rotate-mobile
Sport

Calcio, Football Brindisi 1912: contro l'Aversa la prima partita del dopo-Galigani

BRINDISI – Il Football Brindisi del presidente Antonio Pupino si appresta ad affrontare la prima gara di questo campionato da quando Vittorio Galigani si è dimesso da presidente e la sua consorte Elisabetta Sperti sta per lasciare anche quel due percento che detiene del pacchetto societario. Pupino proprio ieri si è incontrato una delegazione di tifosi nella sede dell’associazione Pro Brindisi. Erano presenti i padroni di casa Rino Lecci e Adolfo Gatti e i rappresentati degli altri club della tifoseria organizzata.

BRINDISI - Il Football Brindisi del presidente Antonio Pupino si appresta ad affrontare la prima gara di questo campionato da quando Vittorio Galigani si è dimesso da presidente e la sua consorte Elisabetta Sperti sta per lasciare anche quel due percento che detiene del pacchetto societario. Pupino proprio ieri si è incontrato una delegazione di tifosi nella sede dell'associazione Pro Brindisi. Erano presenti i padroni di casa Rino Lecci e Adolfo Gatti e i rappresentati degli altri club della tifoseria organizzata.

Pupino, in questa sede, ha preso pubblicamente le distanze da Galigani. "E' stato totalmente estromesso", ha spiegato ai tifosi. Ha detto che occorre rimboccarsi le maniche perché Galigani nella sua battaglia contro il mondo intero ha fatto terra bruciata attorno a sé. Pupino ha spiegato che si è incontrato sia con il sindaco Domenico Mennitti sia con i fratelli Barretta che si sono dimostrati molto comprensivi nei suoi confronti dopo che ha separato la sua strada da quella di Galigani.

Insomma, qualcosa è cambiato e c'è la concreta speranza che ora Pupino possa trovare i sostegni necessari per poter affrontare dignitosamente la fase di ritorno del campionato e conservare il titolo in Seconda divisione.

E ora si torna a parlare anche di calcio-mercato, di possibilità di rinforzare la rosa attualmente a disposizione dell'allenatore Massimo Rastelli che comprende di over solo Taurino. Tutti gli altri sono stati messi fuori rosa già dalla scorsa settimana ed alcuni dovrebbero fare le valige lunedì. Pupino e il consulente di mercato Stefano Trinchera subito dopo la partita di domani voleranno a Milano sia per cercare di assicurarsi le prestazioni di qualche giovane promettente, sia per cedere alcuni di coloro che sono stati messi fuori rosa.

Ha confermato di avere tesserato Salvatore Scarcella, un giovane attaccante che promette bene, ritenuto interessante da Rastelli.

Per quanto riguarda la gara di domani Rastelli non potrà fare affidamento su Roberto Taurino e Antonio Tundo, entrambi squalificati. Non dovrebbero esserci problemi per il portiere Lorenzo Prisco, tenuto fermo per gran parte della settimana per dargli possibilità di recuperare il mal di schiena. Sarà comunque una squadra piena zeppa di ragazzi. Niente male se metteranno in campo la stessa voglia di vincere di domenica scorsa ad Avellino. Magari proprio questi ragazzi potrebbero riportare domani il Brindisi alla vittoria.

I convocati sono: Ingrosso e Locatelli (portieri), Camposeo, Conte, Fruci, Mottola, Papa. Alberto Tundo e Vicentini (difensori), Caravaglio, D'Avanzo, De Cesare, Morleo e Pollidori (centrocampisti), Gennari, Maiorino e Matarazzo (attaccanti).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Football Brindisi 1912: contro l'Aversa la prima partita del dopo-Galigani

BrindisiReport è in caricamento