rotate-mobile
Calcio

Varietà di moduli e gioco sulle fasce: i punti di forza della Cavese, capolista da novembre

Un focus sull'avversario che i biancazzurri incontreranno domenica prossima (30 aprile) al Fanuzzi, nel big match in cui ci si gioca la Serie C. Ecco chi sono i giocatori chiave

Dominatrice del girone H per gran parte dell'annata, ora è chiamata a difendere il primato che vale promozione diretta in Serie C in uno scontro diretto che si preannuncia accesissimo. Questo l'obiettivo della Cavese che domenica 30 aprile, sul campo dello stadio Fanuzzi, affronterà un Brindisi galvanizzato dalla vittoria di Nardò e pronto a sognare un salto di categoria fuori portata solo qualche settimana fa. La sconfitta della formazione campana contro il Martina ha riacceso le speranze dei biancazzurri. Il calcio d'inizio è fissato per le ore 15:00.

La Cavese presidia la vetta della graduatoria dal 3-4 rifilato al Francavilla in Sinni nella tredicesima giornata, lo scorso 27 novembre 2022. Il bottino recita 19 vittorie, 9 pareggi e 4 sconfitte; i gol fatti ammontano a 60 (si tratta del miglior attacco del girone), mentre il dato delle reti al passivo è di 33. La Cavese è una squadra che ama avere il controllo del pallone cercando di imporre il proprio palleggio e sfruttando le corsie esterne per far male all'avversario, sia con i rifornimenti per la/le punta/e che con le giocate individuali. I moduli più utilizzati finora sono stati il 4-3-3, il 4-2-3-1 e il 4-1-4-1. Capocannoniere di squadra è l'attaccante centrale classe 1991 Ciro Foggia, autore finora di 13 reti: Foggia nel corso della carriera ha vesito le maglie di Arezzo e Messina, oltre che quelle di formazioni pugliesi come Casarano e Audace Cerignola. Tra gli altri giocatori chiave spiccano la punta Nicolas Bubas, ex Fidelis Andria, Juve Stabia e Vibonese, e l'ala Pablo Banegas, a Cava de' Tirreni dal gennaio 2022.

L'allenatore è Emanuele Troise, classe 1979, in carica dal 23 novembre 2021. In precedenza aveva guidato il Mantova in Serie C nel 2020/2021, dopo l'esperienza nelle giovanili del Bologna. Da calciatore ha rivestito il ruolo di difensore ed è cresciuto nel Napoli; ha giocato nel Bologna, nella Ternana e nella Salernitana, maturando anche un'esperienza col Panathinaikos, squadra della massima divisione del campionato greco. Nel 2010/2011 è stato ingaggiato dalla Cavese, per poi chiudere la carriera nel Città di San Marino un anno dopo.

Nel match di andata la Cavese ha battuto il Brindisi per 2-1. Le reti decisive furono a firma di Pablo Banegas (26') e Nicolas Bubas (84'), intervallate dal sigillo di Malik Opoola al 79'. La gara fu caratterizzata da diversi errori sotto porta dei pugliesi, che tra l'altro sbagliarono un calcio di rigore con Gaetano Dammacco. Alla gara del Fanuzzi non ci saranno il difensore Errico Altobello e il terzino sinistro Mattia Maffei, entrambi per squalifica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varietà di moduli e gioco sulle fasce: i punti di forza della Cavese, capolista da novembre

BrindisiReport è in caricamento