menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Defibrillatori obbligatori per gli impianti sportivi, presto i corsi

E’ scattato il primo luglio l’obbligo per tutte le società e associazioni sportive di dotarsi di defibrillatori semiautomatici. Come risulta dal decreto con le linee guida (emanato il 26 giugno dal ministero della Sanità di concerto con quello dello Sport)

E’ scattato il primo luglio l’obbligo per tutte le società e associazioni sportive di dotarsi di defibrillatori semiautomatici. Come risulta dal decreto con le linee guida (emanato il 26 giugno dal ministero della Sanità di concerto con quello dello Sport), società e associazioni dovranno accertarsi che l’impianto utilizzato abbia un defibrillatore e che prima di ogni attività sia accertato il suo funzionamento da un referente formato ad hoc.

Per la formazione dei referenti, la Federazione medico sportiva pugliese riceverà a giorni l’autorizzazione da parte della Regione per organizzare corsi specifici. In mancanza di questi requisiti le società non potranno svolgere attività nell’impianto. L’obbligo non è esteso alle attività sportive esercitate fuori dagli impianti e a quelle con ridotto impegno cardiocircolatorio, come bocce (escluse bocce in volo), biliardo, golf, pesca sportiva di superficie, caccia sportiva, sport di tiro, giochi da tavolo e sport assimilabili. Approfondimenti online nella news sul tema pubblicata su puglia.coni.it e pugliasportiva.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento