rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport

Coni: "Duecento milioni da Anci e Credito sportivo per l'impiantistica"

E’ stato presentato a sindaci, amministratori e tecnici comunali pugliesi, oggi a Bari nella sede regionale dell’Anci, il protocollo nazionale d’intesa “Sport Missione Comune - Bando 2017”

Duecento milioni di euro in mutui per costruire, ristrutturare, potenziare, modernizzare strutture sportive comunali. Campetti di calcio, tennis, pallacanestro, palestre, piscine. Ma non solo: maneggi, bocciodromi, piste di pattinaggio, ciclodromi e palestre scolastiche. Dunque, promozione dello sport anche come antidoto alla marginalità sociale.

E’ stato presentato a sindaci, amministratori e tecnici comunali pugliesi, oggi a Bari nella sede regionale dell’Anci, il protocollo nazionale d’intesa “Sport Missione Comune - Bando 2017”, siglato a livello nazionale tra Anci e Istituto per il Credito Sportivo con il coinvolgimento del Coni.

L’intesa è stata illustrata dal presidente dell’Anci Puglia Luigi Perrone, dal consigliere nazionale Coni Elio Sannicandro, dal presidente del Coni Puglia Angelo Giliberto e dal referente per la Puglia dell’Istituto per il Credito Sportivo, Vincenzo Fucci. Insieme al bando Ics, finalizzato a ristrutturare o realizzare impianti sportivi, il neo assessore regionale all'Urbanistica Alfonso Pisicchio ha illustrato anche il bando regionale Rigenerazione urbana sostenibile - finanziato con fondi europei Fesr - i cui termini sono stati prorogati all’11 settembre 2017, e che comunque può coprire anche proposte legate all’attività sportiva.

Dunque, i mutui ICS per l’impiantistica sportiva saranno messi a disposizione dei progetti di costruzione e riqualificazione delle strutture con una forte attenzione ai piccoli Comuni e ai territori lontani dai grandi centri urbani. Il protocollo ripercorre l’iniziativa già sperimentata lo scorso anno, con mutui a tassi particolarmente agevolati e che nel 2016 ha finanziato oltre 300 progetti in 19 regioni.

Quest’anno la dotazione in Italia raddoppia, arrivando appunto a 200 milioni, divisi in due plafond. Il primo, di 100 milioni, sarà disponibile con mutui a tasso zero per consentire, entro la fine del 2017, l'attuazione di progetti già in fase avanzata, con un massimo di 2 milioni concessi per ciascuna operazione. Il secondo, per altri cento milioni, verrà erogato a enti locali (e anche a privati nell’ambito di operazioni di partenariato pubblico-privato) con mutui della durata di 15 anni a tasso zero per importi fino a 2 milioni destinati ai Comuni e al tasso dell'1% per l'importo eccedente.

Per ciascuno dei due plafond, il 50% è destinato ai piccoli Comuni, a Comuni di aree interne e alle unioni di piccoli Comuni. I finanziamenti possono essere destinati anche a impianti sportivi scolastici o all'acquisto di attrezzature sportive nonché alla realizzazione di punti sport, play ground e piste ciclabili.

Per tutti i progetti è indispensabile acquisire il parere tecnico-sportivo del CONI competente territorialmente. Inoltre si ricorda che il CONI regionale svolge una fondamentale attività di consulenza tecnica e di supporto ai Comuni nella redazione dei progetti e per l'espletamento delle procedure approvative così come per le procedure per la presentazione delle domande che l'ICS ha voluto semplificare.

Le domande andranno inoltrate dal 6 settembre al 28 ottobre utilizzando l’indirizzo  pec icsanci2017@legalmail.it. Entro 20 giorni dal 28 ottobre, l’esito sarà pubblicato sui siti web www.anci.it e www.creditosportivo.it. Bando e slide esplicative online nella relativa news su  pugliasportiva.it e puglia.coni.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coni: "Duecento milioni da Anci e Credito sportivo per l'impiantistica"

BrindisiReport è in caricamento