rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio

Virtus Francavilla, in arrivo il summit decisivo: da sciogliere ll nodo panchina, poi si penserà alla rosa

La prossima settimana le parti dovrebbero incontrarsi per programmare il futuro. Da definire il futuro di Antonio Calabro, che ha un contratto fino al 2024. Possibile una rivoluzione riguardante il parco calciatori

Il tempo delle decisioni in casa Virtus Francavilla è arrivato. O meglio, sta per arrivare: dopo aver smaltito la delusione per la mancata qualificazione ai playoff con la sconfitta al cospetto della Viterbese, che di fatto ha sancito la fine anticipata dell'annata sportiva, i biancazzurri sono pronti a programmare la stagione 2023/2024. La prossima settimana dovrebbe essere quella giusta per il tanto atteso summit che vedrà protagonisti il presidente Antonio Magrì, il vicepresidente Tonino Donatiello, il direttore generale Domenico Fracchiolla  e il direttore sportivo Angelo Antonazzo e, ovviamente, il tecnico Antonio Calabro.

Tra i temi di discussione ci sarà proprio il futuro dell'allenatore di Melendugno, ingaggiato a maggio 2022 per sostituire Roberto Taurino. Al momento non si può dare nulla per scontato: resta possibile una separazione tra le parti (e a tal proposito si dovebbe trovare una soluzione, dato che Calabro ha un accordo fino al 2024), tuttavia non è da escludere una sua permanenza. La decisione definitiva verrà presa assieme, dopo attenta valutazione.

Successivamente inizieranno i lavori per la costruzione della rosa. Includendo i prestiti di Federico Macca e Tommaso Di Marco rinnovati già a gennaio e i rientri dai rispettivi trasferimenti a titolo temporaneao di Francesco Giorno, Leonardo Perez e Joseph Ekuban (che potrebbero salutare di nuovo Francavilla Fontana) i calciatori sotto contratto sono circa 16. Una rivoluzione però sembra poter arrivare, contando che gli accordi per gli altri giocatori in prestito difficilmente verranno rinnovati e che la posizione dei calciatori in scadenza a giugno 2023, ossia i portieri Michele Avella, Andrea Romagnoli e Joakim Milli e il centrocampista Giovanni Tchetchoua è in dubbio; da non dimenticare inoltre, che bisognerà cercare di trattenere i pezzi pregiati, come l'attaccante Cosimo Patierno su cui ci sarebbe già l'interesse di diversi club.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Francavilla, in arrivo il summit decisivo: da sciogliere ll nodo panchina, poi si penserà alla rosa

BrindisiReport è in caricamento