Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

Brindisi festeggia la sua campionessa: bagno di folla per la Pennetta

Questa sera Flavia ha salutato la sua città e Brindisi ha reso i meritati omaggi a chi, più di ogni altro brindisino, ha innalzato, positivamente, il nome della nostra città. Una festa che l'amministrazione comunale ha voluto offrire alla sua sportiva numero uno, in una città dove lo sport funziona, purtroppo troppo spesso, come valvola di sfogo e come distrazione da problemi più seri

BRINDISI - Questa sera Flavia ha salutato la sua città e Brindisi ha reso i meritati omaggi a chi, più di ogni altro brindisino, ha innalzato, positivamente, il nome della nostra città. Una festa che l’amministrazione comunale ha voluto offrire alla sua sportiva numero uno, in una città dove lo sport funziona, purtroppo troppo spesso, come valvola di sfogo e come distrazione da problemi più seri.

Dopo l’attenzione mediatica globale ricevuta nei momenti successivi alla vittoria dell’Us Open (unica italiana a raggiungere questo risultato, unica tennista italiana a conquistare la posizione numero 8 della classifica WTA, ndr), Flavia ha scelto di prendersi dei sacrosanti giorni di relax e solo dopo una settimana è scesa nella sua città per il bagno di folla che moltissimi brindisini, e non solo, hanno deciso di regalarle.

E così a bordo di un bus scoperto Flavia, accompagnata da decine di giovanissimi, è arrivata sul lungomare ricevendo applausi e posando per le PENNETTA3-2migliaia di foto scattate da telefonini.

Più di mille erano presenti questa sera e quando Flavia è salita sul palco, allestito a piazza Vittorio Emanuele, a pochi metri dal mare, presentata da Mino Taveri, un applauso sentito e naturale e partito dal pubblico, travolgendola completamente. Era visibilmente emozionata, ma ha tenuto egregiamente il palco rispondendo alle domande di Taveri, ricordando gli immancabili momenti amarcord, quando ancora bambina correva su e giù per i campi del circolo tennis e scambiando qualche battuta con il pubblico.

Adesso è una donna, con tantissime vittorie (sono 11 i tornei WTA, compreso il prestigioso Indian Wells, portati a casa dalla tennista brindisina) e tantissimi primati; da stasera ne porterà a casa ancora uno. Infatti, saliti sul palco accanto alla vincitrice dell’Us Open, il sindaco Mimmo Consales e il presidente del consiglio comunale, Luciano Loiacono, hanno annunciato il prossimo omaggio che la città offrirà a Flavia: sarà lei la prima brindisina benemerita, ricevendo con questo anche le chiavi della città.

Molte le autorità presenti, tante le facce di chi ha visto Flavia diventare nel tempo una delle tenniste più forti al mondo, ma ancora di più sono le persone che seppur seguendo le sue gesta solo in tv non hanno voluto perdersi l’occasione di salutare l’atleta, la ragazza dal grande sorriso che, sollevando la coppa del primo Slam vinto dall’Empire State Building, ha fatto sognare tutti i suoi concittadini

Quando Taveri fa partire l’inno di Mameli, la festa giunge al termine, non prima però di aver sentito per l’ennesima volta, durante questa serata, il suo nome gridato al cielo. Le foto sono di Vito Massagli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi festeggia la sua campionessa: bagno di folla per la Pennetta

BrindisiReport è in caricamento