Lunedì, 18 Ottobre 2021
Sport

Calcio a 5, C1: il Messapia gioca solo un tempo, al Bisceglie lo scontro al vertice

Non si può giocare solo un tempo per vincere una partita. Il Messapia Brindisi con la Diaz Bisceglie ripete dunque lo stesso errore commesso a Turi, di diversa c’è soltanto la frazione di buio: stavolta la seconda anziché la prima

BRINDISI - Non si può giocare solo un tempo per vincere una partita. Il Messapia Brindisi con la Diaz Bisceglie ripete dunque lo stesso errore commesso a Turi, di diversa c’è soltanto la frazione di buio: stavolta la seconda anziché la prima.

I brindisini potrebbero andare al riposo con tre-quattro gol di vantaggio, ma sprecano tante (troppe) occasioni, segnando solo una volta con Spagnolo al 24’ che conclude in rete una triangolazione con Paciullo. Con tranquillità si può affermare che si sta assistendo alla migliore prestazione stagionale dei biancoazzurri, determinati, rapidi nei movimenti e negli scambi, pochissimi rischi difensivi, possesso palla nettamente in favore e tanto gioco prodotto.

Inizia la ripresa, ma i brindisini per più di un quarto d’ora restano virtualmente nello spogliatoio, lasciandoci quanto di buono avevano fatto prima dell’intervallo e la Diaz Bisceglie ne approfitta al 32’ con Preziosa (girata rapida da fuori area), al 37’ con Tortora (tiro deviato) e al 41’ con De Cillis (respinta corta del portiere), portandosi dunque sull’1-3. Al 48’ il Messapia subisce il quinto fallo, ma nessuno ha la lucidità di puntare l’avversario, anche perché la Diaz, oltre ad essere galvanizzata dalla rimonta, difende molto bene, concedendo pochissimi spazi anche quando Tomassini, per quasi dieci minuti, interpreta il ruolo di portiere di movimento.

Non si segna più e questo ovviamente va benissimo agli ospiti che tornano a Bisceglie con tre punti alla fine meritati perché ci hanno creduto, perché in qualche modo sono rimasti in partita nonostante le difficoltà del primo tempo e perché vincere in trasferta, specialmente uno scontro diretto, non è mai facile e ci vuole carattere. Pertanto onore ai vincitori, mentre i vinti sono chiamati a rivedere qualche cosa, soprattutto a livello mentale, se vogliono tornare ad essere protagonisti in positivo nella stagione.

La mancanza di impegni infrasettimanali potrà agevolare mister Di Serio per il suo compito di revisione, anche perché ci sono adesso due trasferte da affrontare: sabato prossimo a Carovigno (ore 18) per la settima giornata di campionato, martedì 27 ottobre a Cisternino, ospiti del Football Five Locorotondo, per la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia. 

Risultati 6^ giornata Serie C1
Aquile Molfetta-Atletico Cassano 5-2, Città di Altamura-Nettuno Bisceglie 5-2, Futsal Andria-Thuriae 5-5, Futsal Messapia Brindisi-Diaz Bisceglie 1-3, Olympique Ostuni-Real Five Carovigno 7-0, Santos Club Bisceglie-Futsal Club Polignano 3-3, Trulli e Grotte Castellana-Real Adelfia 1-3, Volare Polignano-Football Five Locorotondo 4-3.

Classifica
Atletico Cassano 15; Diaz Bisceglie 14; Aquile Molfetta, Volare Polignano 13; Olympique Ostuni 11; Futsal Messapia Brindisi 10; Football Five Locorotondo 9; Futsal Club Polignano, Santos Club Bisceglie, Trulli e Grotte Castellana 8; Futsal Andria 7; Real Adelfia, Thuriae 5; Città di Altamura 4; Real Five Carovigno 3; Nettuno Bisceglie 1. 

Futsal Messapia Brindisi
22 Grande (p), 2 Ucci, 3 Micia, 5 Conte, 6 Zaccaria A. (cap.), 7 Spagnolo, 8 Caselli, 9 Paciullo, 10 Tomassini, 11 Romano, 12 Perseo, 16 Putignano (p). All. Di Serio C.. Dir. Di Serio D..
Marcatore: Spagnolo. 
Ammoniti: Paciullo e Spagnolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5, C1: il Messapia gioca solo un tempo, al Bisceglie lo scontro al vertice

BrindisiReport è in caricamento