Giro d'Italia, un ciclista positivo al Covid dopo la tappa Matera-Brindisi

E' il 28enne britannico Simon Yates, capitano della Mitchelton-Scott. L'atleta si è fermato e ritirato dalla corsa

BRINDISI - E' un primato per nulla invidiabile quello di un ciclista 28enne di nazionalità britannica, trovato positivo al Covid dopo la tappa Matera-Brindisi. E' il primo caso nel Giro d'Italia. Si tratta di Simon Yates, capitano del team Mitchelton-Scott. L'atleta ieri, venerdì 9 ottobre, aveva manifestato sintomi lievi al termine della gara. Lo staff medico del team aveva subito richiesto un test rapido che ha dato risultato positivo. Successivamente è stato eseguito un secondo tampone che ha confermato la positività del corridore.

Il medico di squadra ha spiegato che il ciclista non evidenzia sintomi particolarmente preoccupanti, la temperatura corporea non era molto elevata. Tutto il personale del team è stato sottoposto come da protocollo ai test: sono tutti risultati negativi. Yates è stato subito isolato nella sua stanza da prima dell'esecuzione del test. Il ciclista, ovviamente si è ritirato, mentre i compagni e lo staff, risultati negativi, potranno continuare a partecipare al Giro d'Italia, anche se verranno sottoposti nei prossimi giorni per sicurezza a nuovi test.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento