Sport

Ginnastica aerobica. Un atleta Brindisino campione nazionale: "La vittoria per mia nonna Antonietta"

Il 21enne di Ostuni, futuro ingegnere, è pronto per partire con la squadra Nazionale per disputare i Mondiali che si svolgeranno a Baku, in Azerbaigian, tra due settimane

OSTUNI - Lo sport che riparte e i sogni di Davide Nacci che diventano successi. Strappa un meritato primo posto al campionato nazionale gold di ginnastica aerobica che si è svolto lo scorso week and a Pomigliano D'Arco, il 21enne atleta di Ostuni, tesserato con la Ginnastica Francavilla ed è pronto a fare la valigia e partire per i Mondiali che si terranno a Baku, in Arzebaigian, tra due settimane. Il giovane ha dato spettacolo e una gran bella prova di abilità e padronanza tecnica. Una grande soddisfazione personale, per mister Iaia e il "Laboratorio del benessere" di Ostuni dove, quotidianamente, si allena.  1-4-6

"E' stato un anno abbastanza difficile, soprattutto, per lo sport - spiega il 21enne, studente al terzo anno alla facoltà di ingegneria elettronica del Politecnico di Bari - un po' per la paura del Covid ma ogni gara ed ogni vittoria danno sempre quello stimolo in più a migliorare. Adesso ci prepariamo al Mondiale di Baku che raggiungerò con la squadra Nazionale e poi ci sono tanti progetti da realizzare. Non è stato facile allenarsi in questo clima di incertezza ma portiamo a casa un'altra importante vittoria che fa bene a tutto lo sport".

4-17-4

E' entrato in palestra fin da piccolo ed ha subito trovato la strada che lo ha condotta a diventare una stella nella ginnastica aerobica, collezionando medaglie nelle varie categori in tutti questi anni ed entrando a far parte della squadra Nazionale nel 2015. 176 centimetri per 75 chili, un percorso fatto di passione e sacrifici, una storia di sogni passione ed impegno che porta lustro a tutto il territorio. "Dedico questa vittoria a mia nonna Antonietta, venuta a mancare alcuni mesi fa. Anche se per problemi di salute non ha mai potuto assistere ad una mia gara so che ha sempre fatto il tifo per me. Ovviamente un grazie speciale ai miei genitori che mi hanno sempre sostenuto e al mio allenatore che ha sempre creduto in me".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ginnastica aerobica. Un atleta Brindisino campione nazionale: "La vittoria per mia nonna Antonietta"

BrindisiReport è in caricamento