Sport

Calcio: inizia con un pari l'avventura del Brindisi. Centinaia di tifosi al Fanuzzi

Quasi 400 persone hanno gremito la tribuna centrale dello stadio Fanuzzi per assistere all’esordio del (Real Paradiso) Brindisi nel campionato di Prima Categoria. I ragazzi allenati da mister Miglietta non sono andati oltre il pareggio (1-1) contro il Città di Massafra, considerata una delle squadre meglio attrezzate per la vittoria del torneo

BRINDISI – Quasi 400 persone hanno gremito la tribuna centrale dello stadio Fanuzzi per assistere all’esordio del (Real Paradiso) Brindisi nel campionato di Prima Categoria. I ragazzi allenati da mister Miglietta non sono andati oltre il pareggio (1-1) contro il Città di Massafra, considerata una delle squadre meglio attrezzate per la vittoria del torneo. La partita è stata pesantemente condizionata da un terreno di gioco costellato da buche e sconnessioni. Si vedeva a occhio nudo che la sfera rimbalzava in maniera irregolare.

L’orario di inizio della partita, le 11, era abbastanza insolito per chi fino a qualche mese fa era abituato a varcare la soglia dell’impianto di via Benedetto Brin nel primo pomeriggio. Ma la risalita (si spera il più rapida possibile) del calcio brindisino verso categorie più consone ai suoi 100 anni di storia, passa anche da queste piccole novità.

Sugli spalti c’erano i componenti del direttivo dell’associazione PerBrindisi e i dirigenti del Real Tifosi al Fanuzzi per l'esordio del Brindisi in Prima Categoria 2-2Paradiso, che hanno unito i loro sforzi in un sodalizio accreditato dal sindaco Mimmo Consales come la squadra della città (da qui la richiesta formulata alla stampa di chiamare la squadra, Brindisi).

L’atmosfera era ovattata. Fra gli appassionati c’era sì curiosità per questa nuova realtà, cui spetta l’arduo compito di rimettere in moto il movimento calcistico locale dopo la morte della Ssd Calcio Città di Brindisi, ma anche un certo distacco emotivo.

Da un punto di vista tecnico, la gara è stata all’insegna dell’equilibrio. Sono stati gli ospiti a portarsi in vantaggio con Nardò al 10’ del primo tempo. La reazione dei padroni di casa è stata immediata. Al 15’, infatti, Errico ha siglato la rete dell’1-1. Il secondo tempo ha regalato pochi spunti degni di nota. Mister Miglietta dovrà lavorare parecchio per dare un’identità tattica al Brindisi, in attesa di rinforzi.

Va detto infatti che l’organico è ancora provvisorio. A novembre, se arriveranno gli sponsor promessi dall’amministrazione comunale, ci saranno degli innesti di spessore. Perché questo è un campionato che i biancazzurri (anche se oggi è Tifosi al Fanuzzi per l'esordio del Brindisi in Prima Categoria-2stata indossata una maglia bianca con la V nera, in attesa dell’arrivo delle nuove casacche) hanno l’obbligo di vincere a mani basse, se davvero si vogliono gettare le basi per la rinascita del calcio brindisino. 

Brindisi-Città di Massafra 1-1
Brindisi: Orlandino, Borromeo, Margarito (Taurisano dal 22’ st), Contestabile (Gloria dal 10’ st)Leuzzi, Ligorio, Di Nota (Di Potenza dal 36’ pt), Di Virgilio, Minelli F., Galasso, Errico. A disposizione: Mazzotta, Calò, Di Palmo, Taurisano, Valente, Di Potenza, Gloria. Allenatore: Miglietta. 
Città di Massafra: Ricci, Coronese, Intini, Riformato, Maggi, Lazzaro, Scuro, Mappa, Novellino, Maldarizzi, Nardò. A disposizione: Latte, Dragone, Fasulo, Manigrassi, Miraglia, Legari, Notaristefano 
Arbitro: Gabriele Sciolti di Lecce
Marcatori: Nardò (Mass.) al 10’ pt; Errico (Br) al 15’ pt

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio: inizia con un pari l'avventura del Brindisi. Centinaia di tifosi al Fanuzzi

BrindisiReport è in caricamento