rotate-mobile
Sport

La Cedat 85 cerca primi punti in casa

S.VITO DEI NORMANNI - Sale l’attesa in casa Cedat 85 per la gara casalinga di domenica contro l’Assitur Soverato, valida per l'ottavo turno di andata del campionato di serie A2 di pallavolo femminile. Le due formazioni sono appaiate al terzultimo posto in graduatoria con 5 punti e hanno un disperato bisogno di portare a casa l’intera posta in palio per dar linfa ad una classifica finora deficitaria.

S.VITO DEI NORMANNI - Sale l'attesa in casa Cedat 85 per la gara casalinga di domenica contro l'Assitur Soverato, valida per l'ottavo turno di andata del campionato di serie A2 di pallavolo femminile. Le due formazioni sono appaiate al terzultimo posto in graduatoria con 5 punti e hanno un disperato bisogno di portare a casa l'intera posta in palio per dar linfa ad una classifica finora deficitaria.

Il San Vito cerca il primo punto e il primo acuto fra le mura amiche e, visti i progressi registrati nelle ultime uscite, in tutto l'ambiente c'è la consapevolezza che domenica potrebbe essere la volta buona per sbloccarsi in quel Pala Macchitella dove, nelle passate stagioni, le biancoazzurre hanno costruito le loro fortune, vincendo match sulla carta impossibili.

Il Soverato, galvanizzato dal primo successo in campionato conquistato nell'ultimo turno contro il Fontanellato, verrà in Puglia con l'intenzione di vendere cara la pelle per staccarsi quanto più possibile dalla zona calda della classifica. La formazione calabrese ha cambiato guida tecnica dopo quattro giornate chiamando Marco Breviglieri al posto di Francesco Montemurro e può contare su un roster di indubbio valore.

In estate, infatti, ha pescato in Piemonte ingaggiando ben quattro atlete: la venezuelana Glod e la siciliana Moncada da Giaveno, la serba Nesovic da Novara e la schiacciatrice Mautino da Chieri. Le punte di diamante sono l'opposta Nesovic e la laterale Glod mentre va pian piano integrandosi l'argentina Boscacci, molto positiva domenica scorsa nello spezzone di gara disputato.

Nelle ultime gare il tecnico ha dovuto rinunciare alla palleggiatrice Moncada, infortunata, e ha schierato Della Rosa in regia in diagonale con Nesovic, al centro Diomede e la ex-sanvitese Rotondo, Glod e Mautino in banda, Lussana libero. Un sestetto molto equilibrato con l'esperta laterale Antonucci, l'opposto Boscacci e la centrale Ihnatsiuk pronte a dar manforte alle compagne durante la gara.

Gara particolare per Simona Rotondo, protagonista nella Volley San Vito l'anno della promozione in seconda serie nazionale e autrice del punto che consegnò il sogno della A2 alla Città. Arbitreranno l'incontro Massimo Piubelli di Verona e Maurizio Canessa di Bari. Radiocronaca diretta, come di consueto, curata da Teleradio Sanvito, che la ripeterà anche in streaming sul proprio sito.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cedat 85 cerca primi punti in casa

BrindisiReport è in caricamento