Happy Casa corsara a Trieste: quando un canestro ti cambia la storia

La terza vittoria fuori casa vale il secondo posto in assoluto alle spalle della Virtus Bologna. Domani nuovo impegno in Champions League a Salonicco, nell’arena del Paok

BRINDISI - La vittoria di Happy Casa Brindisi sull’Alma Trieste al Pala Allianz Dome sarà ricordata per quei 22 secondi finali che possono cambiare il corso di questa stagione agonistica. In un solo canestro da 3 punti, quello realizzato dal “dottor” Alessandro Zanelli quando mancavano 22 secondi alla fine della partita  e con un solo punto di vantaggio su Trieste (72-73) con l’autorevolezza e la personalità di un vero leader. Happy Casa Brindisi ha così raggiunto in assoluto il secondo posto in classifica generale, alle spalle dell’imbattuta Virtus Bologna, non si dovrà più sentire parlare di “quota salvezza”, e potrà certamente cambiare i programmi della società che ora può puntare ad obbiettivi degni di una grande squadra, a conferma del rispetto e della considerazione incondizionata che è riuscita a guadagnarsi nel   grande giro del basket nazionale.

Il “dottor Zanelli” da 110 e lode

Happy Casa e Alma Trieste giocavano a rincorrersi sul filo della parità o con il vantaggio minimo di un solo punto durante l’ultimo quarto di gioco, dopo che la squadra di coach Vitucci aveva avuto un vantaggio anche di 10 punti su Trieste (42-52) quando, sul 72-73, con soli 22 secondi ancora da giocare, ci ha pensato Alessandro Zanelli a mettere un vantaggio di 4 punti (72-76) realizzando in sospensione un canestro da 3 punti che valeva una partita, con fredda determinazione ed autorevolezza.

Coach Vitucci, Supercoppa-2

E poi, sui falli sistematici chiamati da coach Dalmasson nei secondi finali, è stato ancora Alessandro Zanelli a realizzare 2 tiri liberi e fissare il vantaggio su 72-78 lasciando a Tyler Stone di chiudere definitivamente la partita con un layup (72-80). Quel canestro da 3 punti ha concluso una prestazione straordinaria del play brindisino composta da 10 punti realizzati in 24 minuti di presenza in campo, 1/1 da 2 punti,2/3 da 3 punti, 2/2 ai tiri liberi, 4 rimbalzi e 4 falli subiti, segno evidente di un processo di maturazione completato che fanno ora di Alessandro Zanelli un punto di riferimento della squadra, un giocatore affidabile in un ruolo importante, che costituisce una vera garanzia per coach Vitucci. 

Sorpasso finale per solidità mentale ed energia atletica

Non si è visto basket di grande qualità all’Allianz Arena di Trieste, ma più fisico ed abbastanza robusto tanto che a farne le spese è stata la squadra di coach Vitucci che si è vista privare dei giocatori più in forma nella fase cruciale della partita del terzo e quarto periodo. L’allenatore brindisino ha dovuto richiamare in panchina Kelvin Martin con 4 falli a carico proprio nel mentre la squadra stava per cercare l’allungo decisivo(44-52). Fino a quel momento Martin era stato decisivo e chiuderà l’incontro con un box score personale di 15 punti in 25 minuti di gara, con 4/5 da 2 punti,2/3 da 3 punti,1/1 ai liberi,8 rimbalzi catturati ed un assist.

Kelvin Martin-5

E ancora coach Vitucci ha dovuto richiamare in panchina, per raggiunto limite di 4 falli, anche Darius Thompson (13 punti realizzati con 5/7 da 2 punti,1/4 da 3 punti), e costretto a rimediare alla meglio con le poche rotazioni a disposizioni, ma ben integrate e con giocatori quali Campogrande e Gaspardo, disposti a spendere il massimo delle proprie energie (aspettando il “ritardatario” Antonio Iannuzzi). La solidità mentale e la condizione atletica della squadra, lo straordinario apporto di classe e di esperienza del talento Adrian Banks, hanno consentito il decisivo sorpasso finale, siglato da Zanelli ma costruito da tutta la squadra

Salvezza? Grazie, ma ora obiettivo Final Eight

E la vittoria di Trieste, la terza dopo quelle esaltanti di Roma e Milano, stacca in modo definitivo Happy Casa Brindisi dalla lotta per la salvezza. Con il secondo posto acquisto in classica ed i 12 finora realizzati, infatti, la squadra di coach Vitucci ha messo un distacco di ben 10 punti dalla zona retrocessione, interessata ora da Pistoia con soli due punti in classifica. Vale a dire che ad Happy Casa Brindisi basterà vincere 6 delle 25 partite da giocare fra la fine del girone d’andata e tutto il ritorno per mettere al sicuro la permanenza e la nona partecipazione al campionato di serie A, considerato che la quota salvezza dovrebbe essere stabilita a 24 punti. 

Tyler Stone  e Kelvin Martin-3

Perciò ora il primo obiettivo da raggiungere da Happy Casa è la partecipazione alle Final Eight di Pesaro, in programma al “Vitrifrigo” Arena dal 13 al 16 febbraio 2020 (nel palasport con la capienza massima di 11 mila posti), dove la squadra di coach Vitucci giocherebbe praticamente in casa, avendo notoriamente i favori del pubblico pesarese ed il vantaggio del solito esodo dei supporters brindisini.  Per conquistarsi il meritato traguardo Happy Casa fino alla conclusione del girone d’andata dovrà giocare 4 partite in casa contro Pistoia, Sassari, Reggio Emilia e Treviso e 4 in trasferta contro Trentino, a Bologna con Virtus e Fortitudo e Cremona. Una impresa di certo non impossibile per questa squadra che non finisce mai di meravigliare

A Salonicco per svoltare anche in Champions

Appena dopo la vittoriosa partita di Trieste la squadra brindisina è partita alla volta di Salonicco, dove domani sera, martedì 12 novembre, alle ore 18, affronterà la formazione greca in Fiba Champions League. Happy Casa Brindisi è ancora in corsa per conquistare uno dei quattro posti che danno diritto al passaggio successivo e affronta la trasferta con la volontà di concludere un successo importante per andare avanti nella competizione europea. La formazione di Salonicco è ultima nella classifica del girone D della Champions League con 4 sconfitte subite nelle 4 disputate, ma è formazione di caratura europea in grado di sovvertire ogni pronostico, sostenuta dal calore della propria tifoseria. Si giocherà nel Paok Sports Arena, un impianto con la capienza di 10 mila e 200 posti, che è una vera roccaforte della squadra greca, e la partita sarà trasmessa in diretta Tv su Eurosport player con inizio alle ore 18, ora italiana (ore 19 in Grecia). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: altri 76 contagi in Puglia, di cui tre in provincia di Brindisi

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • Covid: altri due contagi nel Brindisino. In Puglia 83 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento