Brindisi: scialbo pari contro il Nardò, prosegue il digiuno di vittorie

Nona partita consecutiva senza vittoria per i biancazzurri, che non sfruttano l'occasione di aumentare il vantaggio sulla zona playout

BRINDISI - Il Brindisi aveva assoluto bisogno di vincere, ma si conclude con uno scialbo pareggio a reti inviolate il derby fra i biancazzurri e il Nardò andato in scena oggi pomeriggio allo stadio Fanuzzi, per la 25esima giornata del campionato di Serie D. Per la squadra di mister Ciullo si tratta della nona partita consecutiva senza la gioia della vittoria. Eppure a capitano Marino & co. sarebbe serviti come il pane i tre punti, per allontanarsi dalla zona playout e aumentare il vantaggio su una diretta concorrente per la salvezza.

Ma anche oggi il Brindisi ha mostrato grosse pecche in fase offensiva, frutto anche di un organico ridotto all'osso. Tutto questo in un contesto societario sul quale aleggiano ancora grossi punti interrogativi. A tal proposito è da rimarcare l'assenza dagli spalti dei soci campani Umberto Vangone e Andrea Vertolomo, proprietari del 50 per cento di quote, al termine di una settimana travagliata, segnata da uno scambio di comunicati fra soci e squadra, che due giorni fa aveva  pubblicamente denunciato l'assenza della società e il mancato rispetto degli impegni assunti, minacciando di non scendere in campo contro il Nardò. 

Primo tempo

All’8’ il Brindisi va vicinissimo alla rete del vantaggio con l’under Montinaro, ingaggiato in settimana, che si avventa su un pallone perso dalla difesa avversaria e calcia di prima intenzione, ma colpisce in pieno il portiere Milli. Un paio di minuti più tardi, è D’Ancora a sfiorare il gol con una conclusione dal limite che sorvola di poco la traversa. Il Nardò si fa vedere per la prima volta al 32’, con un calcio di punizione di Calemme che si stampa sul sette della porta difesa da Pizzolato. Al 33’, ancora Brindisi pericolosissimo dalle parti di Milli, con un’occasione capitata sui piedi di Merito. Il primo tempo, di chiara marca biacazzurra, non regala altre emozioni. 

Secondo tempo

Anche nel secondo tempo il Brindisi continua a fare la partita, esprimendo una netta supremazia territoriale. I neretini si limitano a difendere, tentando di tanto in qanto qualcge modesta ripartenza. Le occasioni, però, latitano. Per l'ennesima volta i biancazzurri esprimono trame di gioco sterili, senza rendersi mai pericolosi dalle parti dell'estremo difensore avversario. Alla fine si torna negli spogliatoi con un punto che sere poco ai padroni di casa, che domenica prossima andranno a giocare sul campo della capolista Bitonto, con il rischio di essere risucchiati nella zona playout, sulla quale vi è un margine di appena tre lunghezze. 

IL TABELLINO

Campionato Nazionale Serie D girone H - 25^ giornata; Data e ora 23.02.2020, ore 15:00 - Stadio “Franco Fanuzzi” di Brindisi

BRINDISI (3-5-2): Lacirignola; Dario, Ianniciello, Fruci; Merito, Zappacosta, Marino, Montinaro (22’ st Ancora), Marangi; Toure (36’ st Cuomo), D’Ancora. A disposizione: Pizzolato, Capone, Nocerino, Pizzolla, Balsamà, Boccadamo, Maglie. All. Salvatore Ciullo.

NARDÒ (3-4-1-2): Milli; Trinchera, Pantano, Stranieri; Natalucci, Danucci, Cancelli, Frisenda; Montaperto (8’ st Trofo); Calemme, Manfrellotti (26’ st Camara). A disposizione: Mirarco, Colonna, Calabrese, Raia, Spagnolo, Valzano, De Giorgi. All. Antonio Foglia-Manzillo.

Arbitro: Sig. Gioele Iacobellis - sezione di Pisa; 1° assistente: Sig. Simone Marconi - sezione di Lucca; 2° assistente: Sig. Stefano Papa - sezione di Chieti.

Ammoniti: D’Ancora, Zappacosta, Fruci, Ianniciello (B); Natalucci (N).

Espulsi: /

Note: corner 4-2; recupero 2’ pt, 3’ st; circa 800 spettatori; gara iniziata con 7’ di ritardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

Torna su
BrindisiReport è in caricamento