menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cintura nera 8° Dan e medaglia al merito: il maestro Spinelli nell'olimpo del taekwondo

Il consiglio direttivo della Fita ha reso onore alla carriera del maestro Cosimo Spinelli con due importanti onorificenze

BRINDISI - Nel 50esimo anniversario del Taekwondo Italiano targato Fita, il Presidente federale,  Angelo Cito, unitamente a tutti i componenti del Consiglio Direttivo, ha conferito al maestro Cosimo Spinelli, fondatore dell’Asd Pennetta Rosa Brindisi, la cintura nera 8° Dan e la medaglia d'oro al merito tecnico.

Il maestro brindisino, che superata la soglia dei 70 anni continua a gareggiare a livello nazionale, collezionando medaglie, dedica queste due onorificenze ai suoi famigliari, che spesso ha dovuto trascurare per amore di questa disciplina olimpica, ai suoi atleti, passati, presenti e tristementi scomparsi ed ai genitori che gli hanno affidato i propri figli, affinché li forgiasse e temprasse con la disciplina del Taekwondo.
Il sodalizio fra il Maestro Spinelli ed il Taekwondo, ha una lunga storia: Spinelli infatti inizia a praticare come atleta il taekwondo nel lontano 1975, raggiungendo la cintura nera in poco meno di tre anni. La passione per l'arte marziale coreana lo spinge a intraprendere subito la carriera di allenatore, divenendo istruttore nel 1981 e, infine maestro fin dal 1984.

Cosimo Spinelli 2-2

In attività da circa 42 anni, il Maestro Spinelli è uno dei massimi esponenti della divulgazione del Taekwondo in Puglia; da sempre attivo sul territorio di Brindisi e negli anni precedenti a Tuturano, ha formato intere generazioni di atleti, elevando il Taekwondo Brindisino a innumerevoli successi, di rilievo nazionale ed internazionale.

Lui, non è solo un ottimo insegnante tecnico, stimato dai colleghi e atleti, con un brillante passato di arbitro nazionale abbandonato per dedicarsi anima e corpo all'allenamento dei propri allievi, ma anche un fervente promotore del Taekwondo e grande atleta.
La sua solerzia e il suo contributo, riconosciuti dai massimi Dirigenti della Fita (Federazione italiana Taekwondo),  gli erano valsi nel 2009, a superare brillantemente gli esami di cintura nera 7° Dan.

In tempi recenti, il maestro Spinelli, ha partecipato come atleta a molti campionati: n° 1 Mondiale Masters, n° 1 Campionato Europeo, n° 1 Campionato Europeo Masters, n° 8 Campionati Italiani, n° 2 Tornei dei Campioni, n° 2 Trofei "Cavalli", n° 9 Campionati Interregionali e n° 1 Torneo Salentiadi".
Il Taekwondo arriva in Italia nel 1966, quando un distinto signore coreano di nome Parj Sun Jae (scomparso il 29 febbraio di quest'anno), presenta una dimostrazione dall'arte marziale coreana di pugni e calci in volo, esibendosi con forme, tecniche di calcio acrobatiche, rutture di tavolette e mattoni, lasciando il pubblico attonito ed esterrefatto. Dal semi interrato della palestra "Cesare Rasponi", in cui il Maestro Park insegnava, al resto dell'Italia, fra cui la nostra città Brindisi, il passo è stato breve.

Oggi il taekwondo Wtf, è praticato da milioni di atleti ed è uno sport Olimpico apprezzato e largamente seguito in tutto il mondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento