menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo stadio Zaccheria deserto

Lo stadio Zaccheria deserto

Il Foggia piega il Brindisi con un rigore. Finisce 1-0

Palo dei biancazzurri alla fine del primo tempo, Pizzolato para un secondo penalty. La partita si è disputata a porte chiuse

FOGGIA – Grazie ad un rigore concesso dall’arbitro Tesi allo scadere del primo tempo, il Foggia batte allo Zaccheria il Brindisi per 1-0 nella ventiquattresima giornata del campionato di Serie D, girone H. E sempre allo scadere è un palo a negare il pareggio ai biancazzurri. Da annotare nella sintesi che al 21’ il portiere del Brindisi para un rigore calciato da Gentile, che aveva messo a segno il primo penalty per il Foggia, al 45’.

La prima occasione della partita, disputatati a porte chiuse e iniziata con 10 minuti di ritardo, è di marca rossonera e giunge al 10’ con una conclusione da fuori area di El Ouazni che non inquadra lo specchio. Al 33’ ci prova Gentile con una punizione velenosa che viene deviata in corner dalla retroguardia adriatica. Al 45’ i padroni di casa, come già detto, si portano in vantaggio con un rigore trasformato da Gentile.

Nell’occasione pare sia stato Dario a commettere fallo sul numero 9 rossonero El Ouazni. Sul finire del primo tempo i biancazzurri sfiorano il pareggio: corner di Marino per il colpo di testa di Dario che si stampa sul palo. La prima frazione termina 1-0 per i padroni di casa. Nella ripresa continua girandola di cambi con la prima azione degna di nota che giunge solo al 20’: azione in contropiede del Brindisi con Merito che con un diagonale impegna severamente Fumagalli che si rifugia in corner.

Sul ribaltamento di fronte, al minuto 21, Marangi atterra Tedesco con l’arbitro Tesi della sezione di Lucca che decreta il secondo rigore per il Foggia: ma dal dischetto Pizzolato ipnotizza Gentile distendendosi sulla sua sinistra e respingendo la palla. Al 29’ ci prova Gerbaudo con una punizione a effetto che finisce sull’esterno della rete.

Lo stesso ci riprova al 33’ con una conclusione arcuata che finisce tra le braccia di Pizzolato. Poco dopo una punizione insidiosa di Ancora viene murata dalla barriera rossonera. Al 38’ torna a farsi vedere il Foggia con un sinistro a giro di Gerbaudo che non crea grattacapi al portiere brindisino. Non accade più nulla fino alla fine.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

Foggia-Brindisi 1-0

Marcatori: 45’ pt Gentile su rig. (F).

Foggia (3-5-2): Fumagalli; Anelli, Viscomi, Cadili (25’ st Di Jenno); Ndiaye, Gerbaudo, Gentile, Staiano (16’ st Campagna), Kourfalidis; Russo (7’ st Tortori), El Ouazni (17’ st Tedesco). A disposizione: Di Stasio, Cittadino, Allegretti, Salines, Cipolletta. All. Roberto Cau (squalificato Ninni Corda).

Brindisi (3-5-2): Pizzolato; Dario (25’ st Maglie), Ianniciello, Fruci; Merito, Zappacosta (44’ st Boccadamo), Marino, Pizzolla (8’ st Balsamà), Escu (16’ st Marangi); Ancora, Toure (37’ st Cuomo). A disposizione: Lacirignola, Capone, Nardelli, Nocerino. All. Salvatore Ciullo.

Arbitro: Sig. Leonardo Tesi - sezione di Lucca; 1° assistente: Sig. Luca Landoni - sezione di Milano; 2° assistente: Sig. Giuseppe Lipari - sezione di Brescia.

Ammoniti: Cadili, Tortori (F); Dario, Merito, Escu, Marangi (B).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento