Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport

Calcio sull'orlo del baratro: la Pro Brindisi ci prova con l'azionariato popolare

L’associazione Pro Brindisi non assiste inerte alle vicissitudini societarie che proiettano inquietanti ombre sul futuro del Città di Brindisi. Su proposta di un tifoso, Marco Esposito, si è deciso di tentare la via dell’azionariato popolare

BRINDISI – L’associazione Pro Brindisi non assiste inerte alle vicissitudini societarie che proiettano inquietanti ombre sul futuro del Città di Brindisi. Su proposta di un tifoso, Marco Esposito, si è deciso di tentare la via dell’azionariato popolare. I primi passi sono già stati mossi. Da una nota stampa diramata nel pomeriggio dall’associazione presieduta da Rino Lecci, si apprende che “è stata avviata una primordiale ricerca di promesse di adesione per un azionariato dei tifosi del calcio brindisino a supporto della propria squadra”. 

L’idea di Marco Esposito, “ampiamente caldeggiata e supportata da molti dei soci della Pro Brindisi”, trova un riscontro concreto nel profilo Facebook “Salviamo il Brindisi”. “

“Numerose quanto inaspettate  - si legge nel comunicato firmato dall’addetto stampa Sergio Pizzi - le promesse di adesione che sono state già effettuate, veramente tante. Ma dobbiamo essere di più. Chiunque ha a cuore le sorti del Brindisi calcio potrà iscriversi al summenzionato profilo, ‘Salviamo il Brindisi calcio’, e dare la propria adesione”. 

“Per stabilire prassi e regole – si legge ancora nel comunicato - ci saranno momenti e sedi opportune. Per ora ci dobbiamo contare. Forza nostro amatissimo Brindisi. Siamo con te”.

Al di là degli effetti (si spera positivi) che sortirà l’iniziativa, è comunque da apprezzare l’intraprendenza mostra dai soci della Pro Brindisi. Perché ormai da troppi anni la tifoseria biancazzurra assiste impotente alle disgrazie societarie del calcio brindisino, consumatesi nell’indifferenza delle istituzioni locali. E allora, anziché starsene con le mani in mano in attesa di un infausto epilogo di questa vicenda, tanto vale provarle tutte per evitare che anche sulla Ssd Città di Brindisi cali la saracinesca del fallimento. 

Questo anche in considerazione del fatto che la squadra è a un passo dalla certezza matematica di poter disputare i playoff per la promozione in Lega Pro. E se gli uomini di Castellucci, già a partire dalla sfida in programma domani pomeriggio al Fanuzzi contro la Scafatese, ritroveranno il piglio delle giornate migliori, potranno dire la loro fino in fondo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio sull'orlo del baratro: la Pro Brindisi ci prova con l'azionariato popolare

BrindisiReport è in caricamento