Cejas tra i convocati, Florimbj spera nel suo recupero

BRINDISI – In casa biancazzurra tutto procede bene. Cejas ha fatto un altro passo avanti, sta abbastanza bene e non a caso si trova nella lista dei ventitré convocati diffusa dall’allenatore Carlo Florimbj nella tarda mattinata, subito dopo l’allenamento mattutino del sabato. Non è escluso che Cejas domani possa essere in campo. Lo deciderà il tecnico nella mattinata di domani. Per precauzione, nel caso non ce la dovesse fare, è stato inserito tra i convocati anche Manoni, uno degli ultimi tesserati del Brindisi, che piano piano sta acquisendo la condizione atletica. Tra i convocati anche Punzolo, un attaccante proveniente dal Pescara che lo scorso anno ha giocato in Svizzera. Ma andiamo per ordine.

Maximiliano Cejas (ph. Ninni Cannella)

BRINDISI – In casa biancazzurra tutto procede bene. Cejas ha fatto un altro passo avanti, sta abbastanza bene e non a caso si trova nella lista dei ventitré convocati diffusa dall’allenatore Carlo Florimbj nella tarda mattinata, subito dopo l’allenamento mattutino del sabato. Non è escluso che Cejas domani possa essere in campo. Lo deciderà il tecnico nella mattinata di domani. Per precauzione, nel caso non ce la dovesse fare, è stato inserito tra i convocati anche Manoni, uno degli ultimi tesserati del Brindisi, che piano piano sta acquisendo la condizione atletica. Tra i convocati anche Punzolo, un attaccante proveniente dal Pescara che lo scorso anno ha giocato in Svizzera. Ma andiamo per ordine.

Si diceva dei ventitré convocati. Sono i portieri Marconato e Prisco; i difensori Taurino, Larosa, Lispi, Pisa, Coduti e Fruci; i centrocampisti Cejas, Pizzolla, Piro, Alesi, Novielli, Maiorino, Gelfusa, Matarazzo. Manoni; gli attaccanti Alessandrì, Moscelli, Ceccarelli, Maiorino, Pupino e Punzolo. Per quanto riguarda la formazione che dovrebbe scendere in campo al Fanuzzi contro il Campobasso l’unico dubbio riguarda Cejas. Per il resto tutto confermato. In porta Marconato (domenica scorsa ad Aversa è stato indubbiamente il migliore in campo); in difesa a destra Coduti a sinistra Fruci; centrali Taurino e Larosa. In mediana Cejas (o Manoni), Pizzolla, Alessandrì a sinistra e Piro a destra. Quindi Moscelli e il bomber Ceccarelli.

Squadra praticamente al completo se non fosse per il dubbio sull’utilizzo di Cejas. Anche se è più che probabile che sia Cejas a scendere in campo: il medico sociale Dino Furioso ha dato il suo assenso e da giovedì il centrocampista ha ripreso ad allenarsi. Tutto lascia supporre che la botta alla coscia ricevuta ad Aversa sia ormai un ricordo. Il Campobasso. Anzi il Nuovo Campobasso. La squadra, affidata all’allenatore Roberto Carannante, è una di quelle che ha beneficiato della grande infornata dei ripescaggi. Sino a questo momento non sta girando molto bene. Ha esordito perdendo in casa con l’Aversa (1-0), poi è andata a perdere a Napoli contro la Neapolis (2-0) e domenica ha conquistato il suo primo punto pareggiando in casa (1-1) con la Vigor Lamezia.

Anche la società molisana, costituita nel 2003, punta molto sui giovani, come la gran parte dei club che partecipano alla Prima e Seconda divisione. Sinora, comunque, Carannante non è riuscito a tirar fuori la squadra dalle difficoltà in cui si dibatte.

Questo non vuol dire che il Football Brindisi domani avrà vita facile. Florimbj lo ripete in continuazione: “Determinazione e concentrazione; ogni avversario va rispettato e affrontato con il massimo dell’impegno”. Perché non c’è da fidarsi di nessuno. Anche la squadra che si presenta come piuttosto messa male, può tirar fuori l’asso dalla manica e dare dei dispiaceri. Peraltro, sono proprio questi gli avversari che vanno affrontati con maggiore attenzione. Il Campobasso contro la capolista. Al Fanuzzi, non ha nulla da perdere. E quindi giocherà allo spasimo per cercare di conquistare un punto.

Il Football Brindisi dalla sua avrà il pubblico. In città, come abbiamo già scritto ieri, è ritornata la febbre del calcio. Non ci sono dati ufficiali, ma a quanto pare la vendita dei biglietti sta procedendo a buon ritmo e, quasi certamente, saranno superate le duemila presenza della gara casalinga contro l’Avellino. Il ritorno di fiamma è coinciso anche con la richiesta di abbonamenti da parte di tifosi che si sentivano delusi e non credevano in questa squadra.

L’appuntamento è domani al Fanuzzi. La gara sarà arbitrata da Giampietro Vallorani della sezione Aia di San Benedetto del Tronto; primo assistente Antonio Occhinegro della sezione Roma 2, secondo assistente Gennaro Zuccaro della sezione di Napoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due ultime notizie. Una sul fronte giocatori, l’altro sul fronte promozionale. In mattinata il Football Brindisi ha “risolto consensualmente” il contratto con l’attaccante Attilio Angotti. Mentre sul fronte promozionale la società fa sapere “ai tifosi biancazzurri che, conservando il tagliando del biglietto delle gare casalinghe del Football Brindisi e presentandolo presso il punto di ristorazione “Fratelli La Bufala” (sito in viale Regina Margherita) in un giorno compreso tra la domenica ed il venerdì (quindi, sabato escluso), avranno diritto alla bibita omaggio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento