rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Calcio, il Brindisi trova un nuovo attaccante: dal San Marino ecco Matarazzo

BRINDISI – Concluso il ritiro, i giocatori del Football Brindisi già dalla notte scorsa sono rientrati nelle loro sedi di residenza per trascorrere il Ferragosto. Da Cingoli sono parti nel tardo pomeriggio di ieri, un’oretta dopo avere terminato l’allenamento pomeridiano. Alcuni con l’auto propria, altri con il pullman della società. Rientreranno in sede lunedì 16 per riprendere l’allenamento in vista della prima uscita ufficiale, mercoledì 18, per la gara di Melfi di Coppa Italia. “Il ritiro è stato molto positivo – dice Dodo Pellegrini, team manager del Football Brindisi -. La squadra ha lavorato molto per cercare di recuperare il tempo che si è perso partendo in ritardo e si è creato un gruppo molto compatto e affiatato”.

BRINDISI - Concluso il ritiro, i giocatori del Football Brindisi già dalla notte scorsa sono rientrati nelle loro sedi di residenza per trascorrere il Ferragosto. Da Cingoli sono parti nel tardo pomeriggio di ieri, un'oretta dopo avere terminato l'allenamento pomeridiano. Alcuni con l'auto propria, altri con il pullman della società. Rientreranno in sede lunedì 16 per riprendere l'allenamento in vista della prima uscita ufficiale, mercoledì 18, per la gara di Melfi di Coppa Italia. "Il ritiro è stato molto positivo - dice Dodo Pellegrini, team manager del Football Brindisi -. La squadra ha lavorato molto per cercare di recuperare il tempo che si è perso partendo in ritardo e si è creato un gruppo molto compatto e affiatato".

Nel frattempo la nuova società sta cercando di definire gli ultimi dettagli per completare l'assetto della squadra. Oggi è stato tesserato Diego Matarazzo, classe 1988, attaccante esterno, lo scorso campionato in Seconda divisione con il San Marino. Scrive la società biancazzurra in una nota: "Proseguendo la sinergia con il Pescara Calcio, il Football Brindisi 1912 ha tesserato l'attaccante esterno classe 1988 Diego Matarazzo. La giovane punta, di proprietà del Pescara, lo scorso anno (da gennaio sino al termine della stagione) ha giocato con il San Marino in Seconda Divisione, disputando i play off".

Manca, però, sempre la prima punta. "La stiamo cercando e sono certo che la troveremo", ha detto ieri in conferenza stampa il presidente Vittorio Galigani. Una volta inserito un centravanti puro, la squadra sarà al completo. Anzi ha problemi di soprannumero, tanto è vero che si sta cercando una sistemazione per Giancarlo Lenti, esterno d'attacco, e per Emanuele Papa, difensore centrale, due giovanissimi molto promettenti che hanno necessità di giocare. "E, purtroppo - ha sottolineato Galigani - nella nostra squadra al momento di spazio ne avrebbero molto poco". In partenza anche Stefano Trinchera, Raffaele Battisti e Luca Minopoli, che non rientrano nei programmi della società. Molto probabilmente in partenza anche Francesco Mortelliti. Mentre hanno accettato di restare, decurtandosi lo stipendio, Alessandro Alessandrì, Fabio Moscelli, Nicola Pizzolla e Roberto Taurino. Resta anche il bravissimo terzino Riccardo Idda. Per tutti questi c'è stato il prolungamento del contratto per un altro anno.

E poi ci sono i nuovi. I tre portieri Marconato, Prisco e Buono, del jolly di difesa La Rosa, del centrale di difesa Perna, del terzino destro Mottola, dell'attaccante Maiorino, del centrocampista avanzato Cejas. E tanti altri giovani promettenti. "Noi stiamo cercando di fare il meglio che si può - dice il presidente Vittorio Galigani -, tenendo fermo il nostro programma che è quello di allestire una squadra che comprenda giovani molto bravi e giocatori esperti, tenendo sempre presente l'equilibrio di bilancio. Non si vince solo con i grandi nomi".

Infine la nuova maglia. Ieri il presidente Galigani, con molto rammarico, aveva annunciato che le prime gare sarebbero state disputate con magliette senza la V sul petto perché lo sponsor tecnico (Errea) ha chiesto cinquanta giorni di tempo per crearle. Oggi una nota dell'ufficio stampa del Brindisi fa sapere che "diversamente da quanto comunicato ieri nel corso della conferenza stampa svoltasi presso la sede sociale di via De' Terribile, la squadra del Football Brindisi 1912, già a partire dalla prima uscita di Coppa Italia (18 agosto, Melfi - Football Brindisi 1912) potrà avere la sua classica e tradizionale maglia biancoazzurra con la "V" lunga sul petto. Il tutto grazie all'aiuto della Azienda 'Ottoventi S.a.s. di Passaseo Vera & C.' di Brindisi che si è messa a completa ed immediata disposizione della società, con grande soddisfazione sia degli stessi dirigenti brindisini che dei tifosi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, il Brindisi trova un nuovo attaccante: dal San Marino ecco Matarazzo

BrindisiReport è in caricamento