Sport

Classifiche ufficiali domani, ma la vittoria della regata forse è greca

Giudici di regata al lavoro sino a sera nella sede della direzione del Marina di Gouvia, a Kerkyra, per esaminare alcune proteste presentate per presunte violazioni del regolamento da parte di altri equipaggi, e condurre le relative istruttorie

CORFU' - Giudici di regata al lavoro sino a sera nella sede della direzione del Marina di Gouvia, a Kerkyra, per esaminare alcune proteste presentate per presunte violazioni del regolamento da parte di altri equipaggi, e condurre le relative istruttorie. Ciò non consente di ufficializzare ancora nè la classifica overall della XXXI Brindisi-Corfù, nè quelle di classe, ferme pertanto ai dati provvisori registrati all'arrivo. Per tale ragione massimo riserbo anche sulla barca vincitrice in tempo compensato, ma a quanto pare quest'anno la vittoria assoluta andrà ad un armatore greco.

Ricordiamo comunque che prima in tempo reale alla XXXI Regata Internazionale Brindisi-Corfù è giunta il Frers 64 Anywave armata per l'occasione da Vincenzo Pirato (CV Brindisi), seconda il Farr 80 Idrusa di Paolo Montefusco (CV Brindisi), terza il Comet 51R di Paolo Greco (CV Le Sirenè). Queste le tre barche, tutte della classe Orc A che hanno tagliato l'arrivo al traverso del porticciolo di Kassiopi precedendo tutte le altre. Ma come è noto, la vittoria assoluta della regata (overall) andrà alla prima delle barche in tempo compensato.

Regata 2-2

Erano in gioco anche le vittorie di classe che, ricordiamo, sono la Orc A (maxiyacht), la Orc B e la Orc C, la Multiscafi, e le Holiday e Holiday Sprint per le barche da crociera pura. La situazione era fluida proprio perchè c'erano cambiamenti continui nella testa delle classifiche in tempo compensato dovute alla progressione degli arrivi a Kassiopi. Al momento, nella classe A, la vittoria in tempo compensato sembra saldamente in mano a Luduan Reloaded, il Grand Soleil 46 di Giovanni Sylos Labini (CV Bari), seguita da Thalia, Italia Yacht 13,98 di Riccardo Melotti (CV Porto di Mare) e da Verve Camer, il Comet 50R di Giuseppe Greco (CV Le Sirenè).

2016-06-08_122244_MVP_1668-2

Per restare a dati provvisori delle barche brindisine, per la vittoria in classe Orc B, o quanto meno per un piazzamento, è in corsa il Comet 41 Aria-Top Secrete di Bianco-Gallone.Cavallo (Lni Brindisi). Vedremo nelle prossime ore come si assesteranno le classifiche. Che se non cambieranno rispetto a quelle ufficiose vedrebbero il ritorno alla vittoria in classe Orc di una barca della Marina Militare, Canopus.

Sembrava, questa mattina, che la Brindisi-Corfù dovesse ancora una volta subire la dura legge dei cali di vento nell'area dell'arcipelago che precede Kerkyra, ma alla fine allo sfiatato scirocco che stava impantanando il grosso della flotta si è sostituito un vento da nord-ovest che ha consentito di issare spinnaker e gennaker, per un arrivo in volata, sbloccando la situazione per l'80 per cento delle imbarcazioni in gara.

Alcune battute di Livio Georgevich presidente onorario del Circolo della Vela Brindisi.  “Il successo di questa edizione è evidente ma, al di la del record di partecipazione raggiunto, siamo molto contenti per la qualità delle imbarcazioni presenti che dal punto di vista tecnico è migliorata molto e tutti i team di punta hanno presentato equipaggi molto preparati. Contro ogni previsione il vento ha tenuto e la regata è stata divertente e regolare. Attendiamo il riscontro da parte dei partecipanti per valutare se la scelta della boa di Otranto ha trovato la loro soddisfazione”.
 

Aggiornato alle ore 21.45

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Classifiche ufficiali domani, ma la vittoria della regata forse è greca

BrindisiReport è in caricamento