rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport

Calcio, il Comune spinge per la D

BRINDISI - Il dietrofront della Lega dilettanti semina altra delusione nel calcio brindisino, che sino ad alcuni giorni fa aveva accettato la sorte del passaggio dalla seconda divisione alla serie D. Ora neppure quella: per Brindisi ci può essere solo l'Eccellenza nel torneo pugliese. Ma la nuova società As Città di Brindisi e il Comune puntano all'accoglimento della domanda per la serie D.

BRINDISI - Il dietrofront della Lega dilettanti semina altra delusione nel calcio brindisino, che sino ad alcuni giorni fa aveva accettato la sorte del passaggio dalla seconda divisione alla serie D. Ora neppure quella: per Brindisi ci può essere solo l'Eccellenza nel torneo pugliese. Ma la nuova società As Città di Brindisi e il Comune puntano all'accoglimento della domanda per la serie D.

Il vice sindaco di Brindisi Mauro D?Attis ha infatti sottoscritto, a nome dell?amministrazione comunale, "una ulteriore lettera di accredito che la società calcistica Città di Brindisi ha allegato alla domanda di iscrizione al campionato nazionale di serie D". Nella lettera D?Attis ha ribadito "che ci sono tutte le condizioni perché a Brindisi possa essere concessa la serie D".

La As Città di Brindisi in verità ha presentato domanda sia per la D che l'Eccellenza, pronta a versare la differenza di quota qualora dalla lega dilettanti dovesse giungere un segnale positivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, il Comune spinge per la D

BrindisiReport è in caricamento