rotate-mobile
Sport

Calcio: Ceccarelli micidiale, dopo due giornate il Brindisi ha già sei punti in classifica

BRINDISI - Il Brindisi dopo due gare si propone già come squadra che potrà recitare una parte di primo piano in questo campionato. Oggi al Fanuzzi ha bissato il successo di domenca scorsa a Isola Liri vincendo con l'Avellino che è un gruppo ben allestito e molto solido, dotato di elementi che hanno giocato nella serie cadetta e in serie A. In gol è andato ancora una volta Ceccarelli, al 9' del primo tempo, che, peraltro, ha avuto altre due palle per realizzare anche in questa gara una doppietta.

BRINDISI - Il Brindisi dopo due gare si propone già come squadra che potrà recitare una parte di primo piano in questo campionato. Oggi al Fanuzzi ha bissato il successo di domenca scorsa a Isola Liri vincendo con l'Avellino che è un gruppo ben allestito e molto solido, dotato di elementi che hanno giocato nella serie cadetta e in serie A. In gol è andato ancora una volta Ceccarelli, al 9' del primo tempo, che, peraltro, ha avuto altre due palle per realizzare anche in questa gara una doppietta.

Il Brindisi ha gestito la gara dal primo all'ultimo secondo, senza che il portiere Marconato abbia corso mai seri pericoli. Gioco veloce, triangolazioni efficaci, buona intesa tra i vari reparti. Tutto questo nonostante la squadra allenata da Florimbj abbia cominciato la preparazione con due settimane di ritardo. Ma sta recuperando. E' stato richiamato in servizio il preparatore atletico Sergio Musa, che è uno dei migliori del settore, e i risultati si vedono. Oggi la squadra a corto di preparazione sembrava l'Avellino e non il Brindisi. I padroni di casa sono partiti subito spingendo e mandando in affanno l'avversario che si è affidato per gran parte della gara ai lanci lunghi da dietro alla ricerca delle punte Vicentin e Panetteri. Due giocatori lunghi e ben messi, che non sono riusciti a sgusciare tra le maglie della difesa gestita molto bene da Taurino e La Rosa e dai giovanissimi Coduti a destra e Fruci a sinistra.

Florimbj ha schierato la squadra con il 4-4-2. In mediana Cejas, Pizzolla, Piro a destra e Alessandrì a sinistra, e in avanti Ceccarelli e Moscelli. La stessa formazione che domenica scorsa aveva vinto a Isola Liri. Salvatore Marra, allenatore dell'Avellino, ha risposto con un altro 4-4-2. Linea difensiva con a destra Meola, a sinistra Nocerino, al centro De Angelis e Puleo. In mediana Viscido, D'Angelo, Rega a destra e Fanelli a sinistra. E in avanti Vicentin e Panetteri.

LA CRONACA - Primo tempo col Brindisi a ritmi molto alti, e l'Avellino chiuso nella propria metà campo, costretto, come si è detto, ad affidarsi ai lanci lunghi per il centravanti Vicentin e l'esterno Panetteri.Al 9' i padroni di casa passano in vantaggio. Taurino serve Moscelli il quale passa a Fruci e il ragazzo dà il pallone a Ceccarelli che si fa trovare pronto a mettere in rete.

Subito dopo il gol i padroni di casa hanno avuto numerose occasioni per raddoppiare. E anche un rigore evidente del portiere Marruocco su Alessandrì che l?arbitro non ha conceso. Al 15' Piro dalla destra crossa per Alessandrì sulla sinistra, il quale spara un traversone sul quale Moscelli arriva con un attimo di ritardo.Dopo due minuti si fa avanti l'Avellino con un tiraccio di Vicentin, respinto corto da Marconato. Taurino sbroglia la matassa mettendo in corner.

Al 20' tocca al Brindisi sbagliare: Alessandrì serve Ceccarelli il quale a porta vuota manda alto sulla traversa. Il Brindisi galoppa mentre l'Avellino arranca e gioca duro. Al 25' i campani sostituiscono il terzino Meola, zoppicante, con Balzano. L'ultima opportunità della prima frazione è per l'Avellino con Vicentin che approfitta di un buco lasciato aperto da La Rosa ma non centra il bersaglio.

Nella ripresa gli ospiti si presentano in campo con Ricci al posto di De Angelis e dopo pochi minuti l'allenatore Marra richiama in panchina Viscido e manda in campo l'attaccante Scandurra. Cambio anche nel Brindisi con Matarazzo che prende il posto di Alessandrì. Matarazzo si sposta a destra e Piro a sinistra. Ma non muta l'andamento della gara. Il Brindisi preme alla ricerca della seconda marcatura, l'Avellino si difende come può e costruisce rare azioni che la difesa biancazzurra riesce a controllare e quando qualcosa sfugge ci pensa Marconato. L'ultima grossa opportunità della gara è per Ceccarelli,  che, al 40', solo davanti al portiere non centra lo specchio della porta.

Qualche parola, infine, va spesa per la folle decisione del ministero dell'Interno di collocare i tifosi ospiti accanto a quelli locali, sulla gradinata, divisi soltanto da un gruppetto di carabinieri e alcuni steward. Una mega rissa è stata evitata solo perché qualcuno dall'alto ha illuminato le menti. Le due tifoserie per alcuni minuti sono entrate in contatto. E' volato qualche spintone, i carabinieri e gli stewart hanno dovuto faticare molto per contenere gli avellinesi mentre i brindisini cercavano riparo verso le uscite.

Ma perché questa scelta così scellerata. Per via della tessera del tifoso. La legge del ministro Maroni stabilisce che i tifosi dotati di tessera debbono entrare nel settore destinato agli ospiti. E gli altri? Accanto ai tifosi locali, senza alcuna barriera che li separi. Oggi era una scena incredibile. Il settore ospiti, che è uno dei più sicuri d'Italia, per via di come è attrezzato e collocato, totalmente vuoto, mentre i supporter ospiti in gradinata accanto ai locali. Si sono ignorati per circa venticinque minuti, poi è scoccata la scintilla e i campani si sono avventati sui brindisini. Per fortuna i carabinieri e gli steward sono riusciti a riportare la calma, anche perché i brindisini non hanno reagito. Ora speriamo che prevalga la ragione e situazioni del genere non si verifichino più. Questa volta è andata bene.

IL TABELLINO:

Football Brindisi - Marconato, Coduti, Fruci, Cejas, Taurino, La Rosa (dal 41' st Lispi), Piro, Pizzolla, Ceccarelli, Alessandrì (dall'11' st Matarazzo), Moscelli (dal 26' st Maiorino). A disp.: Prisco, Alese, Pupino, Cerbone. All.: Florimbj

Avellino - Marruocco, Meola (dal 25' pt Balzano), Nocerino, Viscido (dall'11' st Scandurra) , De Angelis (dall'11' st Ricci), Puleo, Rega, D'Angelo, Vicentin, Fanelli, Panetteri. A disp.: Cascella, Moscarino, Varrial, Esposito. All.: Marra

Arbitro - Andrea De Faveri di San Donà di Piave

Rete - Al 9' del pt Ceccarelli

Note - Ammoniti Pizzolla e Matarazzo per il Brindisi, Marruocco, Nocerino e Viscido per l'Avellino; Angoli 4-3 (3-1) per l'Avellino; recuoero: 2' nel pt, 4' nel st; spettatori oltre duemila, un centinaio provenienti da Avellino

I risultati della seconda giornata:

Aversa - Isola Liri 1-1

Brindisi-Avellino 1-0

Fondi-Vibonese 1-1

Latina-Catanzaro 2-0

Milazzo-Pomezia 1-2

Neapolis-Campobasso 2-0

Trapani-Melfi 1-0

Vigor Lamezia-Matera 1-0

Classifica: Neapolis Brindisi, Vigor Lamezia 6; Pomezia, Trapani, Latina, Aversa 4; Melfi 3; Vibonese, Fondi, Milazzo, Isola Liri, Avellino, Matera 1; Campobasso, Catanzaro 0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio: Ceccarelli micidiale, dopo due giornate il Brindisi ha già sei punti in classifica

BrindisiReport è in caricamento