rotate-mobile
Calcio

Brindisi, il grande ritorno nella terza serie: l'ultima volta fu nel 1989/1990

Il traguardo che qualche mese fa sembrava impossibile da raggiungere alla fine si è realizzato. Interrotta una lunghissima attesa, in quella stagione arrivò la retrocessione in C2 dopo lo spareggio contro il Campania-Puteolana. Ora un'intera città può rivivere un sogno

Un'intera città esplode di gioia e ritorna a riassaporare l'atmosfera del calcio che conta, vedendo interrompersi un'attesa che durava da tantissimo e che sembrava interminabile. Il Brindisi ha battuto la Cavese per 3-1 nello spareggio per la Serie C e fa il ritorno nella terza serie dopo ben 33 anni. L'ultima volta dei biancazzurri era stata nella stagione 1989/1990: la squadra fu guidata prima da Aldo Sensibile e poi da Salvatore Di Somma, e tra le propria fila aveva giocatori come Vincenzo Laveneziana, Luigi Ciarlantini, Vincenzo Tavarilli, Giovanni Spinelli e Marcello Prima. L'annata si chiuse con la sconfitta nello spareggio salvezza contro il Campania-Puteolana per 3-2, con la conseguente retrocessione in Serie C2 a cui seguì il fallimento e la ripartenza dalla Serie D.

L'ultima volta del Brindisi tra i professionisti fu nel 2010/2011, nell'allora chiamata Seconda Divisione: sulla panchina si alternarono Carlo Florimbi e Massimo Rastelli,  a roster c'erano tra gli altri Roberto Taurino, Daniele Fruci, Pasquale Maiorino e Fabio Moscelli. La squadra si classificò tredicesima e alla fine del campionato fallì.

Dopo anni di insoddisfazioni e vari fallimenti, il Brindisi ha visto concretizzarsi un autentico sogno, dopo una cavalcata partita praticamente dalla Prima Categoria: è stata scritta una vera e propria pagina di storia di una squadra, di una comunità, di un'intera città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi, il grande ritorno nella terza serie: l'ultima volta fu nel 1989/1990

BrindisiReport è in caricamento