menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo di mercato dell'Enel Brindisi: preso lo specialista dei rimbalzi Anosike

Dopo la cocente delusione per la mancata qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia, la New Basket piazza un importante colpo di mercato. Si tratta del centro O.D. Anosike, il miglior rimbalzista in regular season degli ultimi due campionati di Serie A. Nato a New York 24 anni fa, Anosike ha il passaporto nigeriano

BRINDISI – Dopo aver fallito l’obiettivo Final-Eight di Coppa Italia, l’Enel Basket Brindisi corre ai ripari e annuncia l’ingaggio di Oderah Anosike, il miglior rimbalzista in regular season negli ultimi due campionati di serie A. L’accordo con il procuratore dello statunitense con passaporto nigeriano è stato raggiunto a telefono all’ora di pranzo. Lo staff della New Basket aveva puntato su tre nomi e quello di Anosike era l’ultimo della lista, a causa del suo alto costo: evidentemente all’ultimo momento le trattative hanno subito una accelerazione, e probabilmente qualche sconto.

Nel comunicato della società non si parla di avvicendamenti, ma è ovvio che a questo punto il taglio di Milosevic dovrebbe essere più che scontato. 
Anosike, 25 anni, 2.03 cm per 109 chilogrammi, è un pivot che ha altalenato stagioni esaltanti ad altre più deludenti. Nel campionato 2013/14 ha militato nella Victoria Libertas Pesaro, giocando 30 partite, con una media di 35,3 minuti di gioco, 14,4 punti, 13 rimbalzi, 22,8 di valutazione. Poi si è spostato ad Avellino (campionato 2014/15) giocando 30 partite con medie inferiori: 30,6 minuti, 11,5 punti, 10,9 rimbalzi, 17,8 valutazione. Infine, nello scorso agosto, ha firmato con gli spagnoli del Labor Kutxa Baskonia per poi, dopo poche settimane, vestire la maglia dell’AEK Atene giocando 4 gare nel massimo campionato greco e 5 in EuroCup.

Anosike giungerà in città nei prossimi giorni e si metterà subito a disposizione dello staff tecnico. Bucchi spera di poterlo schierare già alla ripresa del campionato (che questa settimana si ferma per l’All Star Game), cioè il 17 gennaio con la partita casalinga contro Pistoia. 

È ovvio che un giocatore che nel giro di cinque mesi cambia tre maglie è più di una scommessa al buio, ma è ancor più evidente che dopo le ultime prestazioni opache la tifoseria attendeva un segnale, e quel segnale è arrivato: malgrado la perdita del bonus del main sponsor a causa del mancato ingresso nelle Final-Eight, i soci della New Basket hanno deciso di mettere mani al portafogli e compiere un ulteriore sforzo economico. Ora non resta che sperare che Anosike possa rappresentare la carta giusta per non perdere il treno dei play-off.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento