rotate-mobile
Sport

Fiorio Cup-trofeo Masseria Camarda, le emozioni del rally a Ceglie Messapica

Dal 3 al 5 dicembre prossimi i piloti – campioni di ieri si confronteranno con i migliori piloti rally attuali

CEGLIE MESSAPICA - La Masseria Camarda, di Cesare Fiorio, già direttore sportivo scuderia Ferrari, vincitore di 18 mondiali rally con le vetture del gruppo Fiat, campione del mondo di motonautica per due volte, detentore del record, ad oggi imbattuto dopo 29 anni, per la traversata dell’Oceano Atlantico a bordo della nave Destriero, e Alex Fiorio campione del mondo Rally, ospiterà a Ceglie Messapica, dal 3 al 5 dicembre prossimi, nei suoi terreni una interpretazione sperimentale di Rally organizzata dall’Aci di Lecce, approvata da Sticchi Damiani, presidente dell’ Aci, e con il patrocinio della regione Puglia e del Comune di Ceglie Messapica.

E' una formula innovativa dove i partecipanti si sfidano alla pari, tutti con lo stesso modello di vettura, tutte gommate Pirelli, su quattro Ps sterrate da 4,2 km l'una. Il percorso, permanente e destinato ad essere sede di scuola di pilotaggio e di test per lo sviluppo di auto da competizione, è stato ideato da Alex Fiorio ed negli scorsi mesi ha subito severi test di collaudo cui hanno contribuito due campioni del mondo: Miki Biasion e Didier Auriol. I piloti partiranno a 1 minuto uno dall'altro dal service e dopo la Ps torneranno per il cambio pilota.

CESARE FIORIO-4

Una formula nuova che punta a creare un ambiente di massima competitività, ma allo stesso tempo la Fiorio Cup nasce per far divertire, e rivivere le emozioni dei rally, come nel passato. Tutto grazie al supporto di Whit U, Pirelli, White Wise, Johnny Looper, Acp Environment Ag, Lafree, Antico, Agostinetto. Terre Carsiche e Hyundai (official carrier). I partecipanti soggiorneranno in una delle location più belle della Puglia, la Masseria Camarda, dove si trova la storia e l'evoluzione dei Rally dagli anni 70 ad oggi.
Il futuro del motorsport è in continua evoluzione. Pertanto, è fondamentale innovare e creare delle situazioni che permettono di crescere a livello di visibilità e brand image. Infatti, l'esponenziale crescita e passione dei giovani per le corse è in continuo aumento, motivo per il quale è necessario che questa disciplina venga fatta conoscere al di fuori della cerchia degli appassionati.

All’evento parteciperanno piloti – campioni di ieri dando vita a un confronto del tutto inedito: con i migliori piloti rally attuali e tutti si confronteranno con due piloti protagonisti del Motomondiale: Miki Biasion: uno dei migliori interpreti e protagonisti al volante della Lancia Delta. Due volte il titolo di Campione del Mondo (1988 e 1989), vincitore di 16 gare del massimo campionato. Andrea Aghini: uno dei più forti piloti italiani degli ultimi 20 anni e tra i migliori asfaltisti degli anni 1990, Rimane sua l'ultima vittoria di un italiano su una vettura italiana in un rally del campionato mondiale, al Rally di Sanremo 1992 sulla Lancia Delta Integrale Piero Longhi: é stato campione italiano di specialità nel 2000 e nel 2005. Nel 2001 ha partecipato a qualche gara del Trofeo Italiano Rallies vincendo il rally dell'Asinara. Nel 2003  e nel 2005 è stato anche campione italiano di Gruppo N Umberto Scandola: campione italiano nel 2013, nel 2015 ha vinto il rally di Sanremo e di Roma Capitale, dal 2019 è pilota Hyundai, secondo nel Campionato Rally Terra 2021. Andrea Crugnola: campione italiano 2020. Damiano De Tommaso: quinto nel Campionato Italiano Rally Tamara Molinaro: campionessa italiana e due piloti protagonisti del Motomondiale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorio Cup-trofeo Masseria Camarda, le emozioni del rally a Ceglie Messapica

BrindisiReport è in caricamento