Calcio

Un bel Brindisi beffato in pieno recupero: a Potenza il pari sfuma in extremis

Ottima prestazione per gli uomini di mister Danucci al Viviani, seguiti da oltre 500 brindisini. Sotto al 10' della ripresa, gli uomini di Danucci pareggiano al 38' con Bizzotto. Al 48' il gol della vittoria dei lucani

BRINDISI - Il pareggio sfugge nei minuti di recupero. Sa di beffa la rete con cui Gagliano, al 93', ha condannato il Brindisi Fc a una sconfitta, nella prima giornata del campionato di Serie C. Passati in svantaggio al 10' della ripresa sugli sviluppi di un calcio di rigore, gli uomini di mister Danucci avevano agguantato il pareggio con pieno merito al 38', con un colpo di testa di Bizzotto. Poi il gol che ha spezzato l'entusiasmo degli oltre 500 tifosi brindisini che hanno seguito i biancazzurri in uno stadio Viviani gremito da circa 4mila persone.

Il Brindisi non ha sfigurato contro un avversario di caratura superiore, accreditato come possibile rivelazione del girone C. Gli ospiti hanno giocato con personalità, difendendosi con ordine nelle fasi di gioco in cui i padroni di casa, allenati da Alberto Colombo, hanno cercato di alzare i ritmi. Dopo la rete del pari l'impressione era che capitano Malaccari & co. avessero più benzina, ma nel recupero i rosso blu hanno nuovamente aumentato la pressione, fino a realizzare il gol della vittoria. 

Ottime ad ogni modo le indicazioni fornite dal Brindisi, squadra che ha già mostrato una certa quadratura, nonostante sia stata quasi del tutto rinnovata rispetto alla scorsa stagione. Ora grande attesa per la prima casalinga in programma domenica prossima contro la corazzata Catania. Il match si disputerà allo stadio Iacovone di Taranto, per indisponibilità dello stadio Fanuzzi.

Primo tempo

Danucci non cambia spartito rispetto al suo modulo preferito: il 4-2-3-1. In porta viene schierato Ivan Mario Saio, ex Sampdoria. La coppia di centrali è costituita dal riconfermato Franco Gorzelewski e da Nicola Bizzotto. Sugli esterni, a sinistra Valenti (altro riconfermato) e a destra Monti. Sulla linea mediana, due protagonisti della promozione: capitan Malaccari e Cancelli. Al giovane De Angelis (classe 2005) viene affidata la trequarti. Ai suoi fianchi Golfo, a sinistra, e Albertini, arrivato nei giorni scorsi, a destra. In attacco, Bunino. 

Monti (foto Gianni Dai Campi - Brindisi Fc)

Il Potenza prende subito in mano l’iniziativa con un ripetuto fraseggio. Al 15’ Di Grazia fa partire un rasoterra che costringe il portiere Saio a una difficile deviazione sul fondo. Dopo la supremazia espressa dai lucani nel primo quarto d’ora, la partita torna in equilibrio. I biancazzurri tentano di spingere soprattutto sulle fasce. I ritmi sono alti ma le emozioni latitano. 

Superata la mezzora, il Potenza aumenta la pressione, ma il Brindisi difende con ordine. Al 41’ Caturano, dal limite, fa partire una botta che finisce di poco alta. Molto più fuori misura, invece, la conclusione scoccata da Saporiti al 43’. Il primo tempo non regale altre emozioni. 

Secondo tempo

Al 2’ della ripresa il Brindisi costruisce la sua prima, vera, occasione, con una verticalizzazione di De Angelis per Bunino, che solo davanti al portiere Gasparini si fa respingere un tocco di fino. Dopo il buon avvio del Brindisi, il Potenza torna a fare gioco e al 9’ conquista un calcio di rigore con Saporito, che viene spinto da Monti in area di rigore. Il bomber Caturano, dal dischetto, si fa ipnotizzare da Saio, ma Volpe si avventa sulla respinta, portando il Potenza in vantaggio.

Al 15’ Gasperini sbaglia la presa. Caturano gli soffia il pallone ma commette una carica. Il suo gol viene annullato.  Il Brindisi prova ad alzare il baricentro. Al 18’ Petrucci calcia al volo dal limite, ma non centra il bersaglio. Il Brindisi continua ad attacare. Al 39' i biancazzurri beneficiano di un calcio d'angolo. Il tiro dalla bandierina viene battuto corto per Nicolao, che serve un assist al bacio per Bizzotto, implacabile di testa. Il Brindisi pareggia.

Danucci: "Il gol su calcio di rigore del Potenza era da annullare, serve la Var anche in C"

Il Brindisi nel finale sembra avere più ossigeno del Potenza, ma nei minuti di recupero gli ospiti si schiacciano, lasciando l'iniziativa al lucani. Al 48', sugli sviluppi di un calcio di punizione, Gagliano stoppa la palla nel cuore dell'area, la difenda in mezzo a due avversari e di sinistro fa partire un rasoterra che non lascia scampo a Saio. 

Tabellino

Potenza Calcio – Brindisi Fc 2-1 
Potenza calcio: Gasparini; Gyamfi, Prezioso (Porcino dal 12’ st), Sbragam Laaribi, Veerengia, Saporiti (Steffé dal 43' st), Volpe (Mata dal 12’ st), Hadziosmanovic, Di Grazia (Asencio dal 12’ st), Caturano (Gagliano dal 34’ st). A disposizione: Iacovino; Alastra; Maddaloni; Armini; Rossetti, Calvosa; Schiattarella, Hristov; Gagliardi. All. Alberto Colombo
Brindisi Fc: Saio; Monti (Nicolao dal 36’ st), Gorzelewski, Bizzotto, Valenti; Cancelli (Petrucci dal 12’ st); Malaccari (Marras dal 36’ st); Golfo; De Angelis (Lombardi dal 12’ st); Albertini (Moretti dal 23’ st); Bunino. A disp: Albertazzi; Auro; Vona; Ceesay; Mazzia; Bellucci; Cappelletti. All. Ciro Danucci
Arbitro: Dario Di Francesco di Ostia Lido, coadiuvato dagli assistenti di linea Andrea Cecchi (Roma 1), e Alessandro Rastelli (Ostia Lido) e dal quarto uomo Lucio Felice Angelillo (Nola). 
Marcatori: Volpe (Pt) al 10’ st; Bizzotto (Br) al 38' st; Gagliano (Pt) al 48' st
Note – Bunino (Pt) sbaglia un calcio di rigore al 9’ st; Circa 4mila spettatori allo stadio Viviani, di cui circa 500 brindisini; Angoli: Potenza (2); Brindisi (8) – Cartellini gialli: Potenza (3); Brindisi (2)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un bel Brindisi beffato in pieno recupero: a Potenza il pari sfuma in extremis
BrindisiReport è in caricamento