Lunedì, 27 Settembre 2021
Sport

Tris del Casarano: Brindisi risucchiato a ridosso della zona playout

I salentini si sono imposti per 3-0 al Fanuzzi. Il neoacquisto Calemme sbaglia un penalty sul risultato di 0-1. Domenica prossima impegno a Portici

BRINDISI - II Brindisi soccombe al Fanuzzi contro il Casarano, squadra fra le più accreditate per la vittoria del campionato di Serie D. Qualche ora prima della partita i lavoratori della ditta Convertino hanno dovuto ripristinare il palo della porta lato Curva Sud, tranciato nel corso della notte. Sull'episodio indaga la Digos.

I salentini si sono imposti per 3 -0 in una partita a senso unico. Evidente il divario con i biancazzurri, ancora in cerca della loro identità, dopo lo stravolgimento della rosa fra dicembre e gennaio. Gli ospiti sono passati in vantaggio dopo 9 minuti con Favetta, bravo ad approfittare di una disattenzione della retroguardia brindisina. Allo scadere del primo tempo il Brindisi ha avuto l’opportunità di pareggiare i conti su calcio di rigore, ma il neoacquisto Calemme, arrivato ieri dal Taranto, dagli 11 metri ha calciato debolmente addosso al portiere avversario.

Ancora Favetta, al 18’ della ripresa, ha siglato la rete del raddoppio. Santoro, al 28’, ha messo a segno la marcatura del definitivo 0-3. La sconfitta era da mettere in preventivo per la squadra di mister De Luca, che quattro giorni fa aveva portato a casa solo un pari contro il fanalino di coda Puteolana. La situazione in classifica ora è estremamente delicata. Il Brindisi, a quota 18 punti, dopo 16 giornate vede assottigliarsi ad appena una lunghezza il vantaggio sulla zona playout. Importantissima, in ottica salvezza, la gara in programma domenica prossima in casa del Portici, terzultima a quota 14.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tris del Casarano: Brindisi risucchiato a ridosso della zona playout

BrindisiReport è in caricamento