Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Brindisi-Corfù: con Rush dopo 20 anni la vittoria torna in Grecia

La storia si ripete dopo vent'anni, e il Trofeo Spiros Kalantzis, che ogni anno passa da un vincitore assoluto della Brindisi-Corfù al successore, torna in Grecia: è il Farr 39 Rush, del Sailing Club Marina di Gouvia, la barca che in tempo compensato si è aggiudicata l'edizione 2016 della regata

La storia si ripete dopo vent’anni, e il Trofeo Spiros Kalantzis, che ogni anno passa da un vincitore assoluto della Brindisi-Corfù al successore, torna in Grecia: è il Farr 39 Rush, del Sailing Club Marina di Gouvia, la barca che in tempo compensato si è aggiudicata l’edizione 2016 della regata, la numero trentuno. Per restare ai ricorsi storici, nel 1996 a bordo di Ligo Ligo, la barca vincitrice quell’anno, c’era proprio l’armatore attuale di Rush, Michail Tsatsopoulos. I greci credono al fato, e a volte hanno ragione. Sarà festa grande perciò stasera alla cerimonia di premiazione, cui seguirà un crew-party nella più assoluta allegria. Per la cronaca sportiva, Rush si è anche aggiudicata la vittoria nella classe Orc B.

Il team degli organizzatori della regata, il presidente del Circolo della Vela Brindisi e il past president Livio Georgevich, sono molto soddisfatti del risultato di quest’anno: con gli sponsor pubblici ridotti a due, sono riusciti a tenere insieme un gruppo prezioso – ed entusiasta – di sponsor privati che hanno garantito la copertura dell’oneroso budget della manifestazione. Poi vanno aggiunti il record di iscritti e di barche presentatesi effettivamente al via (133 e 130), e la percentuale di barche performanti e di equipaggi preparati in netta crescita. Dai tempi di Ligo Ligo ad oggi, di mare sotto i ponti ne è passato tanto.

Ricordiamo che la vittoria in tempo reale (la prima barca che ha tagliato la linea di arrivo al traverso del porticciolo di Kassiopi) è andata a Anywave, il Frers 64 armato da Fulvio Vecchiet e Vincenzo Pirato, seguita da Idrusa, il Farr 80 di Paolo Montefusco, entrambe iscritte alla regata per il Circolo della Vela Brindisi. Intanto nel tardo pomeriggio i giudici di regata hanno completato l'esame delle proteste e pubblicato le classifiche ufficiali. Le proteste sono – per i profani della vela – le richieste di “moviola” post-regata, una ricostruzione di violazioni vere o presunte del regolamento contestate da un equipaggio ad un altro.

E' incappata in una contestazione nel corso dei controlli di stazza che vengono effettuati sulle prime piazzate la barca brindisina Aria-Top Secret, un veloce Comet 41R, che era arrivata seconda con merito nella classe Orc B, ma è stata retrocessa al 12mo posto a causa delle dotazioni di sicurezza incomplete. Sette le barche finite fuori classifica per non aver consegnato all'arrivo le dichiarazioni di conformità. Per quanto riguarda gli equipaggi brindisini, buona prova nelle classi Holiday (primo e terzo posto) e Holiday Sprint (terzo posto), oltre al secondo posto in tempo reale di Idrusa che corre per il CV Brindisi. Da segnalare anche il secondo posto di Canopus della Marina Militare nella Orc C.

In serata annullata la cerimonia al Marina di Gouvia per avverse condizioni meteo, la festa della premiazione seguita da quella per gli equipaggi è stata spostata nella discoteca Club 54 poco distante dal porto vecchio di Kerkyra. Di seguito, i vincitori di classe e il link per accedere alle classifiche complete.

I VINCITORI DI CLASSE - LE CLASSIFICHE COMPLETE

Ecco, dopo aver confermato la vittoria di Rush in tempo compensato i primi tre di ogni classe. Orc A: 1. Luduan Reloaded, Grand Soleil 46B, armatore Giovanni Sylos Labini, CV Bari 2. Thalia, Italia Yacht 13.98, Riccardo Melotti 3. Verve Camer, Comet 50R, Itn Vespucci - Gallipoli, Giuseppe Greco. Orc B: 1. Rush, Farr 39, Sailing Club Marina di Gouvia, Michail Tsatsopoulos-Maria Duska 2. X-Mas, Millennium 40, CV Marina di Lecce, Antonio Bizzarro 3. Lave, Grand Soleil 39, Lni Trani, Nicola Vescia. Orc C: 1. X-Lion, X-Yacht 35, Lni Taranto, Lni 2. Canopus, First 36.7, Sezione Velica Marina Militare 3. 2Alfa2, Grand Soleil 341, Lni Torre S.Giovanni, Giuseppe Cazzato. Holiday: 1. Amams, Cyclades, Lni Brindisi, Saverio Ricco 2. Ghita, Dehler 36, Cus Bari, Mario Romeo 3. Sanbarcamo, First 35, Giuseppe Brugnola, CV Brindisi. Holiday Sprint: 1. Orione, Grand Soleil 47N, Lni Bari, Nunzio Pio Bellincontro 2. Indian Summer, Stila 44, J.M.Jeltes 3. Kemit, X-Yacht 412 MK3, CV Brindisi, Giammarco Maria Galiano. Multiscafi: White Whale Met, CV Roma, Raffaele Brancati 2. Evoluzione, CV Bisceglie, Giuseppe Divella 3. Cilona, Smarè Leuca, Alessandro Tamborrino Frisari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi-Corfù: con Rush dopo 20 anni la vittoria torna in Grecia

BrindisiReport è in caricamento