rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Sport

Da Siena arrivano i marziani. Maresca: "Per noi un grande stimolo"

BRINDISI - Fino a qualche anno fa nominando Siena veniva in mente Piazza del Campo e lo storico Palio . Adesso oltre alle bellezze ed agli eventi storici, quando si parla della città toscana non si può non pensare al basket. Montepaschi Siena: da anni la squadra più forte e vincente del campionato di LegaA e fra le più forti compagini d’Europa. Il solo pensiero fa emozionare chiunque si appresta ad andare a assistere ad una loro partita ed il pubblico brindisino, domenica, avrà l’opportunità di vedere i propri beniamini confrontarsi con il “gota” del basket italiano.

BRINDISI - Fino a qualche anno fa nominando Siena veniva in mente Piazza del Campo e lo storico Palio . Adesso oltre alle bellezze ed agli eventi storici, quando si parla della città toscana non si può non pensare al basket. Montepaschi Siena: da anni la squadra più forte e vincente del campionato di LegaA e fra le più forti compagini d'Europa. Il solo pensiero fa emozionare chiunque si appresta ad andare a assistere ad una loro partita ed il pubblico brindisino, domenica, avrà l'opportunità di vedere i propri beniamini confrontarsi con il "gota" del basket italiano.

Sulla carta potrebbe sembrare una partita già decisa, ma proprio da parte dei tifosi che hanno fatto trovare uno striscione con su scritto "Nulla è impossibile", arriva l'incitamento a crederci. "Trovare quello striscione per noi giocatori è stata una bella sensazione - ha affermato Giuliano Maresca in conferenza stampa - ci dà ulteriore forza per crederci, e poi si sa che nello sport niente è scontato. Giocare contro una squadra come Siena è un grande stimolo per tutti. Ci metteremo alla prova per vedere se siamo in grado di giocare a livelli tecnicamente più alti. Noi continueremo comunque a lavorare con intensità e serietà cercando di ben figurare in questo difficile campionato".

Anche per coach Perdichizzi, questa è una buona occasione per mettersi alla prova: "Stiamo lavorando con molta concentrazione ed intensità a prescindere da chi andiamo ad incontrare. Abbiamo un cammino difficile da affrontare in questo campionato e per arrivare all'obiettivo della salvezza , sappiamo che dobbiamo lavorare duramente. Quella contro Siena sarà una partita molto stimolante e che ci darà la dimensione di come sta andando il nostro percorso".

E che dire dei toscani. In panchina coach Pianegiani (anche attuale allenatore della squadra nazionale ) e guardando i nomi dei giocatori ti gira la testa: Zizis, Lavrinovic, Stonerook, Kaukenas, Mc Calebb, e fra gli italiani giocatori azzurri come Carraretto, Ress, Aradori. Praticamente una situazione in cui l'allenatore durante la partita si gira verso la panchina per fare un cambio ed ha l'imbarazzo della scelta. Una sola partita persa contro Varese, la prima sconfitta dopo un numero esagerato di partite vinte e la riconquista del primo posto in classifica. Insomma domani a prescindere dal risultato, sicuramente non potrà essere una partita noiosa e lo spettacolo è garantito.

L'inizio della partita sarà alle 18.15 e il campo di gara, come sempre negli scontri casalinghi, sarà il PalaPentassuglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Siena arrivano i marziani. Maresca: "Per noi un grande stimolo"

BrindisiReport è in caricamento