rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

«Dimenticare Milano per battere Roma»

BRINDISI - «Dimentichiamo la partita di Milano per le pacche sulle spalle e i complimenti. Cerchiamo di ricordare, invece, quanto di buono abbiamo fatto in campo per vincere contro Roma». Queste le parole che coach Piero Bucchi ha pronunciato oggi in conferenza stampa.

BRINDISI - «Dimentichiamo la partita di Milano per le pacche sulle spalle e i complimenti. Cerchiamo di ricordare, invece, quanto di buono abbiamo fatto in campo per vincere la partita».

È il monito lanciato da Piero Bucchi a quarantotto ore di distanza dal secondo impegno di campionato che vedrà l'Enel Brindisi di scena contro la Virtus Roma sul campo neutro dell'Unipol Arena di Bologna.

Una gara di difficile interpretazione, che arriva dopo una settimana che l'allenatore bolognese ha etichettato come "tribolata" per i problemi influenzali patiti da Ron Lewis, ma soprattutto per l'infortunio al ginocchio occorso in allenamento ad Andrea Zerini, la cui gravità sarà nota dopo gli esami strumentali di rito predisposti dallo staff medico brindisino.

«Non dovrebbe essere nulla di grave ma aspettiamo nel pronunciarci», ha esordito Piero Bucchi prima di commentare la settimana di lavoro.

«Al netto degli inconvenienti abbiamo lavorato bene - ha spiegato - anche dal punto di vista mentale. Abbiamo l'obbligo di dimenticare gli applausi dopo la vittoria conquistata contro Milano, utilizzando in modo proficuo tutte le note positive di quella partita, soprattutto la gestione dell'attacco e ovviamente l'atteggiamento difensivo. Andare a Bologna per incontrare la Virtus Roma non sarà una passeggiata. Sono convinto che ci aspetteranno al varco. Nella prima di campionato hanno battuto in trasferta Montegranaro mantenendo intatta la mentalità vincente della scorsa stagione».

Sarà una Virtus che arriverà all'appuntamento di Casalecchio dopo il brutto passo falso compiuto in Eurocup contro i francesi del Gravelines per 75-69 e quindi ancor più motivata, così come dichiarato da uno degli uomini simbolo della squadra, Phil Goss: «Pensiamo già a Brindisi - ha dichiarato l'esperto playmaker americano - durante la preseason non abbiamo avuto l'occasione di giocare tutti insieme. Abbiamo un roster composto di tanti giovani non abituati a giocare a questi livelli. Già domenica in campionato avremo bisogno di proporre un'intensità diversa da quella finora dimostrata sul campo».

Nel team di Dal Monte mancherà Bobby Jones, ancora al palo per il noto problema legato al suo nuovo passaporto. Tutti abili e arruolati invece nel resto del gruppo: dai confermati Jordan Taylor e Lorenzo D'Ercole oltre ai nuovi esterni, Quinton Hosley e Jimmy Baron, supportati sotto canestro dal nigeriano Trevor Mbakwe e dall'americano Callistus Eziukwu.

«Roma ha tanto talento nei singoli - ha concluso Piero Bucchi -, servirà scendere in campo con tanta attenzione. Sono curioso in prima persona di vedere come reagirà la mia squadra in trasferta e dopo la vittoria contro Milano. Sarà una scoperta anche per me. C'è tanto da lavorare e migliorare. Con umiltà e voglia di difendere potremo giocarci tutte le nostre carte. Siamo pronti a fare un altro piccolo passo in avanti».

Intanto, a seguito delle numerose richieste pervenute, la New Basket Brindisi ha comunicato in serata la riapertura della campagna abbonamenti per il campionato 2013-2014. La prenotazione degli abbonamenti disponibili avverrà da lunedì 21 ottobre sino a giovedì 24 ottobre presso la sede sociale attigua al Pala Pentassuglia, dove si potrà anche consultare la mappa per l'individuazione dei posti liberi. Gli uffici saranno aperti da lunedì a giovedì dalle ore 16:30 alle ore 19:30. L'abbonamento (valido per 14 partite casalinghe, esclusa, ovviamente, quella già disputata) darà diritto alla Special Card per usufruire di sconti presso varie attività commerciali.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Dimenticare Milano per battere Roma»

BrindisiReport è in caricamento