rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

Col Sassari di Romeo Sacchetti non si scherza, ma Perdichizzi carica i suoi

BRINDISI - Chi segue l ‘ Enel Brindisi quest’anno ,sicuramente non si annoia. Ogni settimana c’è una novità. Giocatori che vanno, altri che arrivano: l’altro giorno è stato ufficializzata la rescissione del contratto con Bavcic e chissà il futuro cosa ci porterà. Il grosso problema ora è rimettere a posto il presente, che non è sicuramente dei più rosei. Il calendario per certi versi non è stato dei più facili ( anche se le due partite perse in casa avrebbero potuto avere un altro risvolto, ma da domenica a Sassari comincia la vera prova del nove per la squadra salentina. [Continua...]

BRINDISI - Chi segue l ' Enel Brindisi quest'anno sicuramente non si annoia. Ogni settimana c'è una novità. Giocatori che vanno, altri che arrivano: l'altro giorno è stato ufficializzata la rescissione del contratto con Bavcic e chissà il futuro cosa ci porterà. Il grosso problema ora è rimettere a posto il presente, che non è sicuramente dei più rosei. Il calendario per certi versi non è stato dei più facili ( anche se le due partite perse in casa avrebbero potuto avere un altro risvolto, ma da domenica a Sassari comincia la vera prova del nove per la squadra salentina.

I sardi non sono assolutamente compagine da sottovalutare: sei punti in classifica e, anche nelle sconfitte, prestazioni di tutto rispetto. In panchina un coach che come giocatore ha vinto tanto, Romeo Sacchetti, e che sicuramente ai suoi giocatori oltre a gli aspetti tecnici, trasmette tutta la grinta che lo ha contraddistinto quando indossava maglietta e pantaloncini. Ha a disposizione italiani come Cittadini e De Vecchi, che conoscono bene questo campionato, l'ex Pinton che è riuscito a conquistarsi un buon minutaggio fornendo delle ottime prestazioni e stranieri come l'ala grande White e il centro Hunter dalle cui mani passano molti dei palloni giocati da i sassaresi.

" La squadra si sta sbloccando. In settimana si è raggiunta una maggiore intese fra i ragazzi che ho visto motivati ed uniti. Solo stando insieme possiamo arrivare ad un risultato positivo. Sappiamo che Sassari non è un roster da sottovalutare ma mi auguro che possa essere il nostro trampolino di lancio". Parole di fiducia da parte di coach Perdichizzi per la squadra fanno ben sperare in qualcosa di positivo. Ma si sa che poi è il campo che parla e in certi frangenti la voglia e il cuore fanno molto di più di qualsiasi capacità tecnica. La partita si svolgerà domenica 28 novembre alle ora 18.15 al PalaSerradimigni di Sassari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Col Sassari di Romeo Sacchetti non si scherza, ma Perdichizzi carica i suoi

BrindisiReport è in caricamento