menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza di Fella dopo il gol dell'1-0

L'esultanza di Fella dopo il gol dell'1-0

Due fiammate nel primo tempo, Taranto ko

BRINDISI – Fella e Gambino stendono il Taranto. Trascinato dalla sua coppia d’attaccanti, il Brindisi conquista il derby (2-0) e si riscatta dalla sconfitta rimediata sette giorni fa a Monopoli. Si riscatta anche il portiere Novembre.

BRINDISI - Fella e Gambino stendono il Taranto. Trascinato dalla sua coppia d'attaccanti, il Brindisi conquista il derby (2-0) e si riscatta dalla sconfitta rimediata sette giorni fa a Monopoli. Si riscatta anche il portiere Novembre, che con un intervento provvidenziale nel corso della ripresa, spegne le velleità di rimonta del rossoblù allenati da Enzo Maiuri.

Il risultato premia la mole di occasioni da rete costruite dagli uomini di mister Ciullo nell'arco dei 90 minuti. E' stato Fella, alla mezz'ora del primo tempo, a sbloccare il punteggio. Ci ha pensato Gambino, giunto a quota 8 gol in 6 partite, a firmare il raddoppio, poco prima dell'intervallo. Sugli spalti del Fanuzzi, clima disteso fra i circa 600 tifosi giunti dal capoluogo ionico e quasi 2mila brindisini.

La partita. Ciullo schiera De Martino dal primo minuto. Loiodice, in virtù della regola che impone l'impiego di almeno quattro under nell'arco dei 90 minuti, si accomoda in panchina. Fra i pali, spazio ancora a Novembre, al posto dell'infortunato Peschechera. Per il resto, si vedono gli stessi uomini schierati a Monopoli, con capitan Tedesco costretto a partire fra le riserve per lasciare spazio all'under Fella.

Sul fronte opposto, Maiuri (sulla panchina del Brindisi nel corso della stagione 2011-12) lancia dall'inizio il centrocampista Mignogna, ex biancazzurro. Fra le file degli ionici, impreziosite da elementi del calibro di Balistrieri, Clemente e Prosperi, milita un altro ex: il difensore centrale Miale. La partita. Nel corso della prima mezz'ora, il taccuino del cronista resta vuoto. Non succede nulla. Nessuna delle due squadre osa e anche i calciatori che potrebbero dare una scossa all'incontro (Mignogna e Clemente fra i tarantini, Pellecchia e De Martino fra i padroni di casa) sonnecchiano.

Il match si accende improvvisamente al 33', quando Pellecchia, destatosi dal torpore, si invola sulla sinistra e scocca un cross sul quale Fella si avventa in tuffo, insaccando alle spalle di Marani.Il Taranto accusa il colpo e fatica a reagire. L'unica occasione di marca rossoblu (se così la si può definire) arriva al 40', quando un tiro dalla bandierina di Mignogna sorvola lo specchio della porta difesa da Novembre. Davvero poca cosa. Al 42', anzi, è il Brindisi a sfiorare il raddoppio con una conclusione in acrobazia di Gambino.

E in piena zona recupero, i padroni di casa, sempre con Gambino, vanno ancora vicini al 2-0, in 2 diverse circostanze: nella prima, il bomber siciliano mette i brividi a Marani, con una spettacolare girata al volo; nella seconda, il 9 siciliano centra in pieno la traversa con un destro ravvicinato. Sono le prove generali del raddoppio. Al 47', infatti, ancora Gambino, manco a dirlo, con uno dei suoi proverbiali colpi di testa, finalizza in rete un corner calciato da Pellecchia.

Il rientro negli spogliatoi della compagine rossoblù è accompagnato dai fischi dei sostenitori tarantini. Applausi a scena aperta, invece, per i biancazzurri. Al 9' della ripresa, Balistrieri mette paura ai brindisini, con un'inzuccata che lambisce il palo alla destra di Novembre. Al 16', una conclusione da circa 30 metri del neo-entrato Molinari, non impensierisce il portiere brindisino. Al 22', Pellecchia tergiversa in area di rigore e perde il tempo per la battuta da posizione invitante.

Al 24', una girata di Clemente non va a bersaglio per una manciata di centimetri. Al 29', Fella, servito in area da Gambino, si gira bene sul piede perno, ma calcia in maniera imprecisa. Al 30', Novembre sale in cattedra con un'uscita bassa che disinnesca una potenziale palla gol capitata sui piedi di Migoni, riscattandosi dall'infortunio che sette giorni fa aveva propiziato il gol monopolitano del 2-1.

Al 39', Loiodice, entrato al posto di Pellecchia, salta un avversario sulla fascia, si accentra e, di sinistro, sbaglia mira. Al 45', De Martino viene espulso per aver spintonato un tarantino a palla ferma. Al 49', Novembre non si fa sorprendere da un velenoso tiro-cross di Migoni. E' l'ultima emozione della gara. Subito dopo il fischio finale, i tifosi tarantini invocano le dimissioni di Maiuri e contestano aspramente la propria squadra.

Di tutt'altro umore, ovviamente, sono i brindisini. Con questa vittoria, il Brindisi sale a quota 10 punti, a 5 lunghezze di distanza dalla capolista Marcianise. E proprio i campani, fra due settimane, faranno visita al Fanuzzi. Prima, però, i biancazzurri andranno in casa di un Nardò ridotto a giocare con la rappresentativa juniores, dopo la diaspora dei senior dovuta a varie vicissitudini societarie. Sulla carta, dovrebbe trattarsi di una formalità, ma meglio non prendere l'appuntamento sottogamba. (Fotoservizio Gianni Di Campi)

I risultati della VI giornata del Girone H: Brindisi-Taranto 2-0; San Severo-Monopoli 1-2; Puteolana-Matera 2-1; Francavilla-Gladiator 1-0; Grottaglie-Gelbisom 0-1; Manfredonia-Real Hyria 0-1; Turris-Nardò 5-0; Bisceglie-Marcianise 1-2; Mariano Keller-Real Metapontino 1-3.

La classifica del girone H: Marcianise 15; Real Hyria, Turris 13; Monopoli 12; Matera 11; Brindisi 10; Manfredonia 9; Gladiator, Taranto 8; Francavilla, Grottaglie 7; gelbison, Mariano Keller, Bisceglie 6; Real Metapontino, Puteolana 5; San Severo 4; Nardò -10.

Brindisi-Taranto 2-0

Brindisi: Novembre, Iaboni, Cacace, Patti, Sicignano, Liotti,Favia (Akuku dal 33' st), De Martino, Marsili, Gambino, Pellecchia (Loiodice dal 23' st), Fella (Bove dal 48' st). A disposizione: Peschechera, Bove, Sicignano, Akuku, Tedesco, Greco, Vantaggiato, Albano. Allenatore: Ciullo.

Taranto: Marani, Viscuso, Prosperi, Menicozzo (Ciarcia' dal 31' st), Miale (Carloto dal 23' st), Pulci, Migoni, Muwana, Mignogna, Clemente, Balistrieri (Molinari dal 9' st). A disposizione: Masserano, Riccio, Caruso, Caroto, Circià, Russo, Ancora, Vivacqua, Milinari.

Arbitro: Amabile di Vicenza

Reti: Fella (Br) al 33' pt; Gambino (Br) al 47' pt

Espulsioni: De Martino (Br) al 90'

Note: Circa 2600 spettatori sugli spalti, di cui almeno 600 giunti da Taranto.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento