’impatto dei percorsi nautici sul benessere psico-fisico delle persone. 

I dettagli dell’iniziativa verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà il prossimo 6 giugno, allo ore 10, presso la Lega navale italiana di Otranto, in presenza, fra gli altri, di: Cosimo Prisciano - Presidente di Alba Mediterranea A.p.S.; Perrini Francesca, Direttore CGM – Centro Giustizia per i Minori di Puglia; Daconto Attilio Maria, (C.F.) – Comandante - Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gallipoli; Miriello Gian Marco (T.V.) - Comandante - Capitaneria di Porto– Guardia Costiera di Otranto; Cariddi Luciano -Sindaco del Comune di Otranto; Martano Luigi-  Dirigente dell'Istituto Alberghiero di Otranto; Melissano Walter - Presidente Lega Navale Italiana Sezione di Otranto. 

Il progetto Alba Mediterranea-2E poi: Della Bona Salvatore –Direttore Dipartimento Dipendenze Patologiche ASL di Lecce; Malcarne Alfredo – Presidente Assonautica Nazionale e Assonautica di Puglia; Dusconi Matteo - Segretario Generale Assonautica Nazionale; Ferrocino Daniele – Presidente Consorzio Emmanuel; Russo Luigi – Presidente Centro Servizi Volontariato Salento; Quarta Antonio – Direttore Centro Servizi Volontariato Salento; Sergio Salvatore– Prof. Università del Salento; Spedicato Luigi – Prof. Università del Salento; Verardo Maria Rita - Magistrato già Presidente del Tribunale per i minorenni di Lecce

Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro,  punta a trasformare giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in equipaggi di barche a vela e «messaggeri di legalità» capaci di attivare sul territorio della provincia di Lecce e nell’intera Puglia azioni di diffusione della cultura della legalità. Il mare e la navigazione a vela diventano strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e di inclusione sociale.

Nel progetto sono coinvolte le basi nautiche di:     Gallipoli, presso Assonautica di Lecce, ANMI – Associazione Nazionale Marinai D’Italia; Otranto, presso Lega Navale Italiana – Assonautica di Lecce; Brindisi, presso Assonautica di Brindisi; Bari, presso Circolo della Vela di Bari; Taranto, presso Programma Sviluppo - Jonian Sea – Molo Sant’Eligio. Oltre alla Brindisi-Corfù,  i ragazzi di Alba Mediterranea parteciperanno come equipaggio anche alle regate: Trofeo 800 Martiri – Erikussa (Grecia) – Otranto – 13-14 Giugno 2015; Regata - Otranto – Brindisi – 19 Giugno 2015. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi-Corfù: a 7 giorni dal via già 102 iscritti. Prime barche nel porto interno

BrindisiReport è in caricamento