menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Flavia Pennetta

Flavia Pennetta

Dolori al polso, preoccupazione Flavia

BRINDISI - E’ di nuovo paura per Flavia Pennetta. La tennista brindisina, ancora una volta, è stata costretta a ritirarsi durante una competizione. Lo stop è arrivato nell’Hopman Cup, a Perth (Australia) nel corso della sfida contro la canadese Eugenie Bouchard

BRINDISI - E' di nuovo paura per Flavia Pennetta. La tennista brindisina, ancora una volta, è stata costretta a ritirarsi durante una competizione. Lo stop è arrivato nell'Hopman Cup, a Perth (Australia) nel corso della sfida contro la canadese Eugenie Bouchard, per improvvisi dolori al polso destro.

Quello che è accaduto nei giorni scorsi, ricorda perfettamente ciò che avvenne il 9 agosto 2012, quando Flavia abbandonò in lacrime il match nel secondo turno del torneo di Montreal arrendendosi alla sudafricana Chanelle Scheepers. Un ritiro che le costò un intervento molto delicato per rimettere a posto il legamento del polso, e l'allontanamento dai campi da tennis per diversi mesi. All'epoca non fu facile riprendere in mano la racchetta e rientrare nel circuito Wta, ma grinta, determinazione e forza di volontà hanno consentito alla brindisina di farcela. Fuori anche dalle top 100, quando ormai, forse chiunque al suo posto si sarebbe arresa, non solo è riuscita a risalire, ha continuato ancora ad accumulare grandi successi.

Il suo curriculum, infatti, segna nello scorso mese di settembre una semifinale negli U.S. Open e la quarta Federation Cup conquistata insieme alla Nazionale guidata da Corrado Barazzutti lo scorso novembre. Tutto questo e la sua attuale 31esima posizione in classifica hanno dato coraggio e nuovi stimoli alla Pennetta che era riuscita a lasciarsi alle spalle l'infortunio, l'intervento e il periodo di riabilitazione, insieme a ogni forma di paura che ciò comporta.

L'incantesimo, però, si è fermato in un attimo. Di nuovo il polso ha messo a dura prova la brindisina che proprio qualche giorno fa, ha dovuto fermare il ballo per fare i conti con il suo dolore,tornato a galla piano piano, motivo per cui Flavia ha deciso senza esitazioni di fare un passo indietro sul campo australiano, a Perth prima di peggiorare la situazione.

Lo spavento è stato notevole quando ancora la situazione non era chiara, ma dopo la visita dei fisioterapisti pare che con qualche giorno di riposo la Pennetta possa rientrare in campo. Insomma, niente stop, niente ritiro, nessuna racchetta al chiodo come già si stava vociferando.

"Ho voluto provare comunque - spiega la brindisina, così come riporta Federtennis.it - . Speravo che dopo il riscaldamento il dolore sarebbe scomparso. Dovrebbe trattarsi di una infiammazione, ma considerato che è il polso al quale sono stata già operata, è meglio non rischiare. Mi auguro di essere già a Hobart la prossima settimana dove sono già iscritta, altrimenti rientrerò agli Australian Open. Voglio essere pronta per il primo Slam 2014".

Il nuovo anno non è iniziato proprio sotto un cielo sereno. Ma se è vero che dopo la tempesta esce sempre il sole, allora sarà così anche per la bella tennista brindisina che di arrendersi non ne ha mai voluto sapere. Per quanto l'imponderabile sia dietro l'angolo, la forza di volontà e la determinazione nella vita sono fondamentali, in questo caso soprattutto. Sono le chiavi che potrebbero portare Flavia ad aprire la porta della vittoria nel prossimo match, quello contro Venus Williams nel primo turno del Moorilla Hobart International (cemento, 250.000 dollari), il cui inizio è previsto il prossimo 6 gennaio.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento